Manuale di Metabo KGS 216 M

Visualizza di seguito un manuale del Metabo KGS 216 M. Tutti i manuali su ManualsCat.com possono essere visualizzati gratuitamente. Tramite il pulsante "Seleziona una lingua", puoi scegliere la lingua in cui desideri visualizzare il manuale.

  • Marca: Metabo
  • Prodotto: Seghe
  • Modello/nome: KGS 216 M
  • Tipo di file: PDF
  • Lingue disponibili: Olandese, Spagnolo, Portoghese, Inglese, Tedesco, Francese, Italiano, Svedese, Danese, Polacco, Russo, Norvegese, Finlandese, Ungherese, Sloveno

Sommario

Pagina: 31
ITALIANO
it
32
Istruzioni per l'uso originali
1. Dichiarazione di conformità
2. Utilizzo conforme
3. Indicazioni generali di sicurezza
4. Indicazioni specifiche di sicurezza
5. Sintesi
6. Installazione e trasporto
7. L'utensile in dettaglio
8. Messa in funzione
9. Utilizzo
10. Cura e manutenzione
11. Suggerimenti pratici
12. Accessori
13. Riparazione
14. Tutela dell'ambiente
15. Problemi e anomalie
16. Dati tecnici
Dichiariamo sotto la nostra completa
responsabilità: Le presenti troncatrici e troncatrici
radiali, identificate dal modello e dal numero di
serie *1), sono conformi a tutte le disposizioni
pertinenti delle direttive *2) e delle norme *3).
Documentazione tecnica presso *4) - vedi pag. 4.
La sega troncatrice per tagli obliqui è adatta per i
tagli longitudinali e trasversali, i tagli inclinati, i
tagli obliqui e i tagli obliqui doppi. Inoltre, è
possibile realizzare delle scanalature.
È consentito tagliare solo materiali adeguati al
tipo di lama (per l'idoneità della lama consultare il
capitolo 12. Accessori).
Le dimensioni previste per i pezzi devono essere
rispettate (capitolo16. Dati tecnici).
I pezzi a sezione tonda o irregolare (come la
legna da ardere) non possono essere segati, in
quanto non possono essere tenuti fermi durante
l'operazione. Nel segare di taglio i pezzi piatti,
utilizzare una guida ausiliaria adeguata per avere
una guida sicura.
Qualsiasi utilizzo diverso da quanto illustrato è da
considerarsi non conforme. Un utilizzo non
conforme, eventuali modifiche all’utensile o
l’utilizzo di parti non collaudate ed approvate dal
produttore, possono comportare danni
imprevedibili!
Per proteggere la propria persona e per
una migliore cura dell'elettroutensile
stesso, attenersi alle parti di testo
contrassegnate con questo simbolo!
ATTENZIONE – Leggere le istruzioni per
l'uso al fine di ridurre il rischio di lesioni.
L'elettroutensile va consegnato esclusivamente
insieme al presente documento.
Avvertenze generali di sicurezza per gli
elettroutensili
ATTENZIONE – Leggere tutte le
indicazioni di sicurezza e le istruzioni.
Eventuali omissioni nell’adempimento delle
indicazioni di sicurezza e delle istruzioni potranno
causare scosse elettriche, incendi e/o lesioni
gravi.
Conservare tutte le indicazioni di sicurezza e
le istruzioni per un uso futuro! Il termine
"elettroutensile" utilizzato nelle indicazioni di
sicurezza si riferisce ad utensili elettrici alimentati
dalla rete (con cavo di alimentazione), nonché ad
utensili elettrici alimentati a batteria (senza cavo di
alimentazione).
3.1 Sicurezza sul luogo di lavoro
a) Mantenere pulita e bene illuminata l'area di
lavoro. Il disordine o le zone di lavoro non
illuminate possono essere causa di incidenti.
b) Evitare d'impiegare l'elettroutensile in
ambienti soggetti al rischio di esplosioni, nei
quali si trovino liquidi, gas o polveri
infiammabili. Gli elettroutensili producono
scintille che possono far infiammare la polvere o i
vapori.
c) Mantenere lontani i bambini ed altre
persone durante l'impiego dell'elettroutensile.
Eventuali distrazioni potranno comportare la
perdita del controllo sull'utensile.
3.2 Sicurezza elettrica
a) La spina dell'elettroutensile deve essere
adatta alla presa elettrica. Evitare
assolutamente di apportare modifiche alla
spina. Non utilizzare adattatori insieme agli
elettroutensili con messa a terra. Le spine non
modificate e le prese adatte allo scopo riducono il
rischio di scosse elettriche.
b) Evitare il contatto fisico con superfici
collegate a terra, come tubi, riscaldamenti,
fornelli e frigoriferi. Se il proprio corpo è
collegato a massa, aumenta il rischio di subire
scosse elettriche.
c) Custodire l'elettroutensile al riparo dalla
pioggia o dall'umidità. L'eventuale infiltrazione
di acqua in un elettroutensile va ad aumentare il
rischio di scosse elettriche.
d) Non usare il cavo di alimentazione per scopi
diversi da quello previsto, ad esempio per
trasportare o appendere l'elettroutensile
oppure per staccare la spina dalla presa di
corrente. Mantenere il cavo al riparo da fonti di
calore, olio, spigoli vivi o parti dell'utensile in
movimento. I cavi danneggiati o aggrovigliati
aumentano il rischio di scosse elettriche.
e) Qualora si voglia usare l'elettroutensile
all'aperto, impiegare solo ed esclusivamente
cavi di prolunga adatti anche per l'impiego
all'esterno. L'uso di un cavo di prolunga
omologato per l'impiego all'esterno riduce il rischio
di scosse elettriche.
f) Quando non è possibile evitare l'uso
dell'elettroutensile in ambienti umidi,
impiegare un interruttore differenziale.
L'impiego di un interruttore differenziale riduce il
rischio di scossa elettrica.
3.3 Sicurezza delle persone
a) È importante concentrarsi su ciò che si sta
facendo e maneggiare con giudizio
l'elettroutensile durante il lavoro. Non
utilizzare l'elettroutensile in caso di
stanchezza o sotto l'effetto di droghe,
bevande alcoliche e medicinali. Un attimo di
distrazione durante l'uso dell'elettroutensile potrà
causare lesioni gravi.
b) Indossare sempre l'equipaggiamento di
protezione personale e occhiali protettivi. Se
si avrà cura d'indossare l'equipaggiamento di
protezione personale come la maschera
antipolvere, le scarpe di sicurezza antiscivolo, il
casco protettivo o la protezione per l'udito, a
seconda del tipo e dell'uso dell'elettroutensile, si
potrà ridurre il rischio di lesioni.
c) Evitare l'accensione involontaria
dell'utensile. Accertarsi che l'elettroutensile
sia spento, prima di collegarlo
all'alimentazione elettrica e/o alla batteria
ricaricabile e prima di prelevarlo o
trasportarlo. Tenendo il dito sull'interruttore o
collegando l'utensile all'alimentazione elettrica
mentre è acceso, si rischia di provocare incidenti.
d) Togliere gli attrezzi di regolazione o la
chiave per dadi, prima di accendere
l'elettroutensile. Un utensile o una chiave per
dadi a contatto con una parte rotante dell'utensile,
può causare lesioni.
e) Evitare di mantenere posizioni anomale del
corpo. Mettersi sempre in una posizione
sicura mantenendo l'equilibrio.
In questo modo sarà possibile controllare meglio
l'elettroutensile in situazioni inaspettate.
f) Indossare indumenti adeguati. Evitare di
indossare indumenti larghi o gioielli. Tenere i
capelli e i vestiti lontani dalle parti in
movimento. Vestiti larghi, gioielli o capelli lunghi
possono impigliarsi nelle parti in movimento.
g) Se vi è la possibilità di montare dispositivi
di aspirazione o captazione della polvere,
assicurarsi che gli stessi siano stati installati
correttamente e vengano utilizzati
adeguatamente. L'utilizzo di un sistema di
aspirazione può limitare i rischi derivanti dalla
polvere.
h) Non abbandonarsi mai a una falsa sicurezza
e non trascurare le norme di sicurezza degli
elettroutensili, anche se si ha ormai familiarità
con l'utensile perché lo si è utilizzato
frequentemente. Un comportamento disattento
può provocare lesioni gravi in frazioni di secondo.
3.4 Utilizzo e trattamento
dell'elettroutensile
a) Non sovraccaricare l'utensile. Impiegare
l'elettroutensile adatto per il lavoro specifico.
Utilizzando l'elettroutensile adatto si lavora meglio
e con maggior sicurezza entro la gamma di
potenza indicata.
b) Non utilizzare elettroutensili con interruttori
difettosi. Un elettroutensile che non si può più
accendere o spegnere è pericoloso e deve essere
riparato.
c) Prima di effettuare regolazioni, riporre
l'utensile o sostituire gli accessori, staccare la
spina dalla presa elettrica e/o estrarre la
batteria rimovibile. Tale precauzione impedisce
che l'elettroutensile possa essere messo in
funzione inavvertitamente.
d) Custodire gli elettroutensili non utilizzati al
di fuori della portata dei bambini. Non fare
usare l'utensile a persone che non lo
conoscono o che non hanno letto le presenti
istruzioni. Gli elettroutensili sono pericolosi, se
utilizzati da persone inesperte.
e) Effettuare accuratamente la manutenzione
dell'elettroutensile e degli accessori.
Verificare che le parti mobili dell'utensile
funzionino perfettamente e non s'inceppino,
che non vi siano pezzi rotti o danneggiati al
punto tale da compromettere il funzionamento
dell'utensile stesso. Far riparare le parti
danneggiate prima di utilizzare l'utensile. Molti
incidenti sono causati proprio da elettroutensili
sottoposti a una manutenzione insufficiente.
f) Mantenere gli utensili da taglio affilati e
puliti. Gli utensili da taglio curati con particolare
attenzione e con taglienti affilati s'inceppano meno
frequentemente e sono più facili da condurre.
g) Utilizzare l'elettroutensile, gli accessori, gli
utensili ecc. esclusivamente nel rispetto delle
presenti istruzioni. Considerare le condizioni
di lavoro e le attività da eseguirsi durante
l'impiego. L'impiego degli elettroutensili per usi
diversi da quelli consentiti può dar luogo a
situazioni di pericolo.
h) Mantenere le impugnature e le superfici di
presa asciutte, pulite e libere da olio e grasso.
Le impugnature e superfici di presa scivolose non
consentono un uso e un controllo sicuri
dell'elettroutensile in situazioni impreviste.
3.5 Utilizzo e trattamento degli utensili
a batteria
a) Caricare le batterie solo ed esclusivamente
con i caricabatterie consigliati dal produttore.
Un caricabatterie progettato per un determinato
tipo di batterie potrebbe incendiarsi se utilizzato
per batterie non idonee.
b) Utilizzare solo ed esclusivamente batterie
ricaricabili idonee agli elettroutensili. L'uso di
batterie ricaricabili diverse può causare lesioni o
incendio.
c) Tenere la batteria ricaricabile non utilizzata
lontano da graffette, monete, chiavi, chiodi,
viti o da altri oggetti in metallo di piccole
dimensioni, che potrebbero causare un ponte
tra i contatti. Il cortocircuito tra i contatti delle
batterie ricaricabili può causare ustioni o incendio.
d) Un uso errato può causare fuoriuscite di
liquido dalla batteria ricaricabile. Evitarne il
contatto. In caso di contatto accidentale,
sciacquare con acqua. In caso di contatto del
liquido con gli occhi, consultare un medico. Il
liquido fuoriuscito dalla batteria ricaricabile può
causare irritazioni cutanee o bruciature.
Indice
1. Dichiarazione di conformità
2. Utilizzo conforme
3. Indicazioni generali di
sicurezza
Pagina: 32
ITALIANO it
33
e) Non utilizzare batterie ricaricabili
danneggiate o manipolate. Le batterie
ricaricabili danneggiate o manipolate possono
avere reazioni imprevedibili, pertanto implicano un
pericolo di incendio, esplosione o lesioni.
f) Non esporre una batteria ricaricabile al
fuoco o a temperature elevate. Il fuoco o le
temperature superiori a 130°C possono causare
un'esplosione.
g) Seguire tutte le istruzioni per la ricarica e
non caricare le batterie o l'utensile ricaricabile
al di fuori del campo di temperature previsto.
Una procedura di carica errata o al di fuori delle
temperature consentite può causare un guasto
irreparabile alle batterie e il pericolo d'incendio.
3.6 Assistenza
a) Fare riparare l'elettroutensile solo ed
esclusivamente da personale tecnico
qualificato e solo con l'impiego di pezzi di
ricambio originali. Solo così può essere
salvaguardata la sicurezza dell'utensile.
b) Non eseguire la manutenzione sulle
batterie ricaricabili guaste. Tutte le operazioni
di manutenzione sulle batterie ricaricabili sono
riservate al costruttore o ai centri di assistenza
autorizzati.
3.7 Ulteriori avvertenze per la
sicurezza
– Le presenti istruzioni d'uso si rivolgono a utenti
in possesso di una conoscenza tecnica di base
nell'utilizzo degli utensili come quello qui
descritto. Se non si ha alcuna esperienza con
questo tipo di utensili, si consiglia di ricorrere
all'aiuto di persone con esperienza nel campo.
– Il produttore non risponde dei danni provocati
dal mancato rispetto delle presenti istruzioni
d'uso.
Le informazioni riportate nelle presenti istruzioni
per l’uso sono contrassegnate come segue:
Pericolo!
Avviso di possibili lesioni personali o
danni ambientali.
Pericolo di scossa elettrica!
Avviso di possibili lesioni personali
causate dalla corrente elettrica.
Pericolo di trascinamento!
Avviso di possibili lesioni personali
causate dall'impigliamento di parti
del corpo o indumenti.
Attenzione!
Avviso di possibili danni materiali.
Avvertenza:
Informazioni integrative.
a) Le seghe troncatrici per tagli obliqui sono
destinate al taglio di legno o prodotti lignei e
non possono essere utilizzate per il taglio di
materiali ferrosi come aste, barre, viti e così
via. La polvere abrasiva provoca il blocco delle
parti mobili e del carter di protezione inferiore. Le
scintille generate durante il taglio bruciano il
carter di protezione inferiore, la piastra di
inserimento e altre parti in plastica.
b) Fissare il pezzo in lavorazione,
possibilmente con dei morsetti. Se si tiene
fermo il pezzo con la mano, mantenere
sempre a una distanza di almeno 100 mm da
ogni lato della lama. Non utilizzare questa
sega per tagliare pezzi troppo piccoli per
essere fissati con i morsetti o tenuti fermi
con la mano. Se la mano è troppo vicina alla
lama, esiste un serio pericolo di lesioni in seguito
al contatto con la lama stessa.
c) Il pezzo deve essere immobilizzato e
serrato con morsa oppure spinto contro la
guida e il tavolo. Non spingere il pezzo
contro la lama e non tagliare mai "a mano
libera". I pezzi sciolti o instabili possono essere
proiettati ad alta velocità e causare lesioni.
d) Condurre la sega attraverso il pezzo
esercitando una pinta. Evitare di condurre la
sega attraverso il pezzo esercitando trazione.
Per eseguire un taglio, sollevare la testa della
sega e farla passare sopra il pezzo, senza
tagliare. Quindi accendere il motore,
abbassare la testa della sega e spingere la
lama attraverso il pezzo. Se si tira la lama
invece di spingerla, si rischia che questa si sollevi
e che l'unità lama venga proiettata con violenza
verso l'operatore.
e) Non incrociare la mano sopra la linea di
taglio, né davanti, né dietro la lama della
sega. Tenere fermo il pezzo in lavorazione con le
mani incrociate, ossia tenerlo a destra della lama
con la mano sinistra o viceversa, è molto
pericoloso.
f) Se la lama è in movimento, non mettere la
mano dietro la guida di arresto. Mantenere
sempre la distanza minima di sicurezza di
100 mm tra la mano e la lama rotante (vale
per entrambi i lati della lama, ad es. durante
la rimozione dei residui di legno). La distanza
dalla lama in movimento non è sempre facilmente
stimabile e il pericolo di lesioni è elevato.
g) Controllare il pezzo prima di procedere
con il taglio. Se il pezzo è bombato o
deformato, serrarlo con il lato bombato
esterno rivolto verso la guida di arresto.
Assicurarsi sempre che lungo la linea di
taglio non ci siano fessure tra i pezzo, la
guida e il tavolo. I pezzi bombati o deformati
possono girarsi o spostarsi e causare
l'inceppamento della lama rotante durante il
taglio. Assicurarsi che il pezzo non contenga
chiodo o corpi estranei.
h) Prima di utilizzare la sega, sgombrare il
tavolo da utensili e residui di legno: sul
tavolo deve esserci solo il pezzo la tagliare.
Eventuali piccoli residui, pezzi di legno o altri
oggetti potrebbero entrare in contatto con la lama
ed essere proiettati ad alta velocità.
i) Tagliare soltanto un pezzo per volta. I pezzi
impilati non possono essere serrati come si deve
e, durante il taglio, possono scivolare o causare
l'inceppamento della lama.
j) Assicurarsi che, prima dell'uso, la sega
troncatrice per tagli obliqui venga
appoggiata su una superficie di lavoro piana
e stabile. Una superficie di lavoro piana e stabile
riduce il pericolo di instabilità.
k) Pianificare il lavoro. Durante la regolazione
dell'inclinazione della lama o dell'angolo di
taglio, assicurarsi che la guida di arresto sia
regolata correttamente e che il pezzo sia ben
saldo, senza che contatto con la lama o con il
carter di protezione. Senza accendere la
macchina e senza pezzo sul tavolo, simulare un
movimento di taglio completo della lama, per
accertarsi che non ci siano ostacoli e che non si
rischi di tagliare la guida di arresto.
l) In caso di pezzi più lunghi o larghi del piano
tavolo, procurare un supporto adeguato, ad
esempio una prolunga o dei cavalletti. I pezzi
più lunghi o larghi del tavolo della sega
troncatrice per tagli obliqui, possono ribaltarsi, se
non sono tenuti fermi adeguatamente. Se un
pezzo di legno tagliato o il pezzo in lavorazione si
ribalta, può sollevare il carter di protezione
inferiore oppure può essere proiettato senza
controllo dalla lama rotante.
m) Non utilizzare altre persone come
supporto o in alternativa a una prolunga del
tavolo. Un sostegno instabile del pezzo può
causare l'inceppamento della lama. Inoltre, il
pezzo può spostarsi durante il taglio, attirando
l'operatore e le altre persone coinvolte verso la
lama rotante.
n) Non spingere il pezzo tagliato contro la
lama rotante. In caso di carenza di spazio, ad
es. se si utilizzano le guide verticali, il pezzo
tagliato può bloccarsi nella lama ed essere
proiettato con violenza.
o) Utilizzare sempre una morsa o un
dispositivo adeguato per tenere ben saldo il
materiale a sezione tonda, come barre o tubi.
Durante il taglio, le barre tonde tendono a
rotolare, con conseguente rischio che la lama si
blocchi e che il pezzo venga trascinato verso la
lama insieme alla mano dell'operatore.
p) Attendere che la lama abbia raggiunto la
massima velocità, prima di procedere con il
taglio. Questo riduce il pericolo che il pezzo
venga proiettato via.
q) Se il pezzo rimane inceppato o blocca la
lama, spegnere la sega troncatrice per tagli
obliqui. Attendere l'arresto completo di tutti i
componenti, staccare la spina e/o estrarre la
batteria ricaricabile. Quindi rimuovere il
materiale inceppato. Se si continua a segare
nonostante il blocco, si rischia di perdere il
controllo o di danneggiare la sega troncatrice per
tagli obliqui.
r) Al termine del taglio, rilasciare
l'interruttore, tenere la testa della sega rivolta
verso il basso e attendere l'arresto completo
della lama, prima di rimuovere il pezzo
tagliato. È molto pericoloso avvicinare le mani
alla lama prima dell'arresto completo.
4.1 Ulteriori avvertenze per la
sicurezza
 Osservare in particolare le indicazioni specifiche
di sicurezza contenute nei vari capitoli.
 All'occorrenza attenersi alle direttive di legge o
alle norme antinfortunistiche.
Pericoli generici!
 Tenere in debita considerazione gli effetti
dell'ambiente circostante.
 Se i pezzi in lavorazione sono particolarmente
lunghi, utilizzare superfici di appoggio adeguate.
 Questa macchina può essere messa in funzione
e utilizzata solamente da persone che
conoscono bene le macchine simili e che sono
sempre consapevoli dei pericoli connessi
all'utilizzo delle stesse.
Le persone sotto i 18 anni di età possono
utilizzare il presente utensile soltanto ai fini della
formazione professionale e sotto la
supervisione di un istruttore.
 Tenere lontano dalle zone di potenziale pericolo
le persone non autorizzate, in particolare i
bambini. Durante il funzionamento, accertarsi
che nessuno tocchi l'utensile e/o il cavo di
alimentazione.
 Evitare il surriscaldamento dei denti della sega.
 Se si lavora con la plastica, evitare che questa
fonda durante il taglio.
Pericolo di lesioni e di schiacciamento
per effetto delle parti mobili!
 Non mettere in funzione l'utensile se non sono
montati tutti i dispositivi di protezione previsti.
 Mantenersi sempre ad una distanza sufficiente
dalla lama della sega. Se necessario, utilizzare
gli strumenti ausiliari adeguati. Durante il
funzionamento mantenersi a debita distanza
dagli elementi strutturali azionati.
 Attendere l'arresto completo della lama prima di
rimuovere eventuali trucioli, resti di legno e
quant'altro dall'area di lavoro.
 Tagliare solamente pezzi con dimensioni tali da
consentire un bloccaggio sicuro durante
l'operazione di taglio.
 Per tenere fermo il pezzo, utilizzare sistemi di
serraggio oppure una morsa a vite. Tali sistemi
sono più sicuri della mano.
 Non cercare di frenare la lama in rotazione
esercitando una pressione laterale.
 Prima di ogni operazione di regolazione,
manutenzione o riparazione, scollegare la spina
di alimentazione o rimuovere le batterie
ricaricabili.
 Se non si utilizza l'utensile, scollegare la spina
di alimentazione o rimuovere le batterie
ricaricabili.
Pericolo di taglio anche quando
l'utensile da taglio non è in movimento!
 Indossare i guanti per sostituire gli utensili da
taglio.
 Conservare le lame in modo che nessuno possa
ferirsi.
Pericolo per il contraccolpo della testa
della sega (la lama rimane bloccata nel pezzo
e la testa della sega si solleva violentemente
all'improvviso)!
 Scegliere una lama adeguata al materiale da
tagliare.
4. Indicazioni specifiche di
sicurezza
Pagina: 33
ITALIANO
it
34
 Tenere ben ferma l'impugnatura. Nel momento
in cui la lama penetra nel pezzo, il pericolo di
contraccolpo è particolarmente elevato.
 Tagliare i pezzi sottili o a parete sottile
utilizzando solo lame a denti fini.
 Utilizzare sempre lame affilate. Sostituire
immediatamente le lame usurate. Il pericolo di
contraccolpo è maggiore, se un dente usurato
rimane incastrato nella superficie del pezzo.
 Non tenere i pezzi in lavorazione in posizione
inclinata.
 In caso di dubbio verificare che i pezzi non
presentino corpi estranei (ad esempio chiodi o
viti).
 Non tagliare mai più pezzi
contemporaneamente, né fasci composti da più
elementi singoli. Se i singoli pezzi vengono
trascinati in modo incontrollato dalla lama, si
rischia di provocare incidenti.
 Durante la realizzazione delle scanalature,
evitare di esercitare pressione laterale sulla
lama: utilizzare un sistema di serraggio.
Pericolo di trascinamento!
 Durante l'uso, assicurarsi che nessuna parte del
corpo o degli indumenti possa restare impigliata
nei componenti in rotazione con conseguente
trascinamento (evitare cravatte, evitare guanti,
evitare indumenti con maniche larghe; per i
capelli lunghi utilizzare assolutamente una
retina di protezione).
 Non segare mai pezzi recanti funi, corde, nastri,
cavi o fili metallici o contenenti tali materiali.
Pericolo causato da protezione
personale insufficiente!
 Indossare le protezioni acustiche.
 Indossare gli occhiali protettivi.
 Indossare una mascherina antipolvere.
 Indossare indumenti da lavoro adeguati.
 Indossare calzature antiscivolo.
 Indossare i guanti protettivi durante l'interazione
con lame e utensili scabrosi. Trasportare le
lame tendendole in un contenitore.
Pericolo causato dalla polvere di
legno!
 Lavorare esclusivamente con un impianto di
aspirazione. L'impianto di aspirazione deve
essere conforme ai valori indicati nel capitolo
16..
Riduzione della formazione di polvere
 Le particelle che si formano durante l'utilizzo di
questa macchina possono contenere sostanze
che potrebbero provocare tumori, reazioni
allergiche, malattie alle vie respiratorie, difetti
alla nascita o altre anomalie nella riproduzione.
Ecco alcuni esempi di queste sostanze: piombo
(in vernici contenenti piombo), additivi per il
trattamento del legno (cromato, conservanti per
legno), alcuni tipi di legno (polvere di quercia o
faggio).
 Il rischio dipende dalla durata di esposizione da
parte dell'utilizzatore o delle persone che si
trovano nelle vicinanze.
 Impedire alle particelle di raggiungere il corpo.
 Per ridurre l'esposizione a queste sostanze:
garantire una buona ventilazione nel luogo di
lavoro e indossare un equipaggiamento di
protezione adeguato, come mascherine in
grado di filtrare le particelle microscopiche.
 Osservare le direttive inerenti al materiale
utilizzato, al personale, al tipo e luogo di
impiego (ad es. disposizioni sulla sicurezza del
lavoro, smaltimento).
 Raccogliere le particelle formatesi, evitando che
si depositino nell'ambiente circostante.
 Utilizzare il dispositivo di aspirazione polvere
fornito in dotazione e un sistema di aspirazione
adatto. In questo modo, nell'ambiente si
diffonde in maniera incontrollata una minore
quantità di particelle.
 Ridurre la formazione di polvere procedendo
come segue:
– Non indirizzare le particelle in uscita e la
corrente dell'aria di scarico della macchina su
di sé o sulle persone che si trovano nelle
vicinanze, né sulla polvere depositata.
– Utilizzare un impianto di aspirazione e/o un
depuratore d'aria.
– Ventilare bene il luogo di lavoro e tenerlo
pulito tramite aspirazione. Passando la scopa
o soffiando, si provoca un movimento
vorticoso della polvere.
– Aspirare o lavare gli indumenti di protezione.
Non soffiare, scuotere o spazzolare.
Pericolo causato da modifiche
tecniche o dall'impiego di componenti o
accessori non collaudati ed omologati dal
produttore
 Montare questo utensile attenendosi
scrupolosamente alle istruzioni del presente
manuale.
 Utilizzare esclusivamente i componenti
omologati dal produttore. In particolare per
quanto riguarda:
– le lame (per i numeri d'ordine vedere il capitolo
12. Accessori);
– Dispositivi di sicurezza.
– Laser di taglio
– Illuminazione dell'area di taglio
 Non apportare alcun tipo di modifica ai
componenti.
 Assicurarsi che la velocità indicata sulla lama
sia almeno parti alla velocità indicata sulla sega.
Pericolo causato da eventuali difetti
dell'utensile!
 Controllare la perfetta integrità dell'utensile:
prima di procedere con l'uso dell'utensile, è
necessario verificare con attenzione che i
dispositivi di sicurezza e di protezione o le parti
leggermente danneggiate funzionino
correttamente e in conformità alle disposizioni.
Verificare che le parti mobili funzionino
perfettamente e che non si inceppino. Tutte le
parti devono essere montate correttamente e
adempiere a tutti i requisiti necessari per
garantire il corretto funzionamento dell'utensile.
 Non utilizzare lame danneggiate o deformate.
Pericolo causato dal rumore!
 Indossare le protezioni acustiche.
Pericolo causato da pezzi o parti dei
pezzi che bloccano l'utensile!
Quando si verifica un blocco:
1. spegnere l'utensile;
2. scollegare la spina di alimentazione o
rimuovere le batterie ricaricabili;
3. indossare i guanti;
4. eliminare il blocco con l'ausilio di un attrezzo
appropriato.
4.2 Avvertenze specifiche di sicurezza
per le macchine a batteria:
Prima di eseguire qualsiasi lavoro di regolazione,
modifica, manutenzione o pulizia, estrarre le
batterie ricaricabili dalla macchina.
Proteggere le batterie ricaricabili
dall'umidità!
Non esporre le batterie ricaricabili al fuoco!
Non utilizzare batterie ricaricabili difettose o
deformate!
Non aprire le batterie ricaricabili!
Non toccare o mettere in cortocircuito i contatti
delle batterie ricaricabili!
Dalle batterie al litio difettose può
fuoriuscire un liquido leggermente acido e
infiammabile!
Se si verifica una perdita di liquido della
batteria e questo entra in contatto con la
pelle, risciacquare subito ed
abbondantemente con acqua. Se il liquido della
batteria entra in contatto con gli occhi, risciacquare
con acqua pulita ed affidarsi immediatamente alle
cure di un medico!
4.3 Simboli sull'utensile (secondo il
modello)
Leggere le istruzioni per l'uso.
Non afferrare la lama.
Indossare occhiali protettivi e protezioni
acustiche.
Non utilizzare l'utensile in un ambiente
umido o bagnato.
Radiazione laser - non guardare
direttamente nel fascio di luce.
4.4 Dispositivi di sicurezza
Carter protettivo a pendolo (6)
Il carter protettivo a pendolo evita che l'operatore
venga inavvertitamente a contatto con la lama
della sega e protegge da trucioli vaganti.
Blocco di sicurezza (27)
Apparecchi a batteria: la macchina si accende
solo se il blocco di sicurezza è azionato.
Apparecchi alimentati dalla rete: il carter
protettivo a pendolo si apre e la sega può essere
abbassata, solo se il blocco di sicurezza è
azionato.
Guida di arresto del pezzo (26)
La guida di arresto del pezzo impedisce che un
pezzo possa spostarsi durante il taglio. La guida
d'arresto del pezzo deve sempre essere montata
durante il funzionamento.
Per i tagli obliqui è necessario spostare il profilo
supplementare (35) della guida di arresto del
pezzo, dopo avere allentato la vite di fissaggio
(36).
Vedere pagina 2.
1 Chiusura del sacchetto di raccolta trucioli
2 Sacchetto di raccolta trucioli
3 Attacco per aspirazione trucioli
4 Uscita laser
5 illuminazione dell'area di taglio
6 Carter protettivo a pendolo
7 Battuta di arresto longitudinale
8 Tavolo
9 Tavola rotante
10 Inserto del banco
11 Maniglia di bloccaggio per tavola rotante
12 Nottolino di arresto per posizioni di arresto
della tavola rotante *
13 Vite di bloccaggio per dispositivo di trazione *
14 Chiave a brugola / deposito attrezzi per chiavi
a brugola
15 Sistema di serraggio pezzo
16 Prolunga laterale piano tavolo
17 Vite di arresto prolunga laterale piano tavolo
18 Arresto lama
19 Impugnatura sega
20 Rotella di regolazione per impostazione
numero giri *
21 Impugnatura
22 Gancio per avvolgicavo
23 Leva di bloccaggio per regolare l'inclinazione
24 Pulsante di blocco (per ampliare l'angolo
d'inclinazione di +/- 2°)
25 Sistema di fissaggio per trasporto
26 Guida di arresto del pezzo
27 Blocco di sicurezza
28 Interruttore ON/OFF sega
29 Interruttore ON/OFF laser di taglio
30 Interruttore ON/OFF illuminazione area di
taglio
31 Tasto di sbloccaggio della batteria *
32 Tasto dell'indicatore di capacità *
33 Indicatore di capacità e segnalazione livello di
carica *
34 Batteria *
* secondo il modello e l'equipaggiamento
5. Sintesi
Pagina: 34
ITALIANO it
35
Montare l'impugnatura (21) all'occorrenza
(secondo il modello)
 Serrare l'impugnatura (21) come rappresentato
in figura.
Montare la prolunga laterale del piano tavolo
(16) all'occorrenza (secondo il modello)
1. Rimuovere la prolunga laterale del piano
tavolo dx e sx dall'imballo per il trasporto.
2. Svitare le viti (37) dalle guide della prolunga
laterale del piano tavolo dx e sx.
3. Inserire completamente le guide della
prolunga laterale del piano tavolo negli
alloggiamenti. Inserire sul lato destro la
prolunga laterale del piano tavolo con la guida
di arresto longitudinale sollevata (7).
4. Sollevare l'utensile tenendolo per le gambe
anteriori, inclinarlo con cautela all'indietro e
posarlo in modo che non si possa ribaltare.
5. Riapplicare le viti (37) sulle guide e serrare.
6. Afferrare l'utensile prendendolo per le gambe
anteriori, inclinarlo con cautela in avanti e
posarlo.
7. Regolare l'ampiezza del tavolo desiderata e
fissare le prolunghe laterali del piano tavolo
con le viti di arresto (17).
Applicazione del segnale di pericolo laser
adesivo
La macchina viene consegnata con un segnale di
pericolo laser in lingua tedesca. Prima della
messa in funzione iniziale, sopra tale targhetta
andrà applicata quella nella propria lingua
nazionale, fornita in dotazione.
Installazione
Per lavorare in sicurezza, è necessario fissare
l'utensile su un basamento stabile.
– Come basamento si può utilizzare un banco di
lavoro una tavola di lavoro fissa.
– L'utensile deve essere stabile anche per la
lavorazione di pezzi di grosse dimensioni.
– I pezzi lunghi devono essere sostenuti con un
accessorio supplementare adeguato.
Avvertenza:
Se si utilizza l'utensile come apparecchio
portatile, è necessario fissarlo con viti su un
pannello di legno compensato o legno lamellare
(500 mm × 500 mm, spessore minimo 19 mm).
Durante l'uso, il pannello va fissato su un banco
da lavoro con dei morsetti a vite.
1. Fissare l'utensile al basamento con delle viti.
2. Sbloccare il sistema di fissaggio per il
trasporto (25): spingere leggermente
all'indietro la testa della sega e tenerla ferma.
Estrarre il sistema di fissaggio per il trasporto
(25).
3. Sollevare lentamente la testa della sega.
Trasporto
1. Abbassare la testa della sega e inserire il
sistema di fissaggio per il trasporto (25).
2. Fissare il dispositivo di trazione con la vite di
bloccaggio (13) nella posizione anteriore.
Attenzione!
Non trasportare la sega afferrando i dispositivi di
protezione.
3. Sollevare e trasportare la sega afferrando
l'impugnatura (21).
7.1 Interruttore ON/OFF motore (28)
Accensione del motore:
 premere l'interruttore ON/OFF e tenerlo
premuto.
Spegnimento del motore:
 rilasciare l'interruttore ON/OFF.
7.2 Interruttore ON/OFF illuminazione
area di taglio (30)
Accendere e spegnere il sistema d'illuminazione
dell'area di taglio.
Pericolo!
Non indirizzare il fascio di luce verso persone o
animali.
Avvertenza:
Per gli apparecchi a batteria: in caso di breve
pausa, il sistema d'illuminazione dell'area di taglio
si spegne (modalità riposo) e si riaccende
automaticamente quando si riprende a lavorare.
In caso di pausa prolungata, l'illuminazione
dell'area di taglio si spegne. Per la riaccensione,
azionare l'interruttore (30).
7.3 Interruttore ON/OFF laser di taglio
(29)
Accender e spegnere il laser di taglio.
Il laser di taglio disegna una linea a sinistra del
taglio vero e proprio. Eseguire un taglio di prova
per familiarizzare con la posizione della linea di
taglio.
Pericolo!
RADIAZIONE LASER
NON GUARDARE DIRETTAMENTE IL RAGGIO
LASER
LASER CLASSE 2
EN 60825-1:2007
P<1mW, λ=650nm
Avvertenza:
Per gli apparecchi a batteria: in caso di breve
pausa, il laser di taglio si spegne (modalità
riposo) e si riaccende automaticamente quando si
riprende a lavorare. In caso di pausa prolungata,
il laser di taglio si spegne. Per la riaccensione,
azionare l'interruttore (29).
7.4 Regolazione dell'inclinazione
Una volta rilasciata la leva di bloccaggio (23), è
possibile inclinare la sega in continuo tra 0° e 45°
a sinistra della verticale (40).
Durante la regolazione, premere il pulsante di
arresto (24), per regolare anche angoli fino a 47°
a sinistra della verticale o fino a 2° a destra della
verticale.
Pericolo!
Affinché l'angolo d'inclinazione non cambi
durante il taglio, è necessario fissare la leva di
bloccaggio (23) del braccio orientabile.
Le leva di bloccaggio può essere fissata secondo
le proprie esigenze: estrarre la leva, inserirla nella
posizione desiderata e farla scattare in posizione.
7.5 Tavola rotante
Per i tagli obliqui, è possibile svitare la maniglia di
bloccaggio (11) e azionare il nottolino di arresto
(12) per girare la tavola rotante di 47° verso
sinistra o 47° verso destra. In questo modo si
modifica l'angolo di taglio rispetto al bordo di
appoggio del pezzo.
Pericolo!
Affinché l'angolo di taglio non cambi durante il
lavoro, è necessario fissare la maniglia di
bloccaggio (11) della tavola rotante (anche nelle
posizioni di scatto in posizione!).
7.6 Dispositivo di trazione
Il dispositivo di trazione consente di segare anche
pezzi grandi. Il dispositivo di trazione può essere
utilizzato per tutti i tipi di taglio (tagli dritti, obliqui,
inclinati, tagli obliqui doppi e scanalature).
Se il dispositivo di trazione non è necessario, lo si
può fissare con la vite di bloccaggio (13) nella
posizione posteriore.
7.7 Limitazione della profondità di
taglio
La limitazione della profondità di taglio (51),
insieme al dispositivo di trazione, consente di
eseguire le scanalature.
Agire sulla vite di regolazione e fissare con il
controdato. Per disattivare la limitazione della
profondità di taglio basta spostare indietro la
guida di arresto (52).
7.8 Regolazione del numero di giri
(solo per KGSV 216 M)
Preselezionare il numero di giri mediante la rotella
di regolazione (20). Consultare la tabella per le
per le posizioni consigliate per la vite di
regolazione.
Legno: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3 - 6
Alluminio: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .3 - 6
Plastica: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .1 - 3
8.1 Collegamento sacchetto di raccolta
trucioli / impianto di aspirazione
trucioli
Pericolo!
Alcuni tipi di polvere di legno (ad esempio
derivanti da legno di quercia, faggio e frassino)
possono essere cancerogeni se inspirati.
– Lavorare solamente se è applicato il sacchetto
di raccolta trucioli o in presenza di un adeguato
impianto di aspirazione trucioli.
– Utilizzare inoltre una mascherina antipolvere, in
quanto non tutta la polvere può essere aspirata
o raccolta.
– Svuotare regolarmente il sacchetto di raccolta.
Durante lo svuotamento indossare una
mascherina antipolvere.
Se si mette in funzione l'utensile con il sacchetto
di raccolta trucioli fornito in dotazione:
 Applicare il sacchetto di raccolta trucioli (2)
sull'attacco di aspirazione (3). Accertarsi che la
chiusura (1) del sacchetto sia ben chiusa.
Se si collega l'utensile a un impianto di
aspirazione trucioli:
 Per il collegamento all'attacco di aspirazione
utilizzare un adattatore adeguato (capitolo 12.
"Accessori").
 Assicurarsi che l'impianto di aspirazione trucioli
soddisfi i requisiti indicati al capitolo 16. "Dati
tecnici".
 Attenersi anche alle istruzioni per l'uso
dell'impianto di aspirazione trucioli!
8.2 Montaggio del sistema di serraggio
pezzo
Il sistema di serraggio pezzo (15) può essere
montato in due posizioni:
– Per i pezzi larghi:
inserire il sistema di serraggio pezzo nel foro
posteriore (38) del tavolo.
– Per i pezzi stretti:
inserire il sistema di serraggio pezzo nel foro
anteriore (39) del tavolo.
8.3 Avvertenze specifiche per le
macchine alimentate dalla rete
Pericolo! Tensione elettrica
Mettere in funzione l'utensile solo se collegato a
una fonte di energia elettrica che soddisfa i
requisiti seguenti (vedere anche il capitolo 16.
"Dati tecnici"):
– La tensione e la frequenza di rete coincidono
con i dati riportati sulla targhetta identificativa
dell'utensile.
– È presente una protezione con interruttore per
correnti di guasto con una corrente di
dispersione di 30 mA;
– Le prese sono installate correttamente, con
collegamento a terra, e testate in conformità alle
disposizioni.
 Posare il cavo di alimentazione in modo tale che
non sia causa di disturbo e non possa essere
danneggiato durante il lavoro.
 Utilizzare come cavi di prolunga solamente cavi
con rivestimento in gomma con sezione
adeguata (3 × 1,5 mm2
).
 Utilizzare prolunghe per esterni. Per gli esterni,
utilizzare soltanto cavi di prolunga omologati e
debitamente contrassegnati.
6. Installazione e trasporto
7. L'utensile in dettaglio
8. Messa in funzione
Pagina: 35
ITALIANO
it
36
 Evitare l'avviamento accidentale. Prima di inserire
la spina nella presa elettrica, assicurarsi che
l'interruttore di accensione sia disinserito.
8.4 Avvertenze specifiche per le
macchine alimentate a batteria
 Evitare l'avviamento accidentale. Prima di inserire
le batterie ricaricabili, assicurarsi che l'interruttore
di accensione sia spento.
Batterie ricaricabili
Prima dell'utilizzo, caricare le batterie (34).
Caricare la batteria in caso di efficienza ridotta.
La temperatura di stoccaggio ottimale è compresa
tra 10°C e 30°C.
Le batterie al litio Li-Power sono dotate di un
indicatore di capacità e di segnalazione del livello
di carica (33):
- Premere il tasto (32) e il livello di carica viene
visualizzato dalle spie LED.
- Se lampeggia un LED, la batteria è quasi scarica
e deve essere ricaricata.
Rimozione, inserimento batteria
Rimozione: premere il tasto di sbloccaggio delle
batterie ricaricabili (31) ed estrarre le batterie (34)
tirandole all'indietro.
Inserimento: spingere le batterie ricaricabili (34)
fino a farle scattare in posizione.
 Prima del lavoro controllare l'integrità dei
dispositivi di sicurezza.
 Durante l'esecuzione del taglio, assumere la
corretta postura di lavoro:
– davanti sul lato operatore;
– frontale rispetto alla sega;
– accanto alla linea di taglio della lama.
Pericolo!
Fissare il pezzo in lavorazione, possibilmente con
il dispositivo di serraggio (15).
Pericolo di schiacciamento!
Quando si inclina o si orienta la testa dalla sega,
non mettere la mano vicino alle cerniere o sotto
l'utensile!
 Tenere ben ferma la testa della sega durante
l'inclinazione.
 Durante il lavoro utilizzare i seguenti elementi:
– un piano di appoggio - per i pezzi lunghi, se
questi dovessero cadere dal banco una volta
tagliati;
– il sacchetto di raccolta trucioli o un impianto di
aspirazione trucioli.
 Tagliare solamente pezzi con dimensioni tali da
consentire un bloccaggio sicuro durante
l'operazione di taglio.
 Durante l'esecuzione del taglio, tenere il pezzo
in lavorazione sempre premuto contro il banco,
senza mai inclinarlo. Non cercare di frenare la
lama in rotazione esercitando una pressione
laterale. Esiste il pericolo di incidente, se la
lama della sega viene bloccata.
9.1 Tagli dritti
Posizione iniziale:
– Il sistema di fissaggio per il trasporto (25) è
estratto.
– La testa della sega è sollevata.
– Limitazione della profondità di taglio (52)
disattivata.
– La tavola rotante è in posizione 0°, la maniglia di
bloccaggio (11) per la tavola rotante è serrata.
– L'inclinazione del braccio orientabile rispetto
alla verticale è di 0°, la leva di bloccaggio (23)
per la regolazione dell'inclinazione è serrata.
– Dispositivo di trazione tutto indietro.
– La vite di bloccaggio (13) del dispositivo di
trazione è allentata.
Taglio del pezzo:
1. Spingere il pezzo contro la guida di arresto e
fissarlo con il dispositivo di serraggio (15).
2. Per i pezzi larghi: tirare in avanti (verso
l'operatore) la testa della sega (dispositivo di
trazione).
3. Azionare il blocco di sicurezza (27), premere
l'interruttore ON/OFF (28) e tenerlo premuto.
4. Abbassare lentamente la testa della sega
afferrando l'impugnatura e, se necessario,
spingerla indietro (lontano dall'operatore).
Durante il taglio, spingere con forza la testa
della sega contro il pezzo in lavorazione,
badando che il numero di giri non si riduca
eccessivamente.
5. Segare il pezzo in un'unica fase di lavoro.
6. Rilasciare l'interruttore ON/OFF (28) e
lasciare che la testa della sega ritorni
lentamente nella posizione iniziale.
9.2 Tagli obliqui
Posizione iniziale:
– Il sistema di fissaggio per il trasporto (25) è
estratto.
– La testa della sega è sollevata.
– Limitazione della profondità di taglio (52)
disattivata.
– L'inclinazione del braccio orientabile rispetto
alla verticale è di 0°, la leva di bloccaggio (23)
per la regolazione dell'inclinazione è serrata.
– Dispositivo di trazione tutto indietro.
– La vite di bloccaggio (13) del dispositivo di
trazione è allentata.
Taglio del pezzo:
1. Svitare la maniglia di bloccaggio (11) della
tavola rotante e allentare il nottolino di arresto
(12).
2. Impostare l'angolo desiderato.
3. Serrare la maniglia di bloccaggio (11) della
tavola rotante.
4. Segare il pezzo come descritto in "Tagli dritti".
9.3 Tagli inclinati
Posizione iniziale:
– Il sistema di fissaggio per il trasporto (25) è
estratto.
– La testa della sega è sollevata.
– Limitazione della profondità di taglio (52)
disattivata.
– La tavola rotante è in posizione 0°, la maniglia di
bloccaggio (11) per la tavola rotante è serrata.
– Dispositivo di trazione tutto indietro.
– La vite di bloccaggio (13) del dispositivo di
trazione è allentata.
Taglio del pezzo:
1. Rilasciare la leva di bloccaggio (23) per la
regolazione dell'inclinazione sul retro della
sega.
2. Inclinare il braccio orientabile nella posizione
desiderata.
3. Serrare la leva di bloccaggio (23) per regolare
l'inclinazione.
4. Segare il pezzo come descritto in "Tagli dritti".
9.4 Tagli obliqui doppi
Avvertenza:
Il taglio obliquo doppio è una combinazione di
taglio obliquo e taglio inclinato. Ciò significa che il
pezzo viene segato con una certa inclinazione
rispetto al bordo di appoggio posteriore e rispetto
al lato superiore.
Pericolo!
Nel taglio obliquo doppio la lama risulta più
accessibile per via della forte inclinazione – il che
implica un maggiore pericolo di lesione.
Mantenere sempre una certa distanza dalla lama
della sega!
Posizione iniziale:
– Il sistema di fissaggio per il trasporto (25) è
estratto.
– La testa della sega è sollevata.
– Limitazione della profondità di taglio (52)
disattivata.
– La tavola rotante è fissata nella posizione
desiderata.
– Il braccio orientabile è inclinato e fissato con
l'angolazione desiderata rispetto alla superficie
del pezzo.
– La vite di bloccaggio (13) del dispositivo di
trazione è allentata.
– Dispositivo di trazione tutto indietro.
Taglio del pezzo:
 Segare il pezzo come descritto in "Tagli dritti".
9.5 Taglio delle scanalature
Avvertenza:
La limitazione della profondità di taglio, insieme al
dispositivo di trazione, consente di eseguire le
scanalature. Si tratta di un taglio non completo, in
cui il pezzo viene segato solo fino a una certa
profondità.
Pericolo di contraccolpo!
Durante l'esecuzione delle scanalature è molto
importante non esercitare pressione laterale sulla
lama. La testa della lama potrebbe sollevarsi
all'improvviso! Per la produzione delle
scanalature utilizzare un sistema di serraggio.
Evitare di esercitare una pressione laterale sulla
testa della sega.
Posizione iniziale:
– Il sistema di fissaggio per il trasporto (25) è
estratto.
– La testa della sega è sollevata.
– Il braccio orientabile è inclinato e fissato con
l'angolazione desiderata rispetto alla superficie
del pezzo.
– La tavola rotante è fissata nella posizione
desiderata.
– La vite di bloccaggio (13) del dispositivo di
trazione è allentata.
– Dispositivo di trazione tutto indietro.
Taglio del pezzo:
1. Regolare la limitazione della profondità di
taglio (51) sulla profondità desiderata e fissare
con il controdado.
2. Allentare il blocco di sicurezza (27) e
abbassare la testa della sega per controllare la
profondità di taglio impostata.
3. Eseguire un taglio di prova.
4. Ripetere all'occorrenza i passi 1 e 3 fino a
raggiungere la profondità di taglio desiderata.
5. Segare il pezzo come descritto in "Tagli dritti".
Pericolo!
Prima di ogni operazione di manutenzione e
pulizia, staccare la spina di alimentazione o
rimuovere le batterie ricaricabili (34).
– Gli interventi di manutenzione o riparazione più
complessi di quelli descritti nel presente
capitolo sono riservati ai tecnici specializzati.
– Sostituire i componenti danneggiati, in
particolare i dispositivi di sicurezza, utilizzando
solamente ricambi originali, poiché eventuali
pezzi che non sono stati controllati e omologati
dal produttore possono essere causa di danni
imprevisti.
– Terminate le operazioni di manutenzione e
pulizia, rimettere in funzione e controllare tutti i
dispositivi di sicurezza.
10.1 Sostituzione della lama
Pericolo di ustione!
Subito dopo il taglio è possibile che la lama sia
estremamente calda. Lasciare che la lama
surriscaldata si raffreddi. Non utilizzare liquidi
infiammabili per pulire la lama surriscaldata.
Pericolo di taglio anche a lama ferma!
Quando si allenta o si serra la vite di bloccaggio
(44), il carter protettivo a pendolo (6) deve
9. Utilizzo
10. Cura e manutenzione
Pagina: 36
ITALIANO it
37
essere orientato sopra la lama. Indossare i guanti
per sostituire la lama.
1. Staccare la spina di alimentazione o
rimuovere le batterie ricaricabili (34).
2. Portare la testa della sega nella posizione
superiore.
3. Arrestare la lama: premere il pulsante di
arresto facendo girare la lama con l'altra
mano, finché il pulsante scatta in posizione.
Tenere premuto il pulsante di arresto.
4. Svitare la vite di bloccaggio e relativa rondella
(44) sull'albero della lama, agendo in senso
orario con la chiave a brugola (14) (filetto
sinistrorso!).
5. Sbloccare il blocco di sicurezza (27) (solo per
gli apparecchi alimentati dalla rete), sollevare
il carter protettivo a pendolo (6) e tenerlo
sollevato.
6. Staccare con cautela la flangia esterna (45) e
la lama (46) dal relativo albero e richiudere il
carte protettivo a pendolo.
Pericolo!
Non utilizzare prodotti detergenti (ad esempio per
eliminare residui di resina) che possono risultare
aggressivi per i componenti in metallo leggero; si
rischia di compromettere la resistenza della sega.
7. Pulizia delle superfici di serraggio:
– albero della lama (49),
– lama (46),
– flangia esterna (45),
– flangia interna (48).
Pericolo!
Posizionare correttamente la flangia interna!
Altrimenti esiste il pericolo che la sega si blocchi
e la lama si allenti! La flangia interna è
posizionata correttamente se la scanalatura
dell'anello è rivolta verso la lama e il lato piatto
verso il motore.
8. Applicare la flangia interna (48).
9. Disinserire il blocco di sicurezza (27) (solo per
gli apparecchi alimentati dalla rete), sollevare
il carter protettivo a pendolo (6) e tenerlo
sollevato.
10.Applicare una nuova lama - attenzione al
senso di rotazione: vista dal lato sinistro
(aperto), la freccia sulla lama deve
corrispondere alla direzione (47) indicata sulla
copertura della lama!
Pericolo!
Utilizzare esclusivamente lame conformi ai
requisiti e ai parametri riportati nelle presenti
istruzioni per l'uso.
Utilizzare solamente lame adeguate alla massima
velocità prevista (vedere "Dati tecnici") - se si
utilizzano lame inadeguate o danneggiate, a
causa della forza centrifuga, parti di queste
potrebbero essere proiettate via con la violenza di
un'esplosione.
Le lame previste per il taglio di legno o materiali
simili, devono essere conformi alla norma EN
847-1.
Non devono essere utilizzate:
– lame in acciaio rapido altolegato (HSS);
– lame danneggiate;
– mole da taglio.
Pericolo!
– Montare la lama solamente con elementi e/o
accessori originali.
– Non utilizzare anelli riduttori sfusi, altrimenti la
lama si potrebbe allentare.
– Le lame devono essere montate in modo tale da
garantire una rotazione senza sbilanciamenti e
urti, e in modo che non si possano allentare
durante l'esercizio.
11.Richiudere il carter protettivo a pendolo (6).
12.Applicare la flangia esterna (45) - il lato piano
deve essere rivolto verso il motore!
13.Applicare la vite di bloccaggio e relativa
rondella (44) in senso antiorario (filetto
sinistrorso!) e serrare a mano.
14.Arrestare la lama: premere il pulsante di
arresto (18) facendo girare la lama con l'altra
mano, finché il pulsante scatta in posizione.
Tenere premuto il pulsante di arresto.
Pericolo!
– Non prolungare la chiave a brugola.
– Non serrare la vite di bloccaggio assestando
colpi sulla chiave a brugola.
15.Serrare la vite di bloccaggio (44) con la chiave
esagonale (14).
16.Controllare il funzionamento. Disinserire il
blocco di sicurezza (27) (solo per gli
apparecchi alimentati dalla rete) e abbassare
la sega:
– il carter protettivo a pendolo, una volta
abbassato, deve liberare la lama senza
toccare altre parti.
– Quando si solleva la sega nella posizione
iniziale, il carter protettivo a pendolo deve
coprire automaticamente la lama.
– Ruotare la lama manualmente. La lama deve
poter essere girata in qualsiasi posizione,
senza che entri in contatto con altre parti.
10.2 Sostituzione dell'inserto del banco
Pericolo!
Se l'inserto del banco (10) è danneggiato, piccoli
oggetti rischiano di incastrarsi tra l'inserto stesso
e la lama, bloccando quest'ultima. Sostituire
immediatamente gli inserti del banco danneggiati!
1. Svitare le viti dell'inserto del banco. Se
necessario, girare la tavola rotante e inclinare
la testa della lama per accedere alle viti.
2. Rimuovere l'inserto del banco.
3. Inserire un nuovo inserto del banco.
4. Serrare le viti dell'inserto del banco.
10.3 Regolazione della guida di arresto
del pezzo
1. Allentare le viti a esagono incassato (50).
2. Orientare la guida di arresto del pezzo (26) in
modo che risulti perfettamente ortogonale alla
lama, quando la tavola rotante si trova in
posizione 0°.
3. Serrare le viti a esagono incassato (50).
10.4 Regolazione del laser di taglio
Orientamento del laser a 90°
– Allentare la vite centrale (41). Regolare il laser.
Serrare la vite centrale (41).
Orientamento laterale del laser
– Allentare la vite destra (43) e quella sinistra
(42). Orientare il laser in senso orizzontale.
Serrare la vite destra (43) e quella sinistra (42).
10.5 Pulizia dell’utensile
Rimuovere polvere e trucioli dai seguenti
componenti, con l'ausilio di una spazzola oppure
di un aspirapolvere:
– dispositivi di regolazione,
– elementi di comando,
– apertura di raffreddamento del motore,
– spazio sottostante l'inserto del banco,
– laser di taglio,
– illuminazione dell'area di taglio
10.6 Conservazione dell’utensile
Pericolo!
 Conservare l'utensile in modo che non possa
essere messo in funzione da persone non
autorizzate.
 Assicurarsi che nessuno possa ferirsi anche
quando l'utensile non è in funzione.
Attenzione!
 Non conservare l'utensile senza protezione
all'aperto o in ambienti umidi.
10.7 Manutenzione
Prima di utilizzare l'utensile
 Rimuovere i trucioli con l'aspiratore oppure con
un pennello.
 Eseguire un controllo visivo per verificare
l'integrità del cavo di alimentazione o delle
batterie ricaricabili; fare sostituire eventuali
componenti difettosi da un tecnico elettricista.
 Verificare la completa libertà di movimento dei
componenti mobili.
Regolarmente, secondo le condizioni
d'impiego
 Controllare tutti i raccordi a vite e serrare
all'occorrenza.
 Verificare la funzione di ritorno della testa della
sega (la spinta della molla la deve riportare nella
posizione iniziale superiore) e sostituire la molla
all'occorrenza.
 Lubrificare leggermente con olio gli elementi di
guida.
– Per i pezzi in lavorazione più lunghi, utilizzare
sostegni adeguati a destra e a sinistra della
sega.
– In caso di tagli obliqui, tenere fermo il pezzo a
destra della lama.
– Per il taglio di pezzi piccoli, utilizzare l'arresto
supplementare (si può usare ad esempio
un'asse di legno da fissare alla guida
dell'apparecchio con delle viti).
– Se si taglia un'asse bombata (53) (deformata),
appoggiare alla guida d'arresto il lato bombato
esterno.
– Non segare i pezzi di taglio, ma coricarli sulla
tavola rotante.
Utilizzare solo accessori originali Metabo.
Utilizzare esclusivamente accessori conformi ai
requisiti e ai parametri riportati nelle presenti
istruzioni per l'uso.
Per lavori particolari, sono reperibili presso i
rivenditori specializzati i seguenti accessori (le
figure sono riportate all'inizio delle presenti
istruzioni).
A Prodotto spray di cura e manutenzione, per la
rimozione di residui di resina e per la
conservazione delle superfici di metallo.
0911018691
B Adattatore per aspirazione Multi per il
collegamento dei tubi di aspirazione con attacco
da 44, 58 o 100 mm 0910058010
C Aspiratutto Metabo (v. catalogo)
D Basamento:
Montante di macchina universale UMS6.3131700
Basamento mobile KSU 250 Mobile
6.3131800
Basamento KSU 400 0910066110
E Supporto a rulli:
RS 420 0910053353
RS 420 G 0910053345
RS 420 W 0910053361
Lame per KGS 216 M / KGSV 216 M:
F Lama Power Cut 6.28009
216 × 2,4 / 1,8 × 30 24 WZ 5° neg
per tagli longitudinali e trasversali di legno
massiccio
G Lama Precision Cut Classic 6.28060
216 × 2,4 / 1,8 × 30 40 WZ 5° neg
per tagli longitudinali e trasversali di legno
massiccio e pannello di truciolato
H Lama Multi Cut Classic 6.28066
216 × 2,4 / 1,8 × 30 60 FZ/TZ 5° neg
per tagli longitudinali e trasversali di materiali
stratificati, laminato, plastica e profili di alluminio
Lame per KGS 254 M:
I Lama Precision Cut Classic 6.28061
254 x 30 x 2,4/1,8 48 WZ 5° neg
11. Suggerimenti pratici
12. Accessori
Pagina: 37
ITALIANO
it
38
per tagli longitudinali e trasversali di legno
massiccio e pannello di truciolato
J Lama Multi Cut 6.28223
254 x 30 x 2,4/1,6 80 FZ/TZ 5° neg
per tagli longitudinali e trasversali di materiali
stratificati, laminato, plastica e profili di alluminio
Lame per KGS 305 M:
K Lama Precision Cut Classic 6.28064
305 x 30 x 2,4/1,8 56 WZ 5° neg
per tagli longitudinali e trasversali di legno
massiccio e pannello di truciolato
L Lama Multi Cut 6.28091
305 x 30 x 2,8/2,0 96 FZ/TZ 5° neg,
per tagli longitudinali e trasversali di materiali
stratificati, laminato, plastica e profili di alluminio
Lame per KGS 18 LTX 216:
M Lama Precision Cut Classic 6.28065
216 × 1,8 / 1,2 × 30 40 WZ 5°
per tagli longitudinali e trasversali di legno
massiccio e pannello di truciolato
Il programma completo degli accessori è
disponibile all’indirizzo www.metabo.com oppure
nel catalogo.
Pericolo!
Le riparazioni degli elettroutensili sono riservate
esclusivamente ai tecnici elettricisti specializzati!
Per gli elettroutensili Metabo che necessitano di
riparazione, rivolgersi al proprio rappresentante
Metabo di zona. Per gli indirizzi consultare il sito
www.metabo.com.
Gli elenchi delle parti di ricambio possono essere
scaricati dal sito www.metabo.com.
Attenersi alle norme nazionali riguardo allo
smaltimento eco-compatibile e al riciclaggio di
macchine fuori servizio, imballaggi e accessori.
Solo per i Paesi UE: non smaltire gli
elettroutensili con i rifiuti domestici!
Secondo la Direttiva europea 2002/96/CE
sugli utensili elettrici ed elettronici usati e
l'applicazione nel diritto nazionale, gli
elettroutensili usati devono essere smaltiti
separatamente e sottoposti ad un sistema di
riciclaggio ecologico.
Di seguito sono decritti i malfunzionamenti e i
problemi che possono essere risolti
dall'operatore. Qualora gli interventi qui descritti
non siano sufficienti a risolvere il problema,
consultare il capitolo 13. "Riparazione".
Pericolo!
L'insorgere di problemi e anomalie è spesso
causa di incidenti. Prestare attenzione a quanto
indicato di seguito:
 Prima di qualsiasi intervento di rimozione di un
guasto, scollegare la spina di alimentazione o
rimuovere le batterie ricaricabili (34).
 Dopo la rimozione di un guasto, tutti i dispositivi
di sicurezza devono essere rimessi in funzione
e controllati.
Funzione di troncatura assente
Sistema di fissaggio per il trasporto bloccato:
 estrarre il sistema di fissaggio per il trasporto.
Blocco di sicurezza inserito:
 disinserire il blocco di sicurezza.
Potenza della sega troppo bassa
Lama della sega non affilata (la lama presenta
eventualmente macchie da bruciatura sul lato).
Lama non adatta al materiale (capitolo 12.
"Accessori").
Lama deformata:
 sostituire la lama (capitolo 10. "Manutenzione").
Forti vibrazioni della sega
Lama deformata:
 sostituire la lama (capitolo 10. "Manutenzione").
Lama non montata correttamente:
 montare correttamente la lama (capitolo 10.
"Manutenzione").
Tavola rotante poco scorrevole
Presenza di trucioli sotto la tavola rotante:
 rimuovere i trucioli.
Per le spiegazioni relative ai dati, vedere pagina 3.
Dati i continui miglioramenti tecnologici, ci
riserviamo il diritto di apportare modifiche senza
preavviso.
U =tensione di rete / tensione delle batterie
ricaricabili
I =corrente nominale
F =protezione min.
P1 =assorbimento di potenza nominale
IP =classe di protezione
n0 =numero di giri a vuoto
v0 =max. velocità di taglio
D =diametro della lama (esterno)
d =foro della lama (interno)
b = max. larghezza dei denti dalla lama
A =dimensioni (LxPxH)
m =peso
Requisiti per un impianto di aspirazione trucioli:
D1 =diametro per l'attacco di aspirazione
D2 =portata minima dell'aria
D3 =pressione negativa minima sull'attacco
di aspirazione
D4 =velocità dell'aria minima sull'attacco di
aspirazione
Massimo diametro del pezzo, vedere la tabella a
pagina 4.
~ Corrente alternata
Corrente continua
Macchina di classe di protezione II
I suddetti dati tecnici sono condizionati dalle
tolleranze (corrispondono ai rispettivi standard
validi).
Valori di emissione
Tali valori consentono di stimare le emissioni
dell'elettroutensile e di raffrontarle con altri
elettroutensili. In base alle condizioni d'impiego,
allo stato dell'elettroutensile o degli accessori, il
carico effettivo può risultare superiore o inferiore.
Ai fini di una corretta stima, considerare le pause di
lavoro e le fasi di carico ridotto. Basandosi su valori
stimati e opportunamente adattati, stabilire misure
di sicurezza per l'utilizzatore, ad es. di carattere
organizzativo.
Valore complessivo delle vibrazioni (somma
vettore di tre direzioni) calcolato in conformità alla
norma EN 61029-1:
ah =valore di emissione vibrazione
Kh,D= incertezza (vibrazioni)
Livello sonoro classe A tipico:
LpA =livello di pressione acustica
LWA =livello di potenza acustica
KpA, KWA= incertezza
Indossare le protezioni acustiche!
13. Riparazione
14. Tutela dell'ambiente
15. Problemi e anomalie
16. Dati tecnici

Domande e risposte

Non ci sono ancora domande circa il Metabo KGS 216 M

Chiedi informazioni sul Metabo KGS 216 M

Hai una domanda sul Metabo KGS 216 M ma non riesci a trovare una risposta nel manuale dell'utente? Probabilmente gli utenti di ManualsCat.com potranno aiutarti a rispondere alla tua domanda. Completando il seguente modulo, la tua domanda apparirà sotto al manuale del Metabo KGS 216 M. Assicurati di descrivere il problema riscontrato con il Metabo KGS 216 M nel modo più preciso possibile. Quanto più è precisa la tua domanda, maggiori sono le possibilità di ricevere rapidamente una risposta da parte di un altro utente. Riceverai automaticamente una e-mail per informarti che qualcuno ha risposto alla tua domanda.