Manuale di Makita BHP446

Visualizza di seguito un manuale del Makita BHP446. Tutti i manuali su ManualsCat.com possono essere visualizzati gratuitamente. Tramite il pulsante "Seleziona una lingua", puoi scegliere la lingua in cui desideri visualizzare il manuale.

  • Marca: Makita
  • Prodotto: Trapani
  • Modello/nome: BHP446
  • Tipo di file: PDF
  • Lingue disponibili: Olandese, Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Italiano, Portoghese, Danese, Greco

Sommario

Pagina: 21
22
ITALIANO (Istruzioni originali)
Spiegazione della vista generale
CARATTERISTICHE TECNICHE
• Le caratteristiche tecniche riportate di seguito sono soggette a modifiche senza preavviso in virtù del nostro
programma continuo di ricerca e sviluppo.
• Le caratteristiche tecniche e le batterie possono differire da paese a paese.
• Peso, comprensivo di batterie, calcolato in base alla Procedura EPTA 01/2003
Uso previsto ENE039-1
L’utensile è progettato per la foratura a percussione di
mattoni, cemento e pietra, nonché per la foratura di legno,
metallo, ceramica e plastica.
Avvertenze generali di sicurezza
per l’uso dell’utensile GEA010-1
AVVERTENZA Leggere attentamente tutte le
avvertenze di sicurezza e le istruzioni. La mancata
osservanza delle istruzioni e delle avvertenze riportate di
seguito potrebbe provocare scosse elettriche, incendi e/o
lesioni gravi.
Conservare le avvertenze e le
istruzioni per riferimenti futuri.
AVVERTENZE DI SICUREZZA PER
IL TRAPANO AVVITATORE A
BATTERIA CON PERCUSSIONE
GEB056-4
1. Durante l’uso i trapani a percussione è necessario
indossare una protezione acustica. L’esposizione al
rumore può causare la perdita della capacità uditiva.
2. Utilizzare le maniglie ausiliarie, se fornite con
l’utensile. La perdita di controllo può provocare
lesioni personali.
3. Se vengono eseguite operazioni in cui
l’accessorio di taglio può toccare fili nascosti,
impugnare l’utensile con i punti di presa isolati. Se
l’accessorio da taglio entra a contatto con un filo
percorso da corrente, le parti metalliche esposte
dell’utensile si troveranno anch’esse sotto tensione e
potrebbero provocare scosse elettriche all’operatore.
4. Se vengono eseguite operazioni in cui il
dispositivo di fissaggio può toccare fili nascosti,
impugnare l’utensile per i punti di presa isolati. Se
il dispositivo di fissaggio entra a contatto con un filo
percorso da corrente, le parti metalliche esposte
dell’utensile si troveranno anch’esse sotto tensione e
potrebbero provocare scosse elettriche all’operatore.
1. Indicatore rosso
2. Pulsante
3. Batteria
4. Simbolo a stella
5. Interruttore di accensione
6. Lampada
7. Leva di inversione della rotazione
8. Leva di regolazione della velocità
9. Anello per la modifica della
modalità d’azione
10. Anello di regolazione
11. Graduazione
12. Freccia
13. Manicotto
14. Scanalatura
15. Gancio
16. Vite
17. Portapunte
18. Punta
19. Soffietto a peretta
20. Indicatore di limite
21. Coperchio posteriore
22. Parte incavata
23. Molla
24. Braccio
25. Coperchio della spazzola in
carbonio
26. Foro
Modello BHP446 BHP456
Capacità
Cemento 13 mm 13 mm
Acciaio 13 mm 13 mm
Legno 38 mm 38 mm
Vite per legno 6 mm x 75 mm 10 mm × 89 mm
Vite per macchina M6 M6
Velocità a vuoto (min-1
)
Elevata (2) 0 - 1.500 0 - 1.500
Bassa (1) 0 - 400 0 - 400
Colpi al minuto
Elevata (2) 0 - 22.500 0 - 22.500
Bassa (1) 0 - 6.000 0 - 6.000
Lunghezza totale 206 mm 206 mm
Peso netto 1,7 kg
1,6 kg (con batteria BL1815)
1,8 kg (con batteria BL1830)
Tensione nominale 14,4 V CC 18 V CC
Pagina: 22
23
5. Accertarsi sempre di avere un equilibrio stabile.
Controllare che nessuno si trovi sotto all’utensile
quando lo si utilizza in posizioni elevate.
6. Tenere l’utensile in modo saldo.
7. Tenere le mani lontano dalle parti rotanti.
8. Non lasciare l’utensile acceso. Azionare l’utensile
solo dopo averlo impugnato.
9. Non toccare la punta o il pezzo in lavorazione
subito dopo aver utilizzato l’utensile in quanto
possono raggiungere temperature elevate e
provocare ustioni.
10. Alcuni materiali contengono prodotti chimici che
possono essere tossici. Prendere le adeguate
precauzioni per evitare l’inalazione della polvere e
il contatto con la pelle. Attenersi alle istruzioni per
la sicurezza del fornitore dei materiali.
CONSERVARE QUESTE
ISTRUZIONI.
AVVERTENZA:
NON lasciare che la familiarità acquisita con il
prodotto (dovuta all’uso ripetuto) provochi
l’inosservanza delle norme di sicurezza per il
presente prodotto. L’USO IMPROPRIO o la mancata
osservanza delle norme di sicurezza contenute in
questo manuale di istruzioni possono provocare
gravi lesioni personali.
ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA
SICUREZZA ENC007-7
RELATIVE ALLA BATTERIA
1. Prima di utilizzare la batteria, leggere tutte le
istruzioni e gli avvisi di sicurezza relativi a (1)
caricabatteria, (2) batteria e (3) prodotto utilizzato
con la batteria.
2. Non smontare la batteria.
3. Se il tempo di funzionamento è diventato
eccessivamente breve, non utilizzare l’utensile.
Potrebbero verificarsi surriscaldamenti, ustioni o
esplosioni.
4. In caso di contatto dell’elettrolita della batteria con
gli occhi, sciacquare con acqua fresca e rivolgersi
immediatamente a un medico. Potrebbero
verificarsi danni permanenti alla funzionalità
visiva.
5. Non cortocircuitare la batteria:
(1) Non toccare i terminali della batteria con
materiale in grado di condurre elettricità.
(2) Evitare di conservare la batteria a contatto
con oggetti metallici quali chiodi, monete e
così via.
(3) Non esporre le batterie all’acqua o alla
pioggia.
Un cortocircuito può provocare un elevato flusso
di corrente, surriscaldamento, ustioni o rotture.
6. Non conservare l’utensile e la batteria a una
temperatura superiore a 50 °C.
7. Evitare di smaltire le batterie danneggiate o
esaurite bruciandole. Se esposte al fuoco, le
batterie possono esplodere.
8. Evitare di far cadere o di colpire la batteria.
9. Non utilizzare batterie danneggiate.
CONSERVARE QUESTE
ISTRUZIONI.
Suggerimenti il prolungamento della
durata della batteria
1. Caricare le batterie prima di scaricarle
completamente.
Se si nota una diminuzione di potenza
dell’utensile, interrompere il lavoro e ricaricare la
batteria.
2. Non ricaricare una batteria già completamente
carica.
In caso contrario, la durata operativa della batteria
potrebbe ridursi.
3. Caricare la batteria in ambienti con temperatura
compresa tra 10 °C e 40 °C. Prima di caricare una
batteria surriscaldata, lasciarla raffreddare.
4. Caricare la batteria una volta ogni sei mesi se
l’utensile rimane inutilizzato per lungo tempo.
DESCRIZIONE FUNZIONALE
ATTENZIONE:
• Prima di regolare o controllare le funzioni dell’utensile,
verificare sempre di averlo spento e di aver rimosso la
batteria.
Installazione o rimozione della batteria
(Fig. 1)
• Prima di installare o rimuovere la batteria, spegnere
sempre l’utensile.
• Per rimuovere la batteria, estrarla dall’utensile facendo
scivolare il pulsante nella parte anteriore della batteria
• Per installare la batteria, allineare la linguetta sulla
batteria con la scanalatura dell’alloggiamento e farla
scorrere fino a raggiungere la posizione corretta.
Inserire sempre la batteria fino a quando si blocca in
posizione con uno scatto. Se l’indicatore rosso sul lato
superiore del pulsante è ancora visibile, la batteria non
è completamente inserita. Inserirla completamente,
fino a quando l’indicatore rosso non è più visibile. In
caso contrario l’adattatore può fuoriuscire
accidentalmente dall’utensile e provocare lesioni
all’operatore o a eventuali osservatori.
• Non applicare una forza eccessiva per installare la
batteria. Se la batteria non scorre agevolmente, la
manovra di inserimento non è corretta.
Sistema di protezione della batteria
(batteria con simbolo a stella) (Fig. 2)
La batteria con simbolo a stella è dotata di un sistema di
protezione che interrompe automaticamente la potenza in
uscita per garantire una maggiore durata del prodotto.
Se l’utensile e/o la batteria vengono utilizzati nelle
situazioni indicate di seguito, l’utensile potrebbe arrestarsi
durante il funzionamento. Questa situazione è causata
dall’attivazione del sistema di protezione e non deve
essere considerata come un problema di funzionamento.
Pagina: 23
24
• Se l’utensile è sovraccarico:
Rilasciare l’interruttore di accensione, rimuovere la
batteria e rimuovere le cause del sovraccarico, quindi
tirare di nuovo l’interruttore di accensione per
riavviare l’utensile.
• Se le celle della batteria si surriscaldano:
Il motore rimane spento anche a seguito
dell’azionamento dell’interruttore di accensione.
Interrompere l’uso dell’utensile e attendere il
raffreddamento della batteria, oppure caricare la
batteria dopo averla estratta dall’utensile.
• Se la capacità residua della batteria è ridotta:
Il motore rimane spento anche a seguito
dell’azionamento dell’interruttore di accensione.
Rimuovere la batteria dall’utensile e ricaricarla.
Azionamento dell’interruttore (Fig. 3)
ATTENZIONE:
• Prima di inserire la batteria nell’utensile, controllare che
l’interruttore di accensione funzioni correttamente e
ritorni nella posizione “OFF” una volta rilasciato.
Per avviare l’utensile è sufficiente tirare l’interruttore di
accensione. Per aumentare la velocità dell’utensile,
aumentare la pressione sull’interruttore. Per spegnere
l’utensile, rilasciare l’interruttore di accensione.
Accensione della lampada frontale
(Fig. 4)
ATTENZIONE:
• Non osservare direttamente la luce o la fonte luminosa.
Per accendere la lampada, azionare l’interruttore di
accensione. La lampada rimane accesa fino a quando si
tiene premuto l’interruttore. La lampada si spegne
automaticamente 10-15 secondi dopo aver rilasciato
l’interruttore.
NOTA:
• Utilizzare un panno asciutto per pulire la lente della
lampada. Evitare di graffiare la lente della lampada per
evitare riduzioni dell’intensità luminosa.
Azionamento della leva di inversione
della rotazione (Fig. 5)
ATTENZIONE:
• Prima di azionare l’utensile, controllare sempre la
direzione di rotazione impostata.
• Utilizzare la leva di inversione della rotazione solo
quando l’utensile è completamente fermo. La modifica
della direzione di rotazione prima dell’arresto può
danneggiare l’utensile.
• Se non si utilizza l’utensile, posizionare sempre la leva
di inversione della rotazione nella posizione centrale.
Questo utensile è dotato di una leva di inversione che
consente di modificare la direzione di rotazione. Premere
la leva di inversione dal lato A se si desidera una
rotazione in senso orario, dal lato B se si desidera una
rotazione in senso antiorario.
Quando la leva di inversione della rotazione si trova nella
posizione centrale è impossibile azionare l’interruttore di
accensione.
Regolazione della velocità (Fig. 6)
ATTENZIONE:
• Posizionare la leva di regolazione della velocità nella
posizione corretta. Se si aziona l’utensile mentre la
leva di regolazione della velocità si trova in una
posizione intermedia tra “1” e “2”, l’utensile potrebbe
subire danni.
• Non utilizzare la leva di regolazione della velocità
mentre l’utensile è in funzione. L’utensile potrebbe
subire danni.
Per regolare la velocità, spegnere l’utensile e far scorrere
la leva di regolazione della velocità sulla posizione “2” se
si desidera una velocità elevata o sulla posizione “1” se si
desidera una velocità minore. Prima dell’uso, accertarsi
che la leva di regolazione della velocità sia nella posizione
corretta. Utilizzare la velocità più adatta al lavoro da
eseguire.
Selezione della modalità d’azione (Fig. 7)
Questo utensile dispone di un anello che consente di
modificare la modalità d’azione. Selezionare una delle tre
modalità in base al lavoro da eseguire utilizzando l’anello.
Per ottenere esclusivamente la rotazione, ruotare l’anello
fino a quando la freccia sul corpo dell’utensile si trova in
corrispondenza del simbolo sull’anello.
Per ottenere la rotazione con percussione, ruotare l’anello
fino a quando la freccia si trova in corrispondenza del
simbolo sull’anello.
Per ottenere la rotazione con frizione, ruotare l’anello fino
a quando la freccia si trova in corrispondenza del simbolo
sull’anello.
ATTENZIONE:
• Impostare sempre l’anello in corrispondenza della
posizione desiderata. Se si aziona l’utensile mentre
l’anello si trova in una posizione intermedia tra due
modalità, l’utensile potrebbe subire danni.
Regolazione della coppia di serraggio
(Fig. 7)
È possibile regolare la coppia di serraggio su 16 posizioni
ruotando l’anello di regolazione fino ad allineare le
graduazioni con la freccia presente sul corpo dell’utensile.
La coppia di serraggio è minima quando la freccia si trova
in corrispondenza del numero 1 e massima quando è
allineata al numero 16.
Prima di iniziare il lavoro, avvitare una vite nel materiale
da utilizzare o in un pezzo di materiale identico per
individuare il livello di coppia più appropriato per una
particolare applicazione.
MONTAGGIO
ATTENZIONE:
• Prima di eseguire qualsiasi operazione sull’utensile,
verificare sempre di averlo spento e di aver rimosso la
batteria.
Installazione o rimozione della punta da
avvitatura o da trapano (Fig. 8)
Ruotare il manicotto in senso antiorario per aprire le griffe
del mandrino. Inserire completamente la punta nel
Pagina: 24
25
mandrino. Ruotare il manicotto in senso orario per serrare
il mandrino.
Per rimuovere la punta, ruotare il manicotto in senso
antiorario.
Installazione del gancio (Fig. 9)
Il gancio è utile per appendere temporaneamente
l’utensile. Può essere installato su entrambi i lati
dell’utensile.
Per installare il gancio, inserirlo in una delle scanalature
presenti su ambo i lati dell’alloggiamento dell’utensile e
fissarlo con una vite. Per rimuoverlo, allentare la vite ed
estrarlo.
Installazione del portapunte (accessorio
opzionale) (Fig. 10)
Inserire il portapunte nella sporgenza presente sulla base
dell’utensile, a destra o a sinistra, e fissarlo con una vite.
Quando non si utilizza la punta da avvitatura è possibile
riporla nel portapunte. Il portapunte consente di alloggiare
punte lunghe 45 mm.
FUNZIONAMENTO
ATTENZIONE:
• Inserire sempre la batteria fino a quando si blocca in
posizione. Se la parte rossa sul lato superiore del
pulsante è ancora visibile, la batteria non è
completamente inserita. Inserirla fino a quando la parte
rossa non è più visibile. In caso contrario potrebbe
fuoriuscire accidentalmente dall’utensile e causare
infortuni dell’operatore o di eventuali osservatori.
Per controllare l’azione dell’utensile, tenerlo saldamente
con una mano sull’impugnatura e l’altra sotto la batteria.
Foratura con percussione
ATTENZIONE:
• Quando la foratura è al termine, quando il foro è
ostruito da frammenti e schegge o quando la punta
colpisce i tondini di metallo incorporati nel cemento, la
punta e l’utensile sono soggetti a una forza di torsione
improvvisa di notevole intensità.
Ruotare innanzitutto l’anello di regolazione della modalità
d’azione in modo che la freccia sul corpo dell’utensile si
trovi in corrispondenza del simbolo . Per questa
modalità d’azione l’anello può essere allineato a uno
qualsiasi dei livelli di coppia.
Utilizzare sempre punte con estremità in carburo di
tungsteno.
Collocare la punta nella posizione desiderata per il foro,
quindi azionare l’interruttore di accensione. Non forzare
l’utensile. Una pressione lieve produce i migliori risultati.
Mantenere l’utensile in posizione e impedire che la punta
fuoriesca dal foro.
Non aumentare la pressione se il foro è ostruito da
frammenti o schegge. Al contrario, azionare l’utensile al
minimo, quindi rimuovere parzialmente la punta dal foro.
Ripetere l’operazione più volte fino a quando il foro risulta
sgombro ed è possibile riprendere la normale foratura.
Soffietto a peretta (accessorio opzionale)
(Fig. 11)
Al termine dalla foratura, utilizzare il soffietto a peretta per
ripulire il foro dalla polvere.
Avvitatura (Fig. 12)
Ruotare innanzitutto l’anello di regolazione della modalità
d’azione in modo che la freccia sul corpo dell’utensile si
trovi in corrispondenza del simbolo . Impostare con
l’anello di regolazione il livello di coppia appropriato per il
lavoro. Attenersi quindi alla procedura riportata di seguito.
Inserire l’estremità della punta da avvitatura nella testa
della vite e applicare una pressione sull’utensile. Avviare
lentamente l’utensile e aumentare gradualmente la
velocità. Appena la frizione entra in azione, rilasciare
l’interruttore di accensione.
ATTENZIONE:
• Accertarsi di aver inserito correttamente la punta nella
testa della vite. In caso contrario la punta o la vite
potrebbero subire danni.
NOTA:
• Quando si avvitano viti per legno, eseguire una
preforatura per rendere più agevole il lavoro ed evitare
fenditure nel pezzo in lavorazione. Fare riferimento alla
tabella riportata di seguito.
Foratura
Ruotare innanzitutto l’anello di regolazione in modo che
l’indicatore si trovi in corrispondenza del simbolo .
Attenersi quindi alla procedura riportata di seguito.
ATTENZIONE:
• Se si applica una pressione eccessiva sull’utensile non
si accelera la foratura. Al contrario, una pressione
eccessiva può danneggiare l’estremità della punta,
diminuire l’efficacia dell’utensile e abbreviarne la
durata operativa.
• Quando la foratura è al termine, l’utensile e la punta
sono soggetti a una forza di torsione di notevole
intensità. Impugnare saldamente l’utensile e prestare
particolare attenzione quando il foro è quasi
completato.
• Per rimuovere una punta inceppata è sufficiente
invertire il senso di rotazione dell’utensile e azionarlo
brevemente. Tuttavia, se non si impugna saldamente
l’utensile, questo potrebbe arretrare improvvisamente.
Diametro nominale della
vite per legno
(mm)
Dimensione consigliata per
la preforatura
(mm)
3,1 2,0 - 2,2
3,5 2,2 - 2,5
3,8 2,5 - 2,8
4,5 2,9 - 3,2
4,8 3,1 - 3,4
5,1 3,3 - 3,6
5,5 3,7 - 3,9
5,8 4,0 - 4,2
6,1 4,2 - 4,4
Pagina: 25
26
• Fissare sempre i pezzi in lavorazione di piccole
dimensioni utilizzando una morsa o un dispositivo
simile.
• Se si utilizza l’utensile in modo continuativo fino al
completo scaricamento della batteria, attendere
15 minuti prima di continuare a utilizzarlo con una
batteria carica.
Foratura di legno
Durante la foratura di legno, per ottenere i risultati migliori
è consigliabile utilizzare punte da legno dotate di una vite
di guida. La vite di guida agevola la foratura perché guida
la punta nel pezzo in lavorazione.
Foratura di metallo
Per impedire lo slittamento della punta all’inizio della
foratura, utilizzare un punzone per centri e un martello per
creare una cavità nella posizione in cui eseguire il foro.
Posizionare l’estremità della punta nella cavità e iniziare
la foratura.
Per la foratura di metalli è consigliabile utilizzare un
lubrificante per taglio. Ferro e ottone devono invece
essere forati a secco.
MANUTENZIONE
ATTENZIONE:
• Prima di effettuare controlli e operazioni di
manutenzione, verificare sempre di aver spento
l’utensile e di aver rimosso la batteria.
• Evitare assolutamente di usare benzina, diluenti,
solventi, alcol o sostanze simili. In caso contrario,
potrebbero verificarsi scoloriture, deformazioni o
incrinature.
Sostituzione delle spazzole in carbonio
(Fig. 13)
Sostituire le spazzole quando risultano consumate fino al
limite indicato. Mantenere le spazzole in carbonio pulite e
libere per farle scivolare nei supporti. Entrambe le
spazzole in carbonio devono essere sostituite
contemporaneamente. Utilizzare solo spazzole in
carbonio identiche.
Rimuovere le viti che fissano il coperchio posteriore con
un cacciavite e asportare il coperchio. (Fig. 14)
Sollevare il braccio della molla e collocarlo nella parte
incavata dell’alloggiamento utilizzando un cacciavite
sottile con punta piatta o uno strumento analogo. (Fig. 15)
Utilizzare le pinze per estrarre i coperchi delle spazzole in
carbonio. Estrarre le spazzole in carbonio consumate,
inserire le nuove spazzole e collocare nuovamente in
posizione i coperchi. (Fig. 16)
Accertarsi di aver inserito correttamente i coperchi nei fori
dei portaspazzole. (Fig. 17)
Reinstallare il coperchio posteriore e serrare le due viti.
Per mantenere la SICUREZZA e l’AFFIDABILITÀ del
prodotto, le riparazioni e qualsiasi altra operazione di
manutenzione o regolazione devono essere eseguite dai
centri di assistenza autorizzati Makita, utilizzando sempre
ricambi Makita.
ACCESSORI OPZIONALI
ATTENZIONE:
• Si consiglia l’uso dei seguenti accessori per l’utensile
Makita descritto in questo manuale. L’uso di qualsiasi
altro accessorio potrebbe provocare lesioni personali.
Utilizzare gli accessori esclusivamente per l’uso
dichiarato.
Per l’assistenza e per ulteriori informazioni su tali
accessori, rivolgersi al centro assistenza Makita di zona.
• Punte da trapano
• Punta con estremità in carburo di tungsteno per
foratura a percussione
• Punta a stella
• Punta piatta
• Punta a bussola
• Soffietto a peretta
• Occhiali di sicurezza
• Diversi tipi di batterie e caricabatteria originali Makita
• Gancio
• Portapunte
NOTA:
• Alcuni degli accessori elencati potrebbero essere
inclusi nella confezione dell’utensile come accessori
standard. Gli accessori standard possono differire da
paese a paese.
Rumore ENG905-1
Il tipico livello di rumore ponderato A è determinato in
conformità con la norma EN60745:
Modello BHP446
Livello di pressione sonora (LpA): 80 dB (A)
Variazione (K): 3 dB (A)
Il livello acustico in funzionamento può superare 80 dB (A).
Modello BHP456
Livello di pressione sonora (LpA): 81 dB (A)
Livello di potenza sonora (LWA): 92 dB (A)
Variazione (K): 3 dB (A)
Indossare una protezione acustica.
Vibrazione ENG900-1
Il valore totale delle vibrazioni (somma vettoriale
triassiale) è determinato in conformità con la norma
EN60745:
Modello BHP446
Modalità di lavoro: foratura a percussione di cemento
Emissione di vibrazioni (ah,ID): 6,5 m/s2
Variazione (K): 1,5 m/s2
Modalità di lavoro: foratura di metallo
Emissione di vibrazioni (ah,D): 2,5 m/s2 o inferiore
Variazione (K): 1,5 m/s2
Modello BHP456
Modalità di lavoro: foratura a percussione di cemento
Emissione di vibrazioni (ah,ID): 8,0 m/s2
Variazione (K): 1,5 m/s2
Modalità di lavoro: foratura di metallo
Emissione di vibrazioni (ah,D): 2,5 m/s2 o inferiore
Variazione (K): 1,5 m/s2
Pagina: 26
27
ENG901-1
• Il valore di emissione delle vibrazioni dichiarato è stato
misurato in conformità con il metodo di test standard e
può essere utilizzato per confrontare tra loro diversi
utensili.
• Il valore dell’emissione delle vibrazioni dichiarato può
anche essere usato per stime preliminari
dell’esposizione.
AVVERTENZA:
• L’emissione delle vibrazioni durante l’uso effettivo
dell’utensile elettrico può risultare diversa rispetto al
valore dichiarato, in base alla modalità d’uso
dell’utensile.
• Assicurarsi di individuare le necessarie misure di
sicurezza per proteggere l’operatore in base a una
stima dell’esposizione nelle condizioni reali di utilizzo
(prendendo in considerazione tutte le fasi del ciclo
operativo, come quante volte l’utensile viene spento e i
periodi in cui rimane inattivo, oltre al tempo di
avviamento).
Solo per i paesi europei ENH101-15
Dichiarazione di conformità CE
Makita Corporation, in qualità di produttore
responsabile, dichiara che gli utensili Makita indicati
di seguito:
Denominazione dell’utensile:
Trapano avvitatore a batteria con percussione
N. modello / Tipo: BHP446, BHP456
appartengono a una produzione in serie e
sono conformi alle direttive europee riportate di
seguito:
2006/42/EC
Sono inoltre prodotti in conformità agli standard o ai
documenti standardizzati riportati di seguito:
EN60745
La documentazione tecnica è conservata dal
rappresentante autorizzato in Europa:
Makita International Europe, Ltd.,
Michigan Drive, Tongwell,
Milton Keynes, Bucks MK15 8JD, Inghilterra
28. 10. 2010
Tomoyasu Kato
Direttore
Makita Corporation
3-11-8, Sumiyoshi-cho,
Anjo, Aichi, 446-8502, JAPAN

Domande e risposte

Non ci sono ancora domande circa il Makita BHP446

Chiedi informazioni sul Makita BHP446

Hai una domanda sul Makita BHP446 ma non riesci a trovare una risposta nel manuale dell'utente? Probabilmente gli utenti di ManualsCat.com potranno aiutarti a rispondere alla tua domanda. Completando il seguente modulo, la tua domanda apparirà sotto al manuale del Makita BHP446. Assicurati di descrivere il problema riscontrato con il Makita BHP446 nel modo più preciso possibile. Quanto più è precisa la tua domanda, maggiori sono le possibilità di ricevere rapidamente una risposta da parte di un altro utente. Riceverai automaticamente una e-mail per informarti che qualcuno ha risposto alla tua domanda.