Manuale di Makita UC3530A

Visualizza di seguito un manuale del Makita UC3530A. Tutti i manuali su ManualsCat.com possono essere visualizzati gratuitamente. Tramite il pulsante "Seleziona una lingua", puoi scegliere la lingua in cui desideri visualizzare il manuale.

  • Marca: Makita
  • Prodotto: Motoseghe
  • Modello/nome: UC3530A
  • Tipo di file: PDF
  • Lingue disponibili: Olandese, Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Italiano, Portoghese, Danese, Greco

Sommario

Pagina: 51
52
Simboli
Sulla motosega e nel manuale di istruzioni sono
utilizzati i seguenti simboli:
Grazie per la fiducia riposta nel prodotto
Congratulazioni per l’acquisto della nuova motosega
MAKITA. Siamo certi che questa macchina moderna
sarà in grado di soddisfare il suo utilizzatore.
Le motoseghe MAKITA sono caratterizzate da motori
solidi e ad elevata efficienza, con una velocità della
catena che garantisce un’eccellente efficienza nel
taglio. Sono dotate di numerosi dispositivi di protezione
all’avanguardia, sono leggere, comode e facili da
mettere in funzione non appena viene fornita l’energia
elettrica necessaria.
Per garantire il funzionamento e le prestazioni ottimali
della motosega, e per garantire la sicurezza personale,
è opportuno attenersi alle seguenti istruzioni:
Leggere attentamente il presente manuale di
istruzioni prima di mettere in funzione la motosega
e rispettare scrupolosamente le indicazioni per
la sicurezza. Diversamente potrebbero verificarsi
gravi infortuni che coinvolgono l’operatore o le
persone nelle vicinanze.
Leggere il manuale di istruzioni
e attenersi alle avvertenze e alle
precauzioni per la sicurezza
Prestare particolare cura e
attenzione
Indossare l’elmetto protettivo
e le protezioni per occhi e
orecchie
Estrarre la spina di
alimentazione
Estrarre la spina di
alimentazione se il cavo è
danneggiato
Freno catena disinnestato
Freno catena innestato
Contraccolpo
Vietato
..... mm
Lunghezza di taglio massima
consentita
Indossare i guanti di protezione
Proteggere dall’umidità
Direzione della catena
Doppio isolamento protettivo
Olio della catena
Pronto soccorso
Riciclaggio
Marchio CE
Rispettare l’ambiente! Non
smaltire gli apparecchi elettrici
assieme ai rifiuti domestici!
Nel caso si preveda di non
utilizzare più l’apparecchio,
informarsi presso l’associazione
responsabile per lo smaltimento dei
rifiuti delle misure da applicare per
lo smaltimento.
Per evitare pericoli a carico di terze
persone, dovuti ad un apparecchio
guasto, staccare la linea di
allacciamento il più vicino possibile
al carter.
ATTENZIONE! Prima di staccare
la linea di allacciamento,
scollegare la spina elettrica.
Le possibili scosse elettriche
comportano infatti pericolo di
morte!
ITALIANO
Pagina: 52
53
Uso previsto
Motoseghe
Questa motosega può essere utilizzata solamente per
il taglio del legno. È destinata all’uso occasionale per
legna sottile, cura degli alberi da frutto, abbattimento,
rimozione di rami e potatura.
Persone a cui non deve essere consentite l’uso
della motosega:
La presente motosega non deve essere utilizzata da
persone che non hanno letto il manuale di istruzioni,
da bambini, ragazzi o da chiunque sia sotto gli effetti di
alcool, droghe o medicinali.
Avvertenze di sicurezza per l’utilizzo della
motosega: NON lasciare che la familiarità
acquisita con il prodotto in seguito all’uso ripetuto
provochi l’inosservanza delle regole di sicurezza
della motosega. Se questo utensile viene utilizzato
in modo improprio o errato, è possibile subire
lesioni personali gravi.
1. Tenere lontane tutte le parti del corpo
dalla catena durante il funzionamento della
motosega. Prima di avviare la motosega,
assicurarsi che la catena non sia a contatto
con qualcosa. Un attimo di disattenzione durante il
lavoro con la motosega può far sì che abiti o parti del
corpo si impiglino nella catena.
2. Tenere sempre l’impugnatura posteriore
della motosega con la mano destra e quella
anteriore con la mano sinistra. Tenere la
motosega al contrario rispetto a quanto indicato
precedentemente aumenta il rischio di lesioni
personali e ciò non dovrebbe mai essere fatto.
3. Indossare occhiali di sicurezza e protezioni
acustiche. Si consiglia di indossare un ulteriore
equipaggiamento di protezione per la testa, le
mani, le gambe e i piedi. Indumenti di protezione
adeguati riducono il rischio di lesioni personali
1 2
3
4
5
Inventario della consegna
1. Motosega
2. Barra di guida
3. Catena
4. Impugnatura del cavo elettrico
5. Copertura di protezione della catena
6. Manuale di istruzioni (non mostrato)
Nel caso una delle parti elencate non fosse inclusa
nella consegna, rivolgersi al responsabile della vendita.
Dichiarazione di conformità CE
Makita Corporation, in qualità di produttore
responsabile, dichiara che gli utensili Makita
indicati di seguito:
Denominazione dell’utensile: Motosega
N. modello /Tipo: UC3030A, UC3530A, UC4030A,
UC4530A, UC3530AP, UC4030AP
appartengono a una produzione in serie e
sono conformi alle seguenti direttive europee:
2000/14/CE, 98/37/CE fino al 28 dicembre 2009 e
successivamente alla direttiva 2006/42/CE a partire
dal 29 dicembre 2009
Sono inoltre prodotti in conformità con gli standard o i
documenti standardizzati riportati di seguito:
EN60745
La documentazione tecnica viene conservata dal
rappresentante autorizzato Makita in Europa, ovvero:
Makita International Europe Ltd,
Michigan, Drive, Tongwell,
Milton Keynes, MK15 8JD, Inghilterra
La procedura di valutazione della conformità richiesta
dalla Direttiva 2000/14/CE è stata effettuata secondo
quanto specificato nell’allegato V.
Livello di potenza sonora misurata: 101,8 dB
Livello di potenza sonora garantita: 103 dB
30 gennaio 2009
Tomoyasu Kato
Direttore
Makita Corporation
3-11-8, Sumiyoshi-cho,
Anjo, Aichi, GIAPPONE
Pagina: 53
54
causate dai residui volanti o dal contatto accidentale
con la catena.
4. Non utilizzare la motosega su un albero.
L’utilizzo della motosega mentre ci si trova su un
albero può provocare lesioni personali.
5. Mantenere sempre un equilibrio adeguato e
utilizzare la motosega solo quando ci si trova
su una superficie stabile, sicura e piana. Le
superfici scivolose o instabili, quali ad esempio
le scale a pioli, potrebbero causare la perdita
dell’equilibrio o del controllo della motosega.
6. Quando si taglia un ramo che si trova in
tensione, prestare attenzione al ritorno
elastico. Quando la tensione nelle fibre del legno
viene rilasciata, il ramo carico di tensione elastica
potrebbe colpire l’operatore e/o causare la perdita di
controllo della motosega.
7. Prestare estrema cautela quando si tagliano
cespugli e arbusti. I rami sottili potrebbero colpire
la catena ed essere scagliati verso l’operatore o
provocare la perdita di equilibrio.
8. Trasportare la motosega tenendola
dall’impugnatura anteriore, assicurandosi che
l’alimentazione sia disattivata e mantenendola
lontana dal corpo. Quando si trasporta o
si ripone la motosega, inserire sempre il
coperchio della barra di guida. Se si maneggia
adeguatamente la motosega, si ridurrà la probabilità
di contatti accidentali con la catena in movimento.
9. Osservare le istruzioni di lubrificazione,
tensione della catena e sostituzione degli
accessori. Se la tensione o la lubrificazione
della catena non sono adeguate, si potrebbero
verificare guasti o potrebbe aumentare il rischio di
contraccolpi.
10.Tenere le maniglie asciutte, pulite e prive di
olio e grasso. La presenza di olio o grasso sulla
maniglie può renderle scivolose e può causare la
perdita di controllo.
11.Utilizzare solamente per il taglio del legno.
Non utilizzare la motosega per usi diversi da
quelli previsti. Ad esempio: non utilizzare la
motosega per tagliare plastica, muratura o
materiali diversi dal legno. L’uso della motosega
per operazioni diverse da quelle previste potrebbe
portare a situazioni pericolose.
12.Cause e prevenzione dei contraccolpi:
Potrebbero verificarsi contraccolpi quando il becco
o la punta della barra di guida tocca un oggetto, o
quando il legno è molto vicino e ostacola il taglio
della catena. In alcuni casi il contatto della punta
potrebbe provocare un improvviso movimento
inverso, sollevando la barra di guida e colpendo
l’operatore. L’incastramento della catena lungo
l’estremità della barra di guida potrebbe spingere
velocemente la barra di guida verso l’operatore.
Entrambe queste reazioni potrebbero causare la
perdita di controllo della motosega e provocare
lesioni personali gravi. Non fare affidamento
esclusivamente sui dispositivi di sicurezza previsti
dalla motosega.
L’operatore dovrebbe sempre prendere vari
accorgimenti per evitare che il lavoro effettuato
provochi incidenti o lesioni. I contraccolpi sono
determinati dall’uso improprio dell’utensile e/o da
procedure o condizioni operative errate e possono
essere evitati adottando le specifiche precauzioni
illustrate di seguito:
- Impugnare saldamente l’utensile,
posizionando il pollice e le dita di entrambe le
mani attorno alle maniglie della motosega e
posizionando il corpo e il braccio in modo tale
da poter resistere ai contraccolpi. I contraccolpi
possono essere controllati dall’operatore
adottando precauzioni appropriate. Non lasciare
andare la motosega.
- Evitare rischi inutili e non eseguire tagli a
un’altezza superiore a quella delle spalle.
Questo eviterà il contatto accidentale della punta
e consentirà di controllare meglio la motosega in
situazioni impreviste.
- Utilizzare solamente barre e catene di
ricambio specificate dal produttore. Barre
e catene di ricambio non adeguate potrebbero
causare la rottura della catena e/o contraccolpi.
- Attenersi alle indicazioni di affilatura e
manutenzione della catena fornite dal
produttore. Ridurre l’altezza del calibro di
profondità potrebbe causare un aumento dei
contraccolpi.
Precauzioni per la sicurezza
Precauzioni generali (Fig. 1)
- Per garantire il corretto funzionamento
dell’utensile, leggere il manuale di istruzioni per
familiarizzare con le caratteristiche della motosega.
Un’informazione non sufficiente unita a un utilizzo
improprio può mettere in pericolo gli utilizzatori e le
altre persone presenti.
- Si consiglia di permettere l’utilizzo della motosega
solo a persone che hanno esperienza nell’uso di
motoseghe. Tenere sempre a portata di mano il
manuale di istruzioni.
- Gli utenti alle prime armi dovrebbero richiedere le
istruzioni di base al rivenditore per familiarizzare con
le caratteristiche della motosega.
- Familiarizzare con l’uso della motosega effettuando
tagli su un ceppo posto su un cavalletto.
- La motosega non deve essere utilizzata da bambini
e persone al di sotto dei 18 anni di età. Le persone
al di sopra dei 16 anni possono tuttavia usare la
motosega per scopi di addestramento, sempre sotto
la supervisione di un istruttore qualificato.
- Utilizzare la motosega sempre con la massima cura e
attenzione.
- Utilizzare la motosega solo se si è in buone condizioni
fisiche. Eseguire il lavoro con calma e attenzione.
L’utente ha la responsabilità anche delle altre
persone.
- Non utilizzare la motosega dopo l’assunzione di
alcool, droghe o farmaci. (Fig. 2)
Dispositivi di protezione personale
- Per evitare lesioni a testa, occhi, mani o piedi,
oltre che per proteggere l’udito, è opportuno
indossare i seguenti dispositivi di protezione
durante l’uso della motosega.
- L’abbigliamento deve essere adeguato, vale a dire
aderente ma non di intralcio. Non indossare gioielli o
abiti che potrebbero impigliarsi in cespugli o arbusti.
- L’elmetto di protezione (1) deve essere controllato
periodicamente per verificare eventuali danni e deve
essere sostituito almeno ogni 5 anni. Utilizzare solo
Pagina: 54
55
elmetti protettivi omologati. Chi ha i capelli lunghi è
invitato a utilizzare una retina per capelli. (Fig. 3)
- La visiera (2) dell’elmetto (o degli occhiali) permette
di proteggere dalla polvere e dai trucioli di legno.
Per prevenire danni agli occhi, indossare sempre
occhiali di protezione o una visiera durante l’uso della
motosega.
- Indossare adeguate protezioni contro il rumore
udito (cuffie (3), tappi per le orecchie, ecc). Su
richiesta, è disponibile l’analisi in bande di ottava.
- La pettorina di protezione (4) è realizzata con 22
strati di nylon e permette di proteggersi dai tagli. Se
ne consiglia caldamente l’uso. In ogni caso, indossare
un paio di pantaloni lunghi di materiale resistente
durante l’uso della motosega. (Fig. 4)
- I guanti protettivi (5) di cuoio pesante sono parte
dell’equipaggiamento prescritto e devono sempre
essere indossati durante l’uso della motosega.
- Durante l’uso della motosega, utilizzare sempre
scarpe antinfortunistica o stivali (6) con suola
antiscivolo, punta in acciaio e parastinchi. Le scarpe
antinfortunistica dotate di uno strato protettivo
garantiscono la protezione dai tagli e permettono di
procedere in sicurezza.
Messa in funzione
- Non utilizzare la motosega in caso di pioggia
o di elevata umidità, in quanto il motore non è
impermeabile. (Fig. 5)
- Se la motosega è umida non deve essere messa in
funzione.
- Evitare il contatto fisico con superfici collegate a terra.
- Non utilizzare la motosega in prossimità di gas o
polveri infiammabili. Pericolo di esplosione.
- Mantenere sempre il cavo di alimentazione dietro
l’utente. Assicurarsi di non inciampare nel cavo e che
non venga tagliato da oggetti appuntiti. Stendere il
cavo in modo tale da non creare pericoli ad alcuno.
- Inserire la spina solo in prese sicure e approvate.
Assicurarsi che la tensione di rete corrisponde a
quella sulla targhetta di identificazione. Fusibile
di protezione 16 A. Se la motosega deve essere
utilizzata all’aperto, collegarla a un interruttore con
protezione da correnti difettose (FI) e corrente di
attivazione di massimo 30 mA.
- Prestare attenzione al diametro della prolunga. Se si
usa un avvolgicavo, srotolare completamente il cavo.
Utilizzare solo prolunghe che rispettano le specifiche
nella sezione “Dati tecnici”. Se si utilizza la motosega
all’aperto, verificare che la prolunga sia approvata per
tale utilizzo.
- Prima di avviare la motosega, verificarne il
funzionamento e la sicurezza operativa secondo
le istruzioni.
Verificare in particolare la funzione del freno
catena, il corretto montaggio della barra di guida,
l’affilatura e il posizionamento saldo della catena, il
montaggio della protezione dei pignone, il movimento
agevole dell’interruttore di accensione, la funzione
del pulsante di blocco, la validità delle condizioni
meccaniche del cavo e della spina, la pulizia delle
impugnature (controllando anche che siano asciutte).
- Mettere in funzione la motosega solo se è
completamente montata. Non utilizzare mai la
motosega se non è montata interamente.
- Rimuovere l’utensile di regolazione prima di
accendere la motosega.
- Durante l’uso devono essere utilizzate tutte le
installazioni di sicurezza e le protezioni fornite con la
motosega.
- Assicurarsi che non vi siano bambini o altre persone
nella zona di lavoro. Prestare inoltre attenzione agli
animali nelle vicinanze. (Fig. 6)
- Prima di accendere la motosega, verificare che il
terreno sotto i propri piedi sia ben saldo.
- Afferrare la motosega con entrambe le mani
durante l’accensione. Tenere l’impugnatura
posteriore con la mano destra e quella tubolare con
la mano sinistra. Tenere saldamente le impugnature
anteponendo i pollici alle altre dita. La barra e la
catena devono essere rivolte lontano dal corpo. (Fig.
7)
- Accendere la motosega solo con le modalità descritte
nel presente manuale. Non sovraccaricare la
motosega. Funzionerà meglio e in modo più sicuro
se viene utilizzata entro l’intervallo di prestazioni
previsto.
- Spegnere subito la motosega se si rilevano
cambiamenti nel suo funzionamento.
ATTENZIONE: al rilascio dell’interruttore la
motosega continua a funzionare per qualche
istante (rotazione libera).
- Proteggere il cavo di alimentazione da calore, olio o
bordi taglienti.
- Disporre il cavo di alimentazione in modo tale che
non si impigli nei rami o in altri oggetti durante le
operazioni.
- Se il cavo viene danneggiato o tagliato, estrarre
immediatamente la spina di alimentazione. (Fig. 8)
- Se la sega viene colpita da sassi, chiodi o altri oggetti
rigidi, estrarre la spina di alimentazione e controllare
immediatamente la sega.
- Estrarre la spina di alimentazione prima di
verificare la tensione della catena, di serrare la
catena, di sostituirla o di risolvere i problemi di
funzionamento. (Fig. 9)
• problema di funzionamento del dispositivo
• manutenzione
• rabboccare l’olio
• affilare la catena
• fermare
• trasportare
• arrestare
- Quando si smette di lavorare o si abbandona
la motosega, spegnerla ed estrarre la spina di
alimentazione. Riporre la motosega in un luogo sicuro
per evitare danni ad altre persone.
- Per rabboccare l’olio nel serbatoio, la spina di
alimentazione non deve essere inserita. Non fumare
né accendere fuochi.
- Evitare il contatto degli oli minerali con la pelle o con
gli occhi. Indossare sempre i guanti per rabboccare
l’olio nel serbatoio.
- Evitare la dispersione dell’olio della catena nel terreno
(protezione dell’ambiente). Utilizzare una base
appropriata.
- Se l’olio è stato rovesciato, pulire immediatamente la
motosega.
Metodo di lavoro
- Non lavorare da soli. È opportuno che vi sia sempre
qualcuno nelle vicinanze in caso di emergenza (a
portata di voce).
- Durante l’uso, afferrare sempre la motosega con
Pagina: 55
56
entrambe le mani. In questo modo è possibile guidarla
con sicurezza.
- Utilizzare la motosega solo in buone condizioni
di luce e di visibilità. Prestare attenzione alle aree
scivolose o umide, al ghiaccio e alla neve (pericolo di
scivolamento). Il rischio di scivolare è particolarmente
alto quando si lavora su legno rimosso di recente
(corteccia).
- Non lavorare mai su superfici instabili. Assicurarsi che
non vi siano ostacoli nell’area di lavoro (pericolo di
inciampare). Accertarsi sempre di avere un equilibrio
stabile.
- Non eseguire tagli a un’altezza superiore a quella
delle spalle.
- Non utilizzare la sega stando su una scala. (Fig. 10)
- Non arrampicarsi sugli alberi per utilizzare la
motosega.
- Non piegarsi in avanti per eseguire il taglio.
- Guidare la motosega in modo che nessuna parte del
corpo si trovi nel raggio di azione circolare della sega.
(Fig. 11)
- Utilizzare la motosega per tagliare esclusivamente il
legno.
- Evitare che la catena tocchi il terreno durante il
funzionamento. Se si taglia del legno direttamente sul
terreno, capovolgerlo prima di completare il taglio in
modo da evitare di effettuare il taglio nel terreno.
- Pulire l’area di taglio eliminando corpi estranei
come sabbia, sassi, lumache, cavi, ecc. Tali oggetti
possono danneggiare la lama e causare pericolosi
contraccolpi.
- Durante l’uso della motosega su legname pretagliato
o su legni sottili, utilizzare un supporto sicuro
(cavalletto, 12). Durante l’uso della motosega su
legname pretagliato o su elementi sottili, utilizzare
un supporto stabile (cavalletto, 12). Non utilizzare la
motosega su legname impilato. Non permettere ad
altri di tenere fermo il legname e non tenerlo fermo
con il proprio piede.
- Fissare il legname rotondo.
- Se si lavora in pendenza, procedere sempre rivolti
verso la pendenza.
- Per eseguire tagli incrociati, applicare il listello
dentato (Z, Fig. 12) sul legname da tagliare.
- Prima di eseguire un taglio incrociato, applicare il
listello dentato sul legname, in modo che il legname
possa essere tagliato solo con la catena in funzione.
La motosega deve essere sollevata afferrandola
dall’impugnatura posteriore, quindi deve essere
guidata con l’impugnatura tubolare. Il listello
dentato serve come centro di rotazione. Continuare
premendo leggermente l’impugnatura tubolare e nello
stesso tempo tirare indietro la motosega. Applicare
leggermente più in profondità il listello dentato e
sollevare ancora una volta l’impugnatura posteriore.
- La sega deve essere in funzione quando si rimuove la
motosega dal legname.
- Durante l’esecuzione di diversi tagli, spegnere la
motosega tra un taglio e l’altro.
- Quando il legname deve essere penetrato per il
taglio, o se si devono eseguire tagli longitudinali,
si consiglia di affidare il lavoro solo a persone
con una formazione specifica (elevato rischio di
contraccolpi).
- Per l’esecuzione di tagli longitudinali (Fig. 13),
utilizzare la sega con la minima angolazione possibile.
Prestare particolare attenzione durante questo tipo
di lavoro, in quanto non è possibile utilizzare il listello
dentato.
- Durante il taglio con il lato inferiore della barra, la
motosega potrebbe essere spinta nella direzione
dell’utente in caso di blocco della catena. Per questo
motivo, ogni qualvolta sia possibile è consigliabile
utilizzare il lato superiore della barra. La motosega
sarà così spinta lontano dal corpo. (Fig. 14)
- Se il legname è in tensione (Fig. 15), tagliare prima
il lato sotto pressione (A). Eseguire quindi il taglio
incrociato sul lato in tensione (B). In questo modo è
possibile evitare il blocco della barra.
- Prestare particolare attenzione durante il taglio di
legno che può scheggiarsi facilmente. I frammenti di
legno potrebbero colpire l’utente (pericolo di infortuni).
- Non utilizzare la motosega per il sollevamento o la
rimozione di frammenti di legno o altri oggetti.
- Durante il rilascio della tensione, la motosega
deve essere appoggiata sul tronco (pericolo di
contraccolpi).
- I lavori con rilascio della tensione devono essere
eseguiti da persone addestrate. Elevato pericolo
di infortuni.
- Prestare attenzione ai rami sotto tensione. Non
tagliare da sotto i rami liberi.
- Non eseguire mai lavori con rilascio della tensione
stando in piedi sul tronco.
- Non utilizzare la motosega per lavori in un
bosco, ad esempi per tagliare alberi o effettuare
lavori con rilascio della tensione. La mobilità e
la sicurezza dell’utente necessarie per questo
lavoro non sono garantite a causa della presenza
del cavo.
ATTENZIONE:
Non abbattere o potare alberi senza un adeguato
addestramento a questo tipo di lavoro. Esiste
un elevato pericolo di infortuni. Attenersi alle
normative della propria area geografica.
- Prima di tagliare un albero, verificare che:
a) nell’area di lavoro siano presenti solo le persone
effettivamente coinvolte nel taglio dell’albero.
b) tutte le persone coinvolte nell’abbattimento
dispongano di una via di fuga priva di ostacoli
(la via di fuga dovrebbe avere una direzione
diagonale di 45° e allontanarsi dalla direzione della
caduta). Prestare attenzione a non inciampare nei
cavi elettrici.
c) la parte inferiore del tronco sia priva di corpi
estranei, sterpaglie e rami. Assicurarsi di avere
una presa a terra sicura (pericolo di inciampare).
d) il luogo di lavoro successivo sia a una distanza di
almeno 2 volte e mezzo la lunghezza dell’albero.
(Fig. 16) Prima di tagliare l’albero, controllare la
direzione della caduta e verificare che non vi siano
persone e oggetti a una distanza inferiore a 2 volte
e mezza la lunghezza dell’albero. (Fig. 16)
= Direzione dell’abbattimento
= Zona di pericolo
= Via di fuga
- Valutazione dell’albero:
Direzione della pendenza - rami prossimi alla caduta
o secchi - altezza dell’albero - sopravvivenza naturale
- l’albero è marcio?
- Tenere conto della direzione e della velocità del
vento. Se si sono forti raffiche, non eseguire il taglio.
- Taglio delle radici:
Iniziare dalla radice più robusta. Eseguire prima il
taglio verticale, poi quello orizzontale.
Pagina: 56
57
- Incidere le tacche nel tronco (A, Fig. 17):
La tacca determina la direzione di caduta e guida
l’albero. La tacca deve essere perpendicolare alla
direzione di caduta e deve penetrare per 1/3 - 1/5 del
diametro del tronco. Eseguire il taglio in prossimità del
terreno.
- Durante la correzione del taglio, procedere sempre
per l’intera larghezza della tacca.
- Tagliare l’albero (B, Fig. 18) sopra il lato inferiore
della tacca (D). Il taglio deve essere perfettamente
orizzontale. La distanza tra i due tagli deve essere
pari a circa 1/10 del diametro del tronco.
- Il materiale tra i due tagli (C) serve da cerniera. Non
effettuare mai tagli al suo interno, diversamente
l’albero cadrà senza alcun controllo. Inserire i cunei
di abbattimento nel taglio (B, Fig. 18) nel momento
giusto.
- Proteggere il taglio solo con cunei in plastica o
alluminio. Non utilizzare cunei in ferro.
- Durante l’abbattimento di un albero, tenersi sempre a
lato dell’albero in caduta.
- Durante la ritirata dopo l’esecuzione del taglio,
prestare attenzione ai rami in caduta.
- Se si lavora su un terreno in pendenza, l’utente della
motosega deve rimanere più in alto o a lato del tronco
da tagliare o dell’albero già abbattuto.
- Prestare attenzione ai tronchi che potrebbero rotolare
verso l’utente.
Contraccolpo
- Durante il lavoro con la motosega, possono verificarsi
pericolosi contraccolpi.
- Il contraccolpo si verifica quando la punta della
lama (specialmente il quarto superiore) entra
inavvertitamente a contatto con il legno o altri oggetti
solidi. (Fig. 19)
- In questo caso, la motosega diventa incontrollabile e
possiede un potenziale ad alta energia nella direzione
dell’utente (pericolo di infortuni).
Per evitare contraccolpi, attenersi alle istruzioni
indicate:
- Non applicare mai la fine della barra quando si inizia a
effettuare un taglio. Tenere sempre sotto controllo la
fine della barra.
- Non utilizzare mai la fine della barra per segare.
Prestare attenzione durante la continuazione del
taglio.
- La catena deve essere in funzione quando si inizia a
eseguire un taglio.
- Assicurarsi che la catena sia sempre ben affilata.
Prestare particolare attenzione all’altezza del
limitatore di profondità (per informazioni dettagliate,
vedere il cap. “Affilatura della catena”).
- Non tagliare più rami contemporaneamente. Durante
il taglio di un ramo, evitare di toccare altri rami.
- Durante il taglio incrociato di un tronco, prestare
attenzione ai tronchi circostanti. Si consiglia l’uso di
un supporto.
Trasporto e conservazione
- Per trasportare la motosega, afferrare l’impugnatura
tubolare. La barra della sega indica una direzione
posteriore. Non trasportare la motosega mentre la
catena è in funzione.
- Non afferrare la sega dal cavo di alimentazione. Non
scollegare la spina tirando il cavo di alimentazione.
- Quando si cambia posizione durante il lavoro,
spegnere la motosega e attivare il freno della catena
per impedirne l’avvio accidentale.
- Per il trasporto della motosega su lunghe distanze,
estrarre la spina di alimentazione e applicare la
protezione della barra in dotazione. (Fig. 20)
- Assicurare un posizionamento sicuro della motosega
durante il trasporto in auto, onde evitare perdite di
olio.
- Conservare la motosega in luogo sicuro, asciutto e
chiuso a chiave, lontano dalla portata dei bambini.
Non conservarla all’aperto.
- Per una conservazione prolungata della motosega
o per la sua spedizione, svuotare completamente il
serbatoio dell’olio.
- Utilizzare solo contenitori approvati e marchiati per il
trasporto e la conservazione dell’olio per la catena.
Manutenzione
- Per i lavori di manutenzione, spegnere la
motosega, estrarre la spina di alimentazione e
bloccarla. (Fig. 21)
- Prima di iniziare a lavorare, assicurarsi sempre che
la motosega sia in ordine, controllando in particolare
il freno catena e il freno motore. Assicurarsi
che la catena sia sempre ben affilata e serrata
correttamente. (Fig. 22)
- Eseguire regolarmente l’ispezione del freno catena
e del freno motore (vedere “Freno catena, freno
motore”).
- Controllare regolarmente il cavo di alimentazione,
rilevando eventuali danni al rivestimento.
- Pulire regolarmente la motosega.
- Se l’involucro in plastica è danneggiato, richiederne
immediatamente la riparazione a una persona
competente.
- Controllare regolarmente che il tappo del serbatoio
sia ben chiuso.
- Non utilizzare la motosega se l’interruttore ON/OFF
è difettoso. Richiedere la riparazione a un tecnico
qualificato.
Osservare le istruzioni per la prevenzione degli
incidenti fornite dalle associazioni di settore e
dalle compagnie di assicurazione.
Non apportare modifiche alla motosega. È
possibile compromettere la sicurezza personale.
Eseguire solo la manutenzione e le riparazioni
indicate nel presente manuale di istruzioni. Eventuali
altri lavori devono essere eseguiti dal servizio di
assistenza MAKITA. (Fig. 23)
Utilizzare solo accesso e ricambi MAKITA originali.
L’utilizzo di ricambi o di accessori non originali,
oppure di combinazioni o lunghezze barra/catena
non originali, può dare luogo a un elevato pericolo
di incidenti. MAKITA non si assume responsabilità
per incidenti e danni derivanti dall’uso di seghe o
accessori non approvati.
Pronto soccorso (Fig. 24)
In caso di possibili incidenti, assicurarsi che nelle
vicinanze sia sempre disponibile una cassetta di pronto
soccorso. Sostituire immediatamente qualunque
articolo prelevato dalla cassetta di pronto soccorso.
Nel caso sia necessario richiedere assistenza,
fornire le seguenti informazioni:
- Luogo dell’incidente
- Che cosa è accaduto
- Numero delle persone ferite
Pagina: 57
58
- Natura delle ferite
- Il proprio nome
NOTA
Gli operatori che soffrono di insufficienza venosa e sono
esposti a vibrazioni eccessive possono riportare danni
ai vasi sanguigni o al sistema nervoso.
Le vibrazioni possono causare i seguenti sintomi alle
dita, alle mani o ai polsi: torpore, formicolio, dolore,
fitte acute, alterazione della pelle o del suo colore. Al
manifestarsi di tali sintomi, rivolgersi a un medico.
Pagina: 58
59
1
8 9 10 11 12
2
3
4
5
13
14
15
16
6
7
Denominazione dei componenti
1 Impugnatura tubolare
2 Protezione per la mano (rilasciare per il freno catena)
3 Barra a spiga
4 Fermo rapido di protezione del pignone
5 Protezione del pignone, freno catena
6 Copertura della spazzola di carbone
7 Protezione posteriore della mano
8 Barra di guida
9 Tappo del serbatoio dell’olio
10 Targhetta di identificazione
11 Pulsante di blocco
12 Impugnatura posteriore
13 Interruttore di accensione
14 Vetro spia per il livello dell’olio
15 Catena
16 Impugnatura del cavo elettrico (tirare per rilasciare)
UC3030A UC3530A / AP UC4030A / AP UC4530A
Tipo di catena 092
Suddivisione di catena inch 3/8”
Lunghezza di taglio cm 30 35 40 45
Velocit massima di catena m/s 13,3
Livello di potenza sonora LWA av
(1)
a norma EN 60745-2-13
dB
(A)
101,8
Livello di potenza acustica LpA av
(1)
al posto di lavoro a norma EN 60745-2-13
dB
(A)
90,8
Accelerazione della vibrazione (2)
ah,w av
per EN 60745-2-13
- Impugnatura tubolare m/s2
4,7
- Impugnatura posteriore m/s2
5,6
Pompa dell’olio automatica
Capacità del serbatoio dell’olio ml 140
Trasmissione diretta
Protezione dal sovraccarico elettrico
Freno catena ad azionamento manuale
Freno motore elettrico
Peso
(peso determinato in conformità con la
EPTA-Procedure 01/2003)
kg 5,0 5,1 5,2 5,3
Isolamento protettiva Classe II (Isolamento doppio di protezione)
Prolunga
(non in dotazione)
DIN 57282 / HO 7RN-F
L= 30 m max., 3 x 1,5 mm2
(1): Variazione K=1 dB (A), (2): Variazione K=1,5 m/s2
Dati tecnici
Pagina: 59
60
MESSA IN FUNZIONE (Fig. 25)
ATTENZIONE:
Durante l’uso della barra di guida o della catena,
indossare sempre guanti di protezione ed estrarre
la spina di alimentazione.
ATTENZIONE:
Accendere la motosega solo se è stata interamente
montata e ispezionata.
Montaggio della barra di guida e della catena
(Fig. 26)
Posizionare la motosega su una superficie stabile ed
eseguire le seguenti operazioni per montare la barra e
la catena:
Sbloccare il freno catena. A tal fine, tirare la protezione
per la mano (1) in direzione della freccia.
Sollevare il fermo rapido di protezione del pignone (2).
(Fig. 31)
Premere saldamente il fermo rapido di protezione del
pignone contro la molla e ruotarlo lentamente in senso
orario fino a innestarlo. Continuare a premere e ruotarlo
il più possibile in senso antiorario.
Sbloccare il fermo rapido di protezione del pignone
(togliere la pressione), quindi ruotarlo in senso orario
nella posizione originale. Ripetere questa procedura
fino a svitare la protezione del pignone (3).
Sollevare leggermente la protezione del pignone (3),
quindi estrarre e rimuovere gli elementi posteriori (4).
Posizionare la barra di guida (7) e premerla contro il
pignone (6). (Fig. 27)
Posizionare la catena (9) sul pignone (6). Utilizzando
la mano destra, guidare la catena nella scanalatura
superiore (8) della barra di guida (Fig. 28).
I lati taglienti della catena nella parte superiore
della barra di guida devono essere rivolti in
direzione della freccia.
Utilizzando la mano sinistra, premere leggermente la
bara di guida contro il supporto sull’alloggiamento e
guidare la catena (9) intorno al pignone (10) sulla barra
di guida. Mentre si esegue questa protezione, tirare
leggermente la catena in direzione della freccia.
(Fig. 29)
Allineare il foro nella protezione del pignone al perno
filettato (11).
Ruotare la vite di tensionamento della catena
(Fig. 32/14) per allineare il relativo perno (12) al foro
nella barra di guida. (Fig. 30)
Premere la protezione del pignone (3) nel montaggio
(13), quindi premerla sul perno filettato (Fig. 30/11).
(Fig. 31)
Serraggio della catena (Fig. 32)
Premere saldamente e nel contempo ruotare il fermo
rapido di protezione del pignone (2, in senso orario) per
avviarlo sulla protezione del pignone (3), per ora senza
serrarlo.
Sollevare leggermente la punta della barra di guida e
ruotare il tensionatore della catena (14) in senso orario
fin quando la catena si innesta nella scanalatura sul lato
inferiore della barra di guida (vedere il cerchio).
Premere nuovamente il fermo rapido di protezione del
pignone (2) e serrarlo ruotandolo in senso orario.
Sbloccare il fermo rapido di protezione del pignone (2)
(togliere la pressione) fin quando non ruota liberamente,
quindi ripiegarlo come mostrato nella figura. (Fig. 33)
Verifica della tensione della catena (Fig. 34)
La catena dispone della tensione corretta quando
appoggia sul lato inferiore della barra di guida e può
essere facilmente sollevata con la mano di 2-4 mm
rispetto alla barra di guida.
Verificare con regolarità la tensione della catena, poiché
le catene nuove tendono ad allungarsi con l’uso.
Quando si verifica la tensione della catena, il motore
deve essere spento ed è necessario estrarre la spina
di alimentazione. Se la catena è allentata: allentare
il fermo rapido di protezione del pignone di un quarto
di giro. Serrare la catena come descritto in “Serraggio
della catena”.
SUGGERIMENTO:
Alternare due o tre catene, in modo che la catena, il
pignone e la barra di guida si usurino in modo uniforme.
Per garantire un’usura uniforme della scanalatura nella
barra, capovolgere la barra durante la sostituzione della
catena.
Freno catena (Fig. 35)
Questi modelli sono dotati di un freno catena come
dotazione standard. Se si verifica un contraccolpo a
seguito di un impatto della punta della barra di guida
con il legno (vedere ISTRUZIONI DI SICUREZZA), il
contatto tra la parte posteriore della mano e la relativa
protezione attiva il freno catena.
La catena si arresta in una frazione di secondo.
Freno motore
La motosega è dotata di un freno motore come
dotazione standard.
Il freno motore garantisce un arresto immediato della
catena al rilascio dell’interruttore ON/OFF, evitando che
la catena continui a girare (provocando un pericolo).
La verifica del freno motore è descritta più avanti.
Manutenzione del freno catena e del freno
motore (Fig. 36)
I sistemi frenanti sono caratteristiche di sicurezza
molto importanti e come qualsiasi altra parte
sono soggetti a usura. Un’ispezione e una
manutenzione periodiche sono importanti per la
sicurezza personale e possono essere eseguite
correttamente solo da un centro di assistenza
MAKITA.
Attivazione del freno catena (Fig. 37)
Con la mano sinistra, premere la protezione per la
mano (1) verso la punta della barra di guida (freccia 2).
Rilascio del freno catena
Tirare la protezione per la mano (1) verso di sé (freccia
3) fino a percepirne l’innesto. Ora il freno è sbloccato.
Pagina: 60
61
Nota:
Quando il freno catena è in azione, l’alimentazione del
motore viene interrotta. La verifica del freno catena è
descritta più avanti.
Olio della catena (Fig. 38)
Utilizzare un olio speciale con additivi adesivi per la
lubrificazione della catena e della barra. L’additivo
adesivo impedisce una centrifuga troppo rapida dell’olio
dalla sega.
Non utilizzare oli minerali. Per proteggere l’ambiente è
opportuno l’uso di olio biodegradabile.
L’olio per catena venduto da MAKITA, chiamato
BIOTOP, è realizzato con oli vegetali speciali ed
è biodegradabile al 100%. BIOTOP ha ottenuto il
riconoscimento “Blue Angel” per essere particolarmente
rispettoso dell’ambiente (RAL UZ 48).
L’olio BIOTOP è disponibile nei seguenti formati per
adattarsi ai requisiti personali:
1 litro numero d’ordine 980 008 610
5 litri numero d’ordine 980 008 611
L’olio biodegradabile è stabile solo per periodi limitati.
Se ne consiglia il consumo entro 2 anni dalla data di
produzione (stampata sul contenitore). (Fig. 39)
Nota importante sugli oli per catena
biodegradabili
Se non si prevede di usare la sega per lungo
tempo, svuotare il serbatoio dell’olio e versarvi una
piccola quantità di normale olio motore (SAE 30),
quindi avviare la sega per qualche tempo. Questa
operazione è necessaria per rimuovere i residui di
olio biodegradabile dal serbatoio, dall’impianto di
alimentazione, dalla catena e dalla barra di guida, in
quanto molti oli tendono a lasciare residui adesivi che
possono causare danni alla pompa dell’olio o ad altre
parti.
Al prossimo utilizzo della sega, riempire di nuovo il
serbatoio con olio per catena BIOTOP. In caso di danni
provocati dall’uso di olio esausto o di un olio per catena
non adeguato, la garanzia del prodotto sarà invalidata.
Il venditore è in grado di offrire consigli sull’uso dell’olio
per catena.
Non utilizzare olio esausto (Fig. 40)
L’olio esausto è molto pericoloso per l’ambiente.
L’olio esausto contenente elevate quantità di sostanze
cancerogene.
I residui di olio esausto provocano un elevato grado di
usura della pompa dell’olio e della sega.
In caso di danni provocati dall’uso di olio esausto o
di un olio per catena non adeguato, la garanzia del
prodotto sarà invalidata.
Il venditore è in grado di offrire consigli sull’uso dell’olio
per catena.
Evitare il contatto con occhi e cute (Fig. 41)
Gli oli e i prodotti minerali sgrassano la pelle: se la cute
viene ripetutamente a contatto con queste sostanze
per lungo tempo, subirà una disidratazione. Potrebbero
verificarsi diversi problemi della pelle; possono inoltre
verificarsi reazioni allergiche.
Il contatto con l’olio può causare irritazione degli occhi.
Se gli occhi entrano a contatto con l’olio, sciacquarli
immediatamente con acqua. Nel caso in cui l’irritazione
permanga, consultare un medico.
Rabbocco del serbatoio dell’olio (Fig. 42)
Solo se il motore è spento e la spina di
alimentazione è stata estratta.
- Pulire con attenzione il serbatoio dell’olio intorno al
tappo per evitare la penetrazione di sporcizia.
- Svitare il tappo del serbatoio (1) e rabboccare l’olio
della catena fino a quando raggiunge il lato inferiore
dell’apertura di rabbocco.
- Avvitare saldamente il tappo del serbatoio.
- Rimuovere con cura l’eventuale olio fuoriuscito.
Importante (Fig. 43)
Prima di utilizzare la sega per la prima volta, l’impianto
di alimentazione dell’olio deve essere riempito
completamento, in modo che l’olio lubrifichi la catena e
la barra di guida.
Questa procedura può richiedere fino a due minuti.
- Il livello dell’olio può essere controllato dal vetro spia
(2).
Per garantire una lubrificazione sufficiente della catena,
deve sempre essere presente olio a sufficienza nel
serbatoio.
Lubrificazione della catena (Fig. 44)
Solo se il motore è spento e la spina di
alimentazione è stata estratta.
Per garantire un funzionamento corretto della
pompa dell’olio, la scanalatura di guida dell’olio (3) e
l’alesaggio di ingresso dell’olio sulla barra di guida (4)
devono essere puliti regolarmente.
Nota:
Dopo lo spegnimento della sega, è normale che l’olio
residuo goccioli dall’impianto di alimentazione, dalla
barra di guida o dalla catena. Non si tratta di un difetto.
Posizionare la sega su una superficie stabile.
Collegare la sega (Fig. 45)
ATTENZIONE
Prima di collegare la sega a una fonte di elettricità,
controllare che l’interruttore ON/OFF (1), se
premuto e rilasciato, torni automaticamente
alla posizione OFF. Se ciò non avviene, non
collegare per alcun motivo la sega a una fonte di
alimentazione. Consegnare la sega a un centro di
assistenza MAKITA prima di eseguire qualsiasi
lavoro con essa.
Agganciare la prolunga e il cavo di alimentazione della
sega nell’impugnatura del cavo (2).
Inserire la spina della sega (3) nella presa della
prolunga (4).
Accensione del motore (Fig. 46)
- Collegare la sega (vedere sopra).
- Afferrare la motosega con entrambe le mani
durante l’accensione. Tenere l’impugnatura
posteriore con la mano destra e quella tubolare con
la mano sinistra. Tenere saldamente le impugnature
anteponendo i pollici alle altre dita. La barra e la
catena non devono toccare alcun oggetto.
- Premere il pulsante di blocco (5) e quindi l’interruttore
Pagina: 61
62
di accensione (1). Rilasciare quindi il pulsante di
blocco (5).
- Attenzione: la catena entra immediatamente in
funzione. Tenere premuto l’interruttore di accensione
finché il motore è in funzione.
ATTENZIONE:
Non bloccare mai l’interruttore di accensione nella
posizione ON.
Spegnimento del motore
- Rilasciare l’interruttore di accensione (1).
NOTA:
Quando il freno catena è in azione, l’alimentazione
del motore viene interrotta.
Se la sega non si avvia all’azionamento
dell’interruttore ON/OFF (1), è necessario rilasciare
il freno catena.
- Tirare la protezione per la mano (6) nella direzione
della freccia fino a percepirne l’innesto. (Fig. 47)
Importante:
Questi modelli sono dotati di un limitatore di corrente
per l’avvio. Questo componente elettronico impedisce
un avviamento improvviso del motore elettrico.
Limitazione di corrente in eccesso: quando la
corrente elettrica che raggiunge la sega supera il
livello ammesso, l’alimentazione del motore viene
automaticamente interrotta. In questo modo si previene
il surriscaldamento del motore e i conseguenti danni.
Per avviare di nuovo la sega, rilasciare e premere di
nuovo l’interruttore ON/OFF.
ATTENZIONE: non utilizzare la motosega se il
limitatore di corrente provoca più volte lo spegnimento
della motosega. Rivolgersi a un centro di assistenza
MAKITA.
Verifica del freno catena (Fig. 48)
Non lavorare con la sega senza prima controllare il
freno catena.
- Avviare il motore come descritto (assicurandosi
che il terreno sotto i propri piedi sia ben saldo e
posizionando la motosega sul terreno in modo che la
barra di guida non sia a contatto).
- Afferrare saldamente l’impugnatura tubolare con una
mano e tenere l’impugnatura con l’altra.
- Accendere il motore e premere la protezione per
la mano (1) in direzione della freccia con la parte
posteriore della mano fino a innestare il freno catena.
La catena smette immediatamente di girare.
- Spegnere subito il motore e rilasciare il freno catena.
Importante: se la catena non smette
immediatamente di girare durante questa
verifica, non utilizzare la sega per alcun motivo.
Portare la motosega a un centro di assistenza
MAKITA.
Verifica del freno motore (Fig. 49)
Non lavorare con la sega senza prima controllare il
freno motore.
- Avviare il motore come descritto (assicurandosi
che il terreno sotto i propri piedi sia ben saldo e
posizionando la motosega sul terreno in modo che la
barra di guida non sia a contatto).
- Afferrare saldamente l’impugnatura tubolare con una
mano e tenere l’impugnatura con l’altra.
- Accendere e poi spegnere il motore. La catena deve
fermarsi entro due secondi dallo spegnimento del
motore.
Importante: se la catena non smette di girare
entro due secondi durante questa verifica, non
utilizzare la sega. Ispezionare le spazzole di
carbone.
Verifica della lubrificazione della catena
(Fig. 50)
Non utilizzare la sega se non è garantita una
lubrificazione sufficiente. Diversamente, la durata
dell’utensile risulterà ridotta. Prima di iniziare il lavoro,
verificare il livello dell’olio nel serbatoio e controllare
l’impianto di alimentazione. Verificare la quantità di olio
di alimentazione attenendosi alle seguenti istruzioni:
- Avviare la motosega.
- Tenere la motosega in funzione circa 15 cm sopra
un tronco o sopra il terreno (scegliere una superficie
adatta).
Se la lubrificazione è sufficiente, sarà visibile una
leggera traccia d’olio dovuta alla centrifugazione
dell’olio dalla sega. Prestare attenzione alla direzione
del vento ed evitare un’inutile esposizione all’olio
nebulizzato.
MANUTENZIONE
Affilatura della catena (Fig. 51)
Durante l’uso della catena, estrarre sempre la
spina di alimentazione e indossare i guanti di
protezione.
La catena deve essere affilata quando:
- la segatura derivante dal lavoro su legno umido
somiglia a farina di legno.
- la catena penetra nel legno solo a seguito di una forte
pressione.
- il tagliente è visibilmente danneggiato.
- l’utensile tira verso sinistra o verso destra durante
l’operazione. Questa situazione è causata da
un’affilatura non uniforme della catena o da danni su
uno dei suoi lati.
Importante: ripetere spesso l’affilatura, ma senza
rimuovere troppo metallo.
In generale, 2-3 passate della lima sono sufficienti.
Dopo aver affilato personalmente la catena diverse
volte, richiedere l’affilatura al centro di assistenza.
Affilatura corretta: (Fig. 52)
ATTENZIONE:
Utilizzare solamente catene e barre di guida
studiate per questa sega.
- Tutte le lame devono avere la stessa lunghezza
(dimensione A). Lame di lunghezze diverse risultano
in un scorrimento non uniforme della catena, con
conseguente possibilità di rottura.
- Lunghezza minima della lama: 3 mm (0,11’’).
Non affilare la catena quando è stata raggiunta la
lunghezza minima della lama; a questo punto la
catena deve essere sostituita.
- La profondità di taglio è determinata dalla differenza
in altezza tra il limitatore di profondità (dentino) e il
tagliente.
- I risultati migliori si ottengono con una profondità- del
limitatore di 0,64 mm (,025”).
Pagina: 62
63
ATTENZIONE:
Una profondità eccessiva aumenta il pericolo di
contraccolpi. (Fig. 53)
- Tutte le lame devono essere affilate con la stessa
angolazione, 30°. Angoli diversi possono causare uno
scorrimento irregolare della catena, aumentare l’usura
e provocare la rottura della catena. (Fig. 54)
- Il rastrello anteriore a 85° delle lame deriva dalla
profondità di taglio della lima rotonda. Se la lima
giusta viene utilizzata nella maniera corretta, è
possibile ottenere automaticamente il rastrello
anteriore corretto.
Lime e modalità di utilizzo
- Effettuare l’affilatura con un supporto speciale
utilizzando una lima rotonda per motoseghe con
diametro 4,0 mm. Le normali lime rotonde non sono
adatte a questo lavoro.
- La lima dovrebbe tagliare solo se spinta in avanti
(freccia). Sollevare la lima quando si torna indietro.
(Fig. 55)
- Affilare innanzitutto la lama più corta. La sua
lunghezza sarà presa come riferimento per tutte le
altre lame della catena.
- Guidare sempre la lima come mostrato nella figura.
- Il supporto per la lima permette di guidarla più
facilmente. Presenta segni di riferimento per un
corretto angolo di affilatura di 30° (allineare i segni
parallelamente alla catena durante la limatura, come
mostrato nella figura) e limita la profondità di taglio a
4/5 del diametro della lima. (Fig. 56)
- Dopo aver affilato la catena, l’altezza del limitatore di
profondità deve essere controllata per mezzo di un
misuratore per catena.
- Correggere anche la minima altezza in eccesso
utilizzando una speciale lima piatta (1).
- Arrotondare la parte anteriore del limitatore di
profondità (2). (Fig. 57)
Pulizia della barra di guida e lubrificazione del
pignone (Fig. 58)
ATTENZIONE: indossare i guanti protettivi.
Ispezionare regolarmente le superfici dei cuscinetti sulla
barra di guida per individuare eventuali danni, quindi
pulirli con un utensile adatto.
Se la sega viene utilizzata in modo intensivo, è
necessario lubrificare regolarmente i cuscinetti del
pignone (una volta a settimana). A tal fine, pulire con
cura il foro di 2 mm sulla punta della barra di guida,
quindi applicare una piccola quantità di grasso multiuso.
Il grasso multiuso e gli ingrassatori sono disponibili
come accessori.
Grasso multiuso (numero d’ordine 944 360 000)
Ingrassatore (numero d’ordine 944 350 000)
Sostituzione della catena (Fig. 59)
ATTENZIONE:
Utilizzare solamente catene e barre di guida
studiate per questa sega.
Controllare il pignone (1) prima di montare una nuova
catena.
ATTENZIONE:
I pignoni usurati (2) possono danneggiare la nuova
catena, pertanto devono essere sostituiti.
Non tentare di sostituire autonomamente il pignone. La
sostituzione del pignone richiede competenze e utensili
specifici, pertanto deve essere eseguita presso un
centro di assistenza MAKITA. (Fig. 60)
Ispezione e sostituzione delle spazzole di
carbone (Fig. 61)
Importante:
Ispezionare regolarmente le spazzole di carbone.
Una tacca sulla spazzola indica il limite di usura.
NOTA:
La spazzola di carbone è molto delicata, quindi prestare
attenzione e non farla cadere. Durante l’estrazione,
memorizzare la posizione di installazione, dal
momento che ogni spazzola entra nel rotore.
- Utilizzare un cacciavite piatto per svitare il coperchio
(1), quindi estrarre la spazzola (2).
- Se il limite di usura non è stato raggiunto, rimettere
la spazzola nella stessa posizione e riavvitare il
coperchio (1).
- Far funzionare la sega per un minuto per innestare le
spazzole.
Importante: verificare il freno motore. Se la catena non
si arresta completamente entro due secondi, metterla
nuovamente in funzione per qualche istante e ripetere la
verifica fin quando il freno funziona correttamente.
NOTA: dopo l’installazione di nuove spazzole di
carbone, lasciare in funzione la sega per 5 minuti,
quindi verificare il freno motore.
Pagina: 63
64
Risoluzione dei problemi
Problema di
funzionamento
Sistema Osservazione Causa
La motosega non funziona Intero Il motore elettrico non
funziona
Nessuna alimentazione
Cavo difettoso
Freno catena innestato
Fusibile di alimentazione
bruciato
Prestazioni insufficienti Spazzole di carbone Potenza di tiro ridotta Spazzole di carbone
usurate
Nessuna lubrificazione
della catena
Serbatoio o pompa
dell’olio
Assenza di olio nella
motosega
Serbatoio dell’olio vuoto
Scanalatura dell’olio
sporca
Freno catena Freno La motosega non si ferma
immediatamente
Banda frenante usurata
Freno motore Freno La catena continua a
girare
Spazzole di carbone
usurate
Istruzioni per la manutenzione periodica
Per garantire una lunga durata dell’utensile, prevenire i danni e assicurare un corretto funzionamento delle
caratteristiche di sicurezza, eseguire periodicamente le seguenti operazioni di manutenzione. Le richieste di
assistenza in garanzia saranno ritenute valide solo se le seguenti operazioni sono state eseguite correttamente e
regolarmente. La mancata esecuzione delle operazioni di manutenzione prescritte può comportare incidenti.
All’utente della motosega non è consentito eseguire le operazioni di manutenzione che non sono descritte nel manuale
di istruzioni. Tutte le altre operazioni devono essere eseguite da un centro di assistenza MAKITA.
Operazioni generali Motosega Pulire regolarmente la parte esterna.
Custodia in plastica Controllare la presenza di crepe e rotture. In caso di
danni, richiedere immediatamente la riparazione a un
centro di assistenza.
Catena Affilarla regolarmente.
Sostituirla dopo qualche tempo.
Barra di guida Ruotarla dopo un certo periodo in modo che le superfici
dei cuscinetti si usurino in modo uniforme.
Sostituirla dopo qualche tempo.
Pignone Dopo qualche tempo richiederne la sostituzione al
centro di assistenza.
Freno catena Richiederne regolarmente l’ispezione al centro di
assistenza.
Freno motore Richiederne regolarmente l’ispezione al centro di
assistenza.
Prima di mettere in
funzione la sega
Catena Controllare danni e affilatura.
Verificare la tensione della catena.
Barra di guida Controllare la presenza di danni e trucioli.
Lubrificazione della catena Controllo funzionale.
Freno catena Controllo funzionale.
Freno motore Controllo funzionale.
Interruttore di accensione Controllo funzionale.
Cavo di alimentazione In caso di danni, richiedere immediatamente la
sostituzione a un centro di assistenza.
Tappo del serbatoio
dell’olio
Verificare che sia ben chiuso.
Dopo ogni arresto Barra di guida Pulire l’alesaggio di ingresso dell’olio.
Catena Effettuare la pulizia, in particolare della scanalatura di
guida dell’olio.
Conservazione Serbatoio dell’olio della
catena
Svuotare.
Catena/barra di guida Smontare, pulire e lubrificare leggermente.
Pulire la scanalatura della barra di guida.
Motosega Conservare in un luogo asciutto e sicuro. Dopo un
lungo periodo di conservazione, chiedere la verifica
della motosega a un centro di assistenza (l’olio residuo
può divenire resinoso e ostruire la valvola della pompa
dell’olio).
Pagina: 64
65
Assistenza, ricambi e garanzia
Manutenzione e riparazioni
La manutenzione e la riparazione dei moderni motori elettrici e di tutti i gruppi di sicurezza richiedono una formazione
tecnica specializzata e la disponibilità di un’officina dotata di attrezzi e dispositivi di controllo specifici.
Eventuali operazioni non descritte nel presente manuale di istruzioni devono essere eseguite solo da un centro di
assistenza MAKITA.
I centri di assistenza MAKITA dispongono delle apparecchiature necessarie e di personale competente ed esperto, in
grado di fornire soluzioni corrette per i clienti e di offrire una consulenza per qualsiasi problema.
I tentativi di riparazione eseguiti da terzi o da personale non autorizzato invalideranno la garanzia.
Ricambi
Il funzionamento affidabile e continuo, così come la sicurezza della motosega, derivano dalla qualità dei ricambi usati.
Utilizzare solo ricambi originali MAKITA.
Solo i ricambi e gli accessori originali garantiscono la massima qualità di materiali, dimensioni, funzionamento e
sicurezza.
I ricambi e gli accessori originali possono essere richiesti al rivenditore di zona. Presso il rivenditore è inoltre
disponibile l’elenco dei ricambi, che consente di determinare i numeri d’ordine, ed è possibile ottenere informazioni sui
più recenti perfezionamenti e sulle innovazioni legate ai ricambi. Per individuare il distributore di zona, visitare
www.makita-outdoor.com
L’uso di ricambi non originali invalida automaticamente la garanzia del prodotto MAKITA.

Domande e risposte

Non ci sono ancora domande circa il Makita UC3530A

Chiedi informazioni sul Makita UC3530A

Hai una domanda sul Makita UC3530A ma non riesci a trovare una risposta nel manuale dell'utente? Probabilmente gli utenti di ManualsCat.com potranno aiutarti a rispondere alla tua domanda. Completando il seguente modulo, la tua domanda apparirà sotto al manuale del Makita UC3530A. Assicurati di descrivere il problema riscontrato con il Makita UC3530A nel modo più preciso possibile. Quanto più è precisa la tua domanda, maggiori sono le possibilità di ricevere rapidamente una risposta da parte di un altro utente. Riceverai automaticamente una e-mail per informarti che qualcuno ha risposto alla tua domanda.