Manuale di Makita 5008MG

Visualizza di seguito un manuale del Makita 5008MG. Tutti i manuali su ManualsCat.com possono essere visualizzati gratuitamente. Tramite il pulsante "Seleziona una lingua", puoi scegliere la lingua in cui desideri visualizzare il manuale.

  • Marca: Makita
  • Prodotto: Seghe
  • Modello/nome: 5008MG
  • Tipo di file: PDF
  • Lingue disponibili: Olandese, Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Italiano, Portoghese, Danese, Greco

Sommario

Pagina: 20
21
ITALIANO
Spiegazione della vista generale
CARATTERISTICHE TECNICHE
• Le caratteristiche tecniche riportate di seguito sono soggette a modifiche senza preavviso in virtù del nostro
programma continuo di ricerca e sviluppo.
• Nota: le caratteristiche tecniche possono differire da Paese a Paese.
Simboli END201-3
Il seguente elenco riporta i simboli utilizzati per questo
utensile. È importante comprenderne il significato prima di
utilizzare l'utensile.
............. Leggere il manuale di istruzioni.
............. ISOLAMENTO DOPPIO
Uso previsto ENE028-1
L'utensile è progettato per l'esecuzione di tagli in legno,
sia dritti in senso longitudinale e trasversale che obliqui,
mantenendo un saldo contatto con il pezzo in lavorazione.
Alimentazione ENF002-1
L'utensile deve essere collegato a una presa di corrente
con la stessa tensione di quella indicata sulla targhetta e
può funzionare soltanto con corrente alternata monofase.
L'utensile è dotato di doppio isolamento in osservanza
alle norme europee, pertanto può essere usato anche con
prese di corrente sprovviste della messa a terra.
Per reti elettriche a bassa tensione tra 220 V e 250 V.
ENF100-1
L'accensione e lo spegnimento di apparecchiature
elettriche provoca oscillazioni della tensione. Il
funzionamento del presente dispositivo in condizioni
diverse da quelle consigliate può provocare interferenze
nel funzionamento di altre apparecchiature. Non
dovrebbero presentarsi problemi con un'impedenza di
rete pari o inferiore a 0,37 Ohm. La presa di corrente a cui
viene collegato il presente dispositivo deve essere
protetta da un fusibile o interruttore di protezione avente
un ritardo di scatto lento.
REGOLE DI SICUREZZA
SPECIFICHE GEB013-1
NON lasciare che la familiarità acquisita con il
prodotto in seguito all'uso ripetuto provochi
l'inosservanza delle regole di sicurezza della sega
circolare. Se questo utensile viene utilizzato in modo
improprio o errato, è possibile subire lesioni
personali gravi.
Pericolo
1. Mantenere le mani lontane dall'area di taglio e
dalla lama. Posare la mano che non impugna
l'utensile sull’impugnatura ausiliaria o sulla
carcassa del motore. Se entrambe le mani vengono
utilizzate per tenere la sega, non potranno essere
colpite dalla lama.
2. Non afferrare il pezzo in lavorazione dalla parte
inferiore. Il coprilama non ha alcuna funzione di
protezione al di sotto del pezzo in lavorazione. Non
rimuovere il materiale residuo della lavorazione se la
lama è in movimento.
ATTENZIONE Le lame continuano a ruotare per
inerzia dopo lo spegnimento dell'utensile. Prima di
rimuovere il materiale residuo della lavorazione,
attendere che la lama si arresti completamente.
3. Regolare la profondità di taglio in base allo
spessore del pezzo in lavorazione. La lama deve
sporgere al di sotto del pezzo in lavorazione per meno
della lunghezza di uno dei suoi denti.
1. Guida di profondità
2. Leva
3. Fermo positivo
4. Freccia sul fermo positivo
5. Base
6. Interruttore
7. Spia
8. Chiave esagonale
9. Sporgenza
10. Blocco dell'albero
11. Lama della sega
12. Bullone esagonale
13. Flangia esterna
14. Flangia interna
15. Anello
16. Aspiratore
17. Impugnatura posteriore
18. Impugnatura anteriore
19. Guida di taglio (regolo guida)
20. Vite di regolazione
21. Squadra triangolare
22. Indicatore di limite
23. Coperchio supporto della spazzola
24. Cacciavite
Modello 5008MG
Diametro lama 210 mm
Profondità massima di taglio
a 90° 75,5 mm
a 45° 57 mm
a 50° 51,5 mm
Velocità a vuoto (min-1
) 5.200
Lunghezza totale 332 mm
Peso netto 4,8 kg
Classe di sicurezza /II
Pagina: 21
22
4. Non tenere mai il pezzo da tagliare tra le mani o
sulle gambe. Fissare il pezzo in lavorazione a una
superficie stabile. Per la sicurezza personale è
importante ridurre al minimo l'eventualità di contatto
con il corpo, di blocco della lama o di perdita del
controllo dell'utensile.
La figura illustra il corretto metodo di
posizionamento delle mani, di supporto del pezzo
in lavorazione e della disposizione del cavo di
alimentazione, se del caso. (Fig. 1)
5. Se vengono eseguite operazioni in cui l'utensile di
taglio può toccare fili nascosti o il cavo di
alimentazione dell'utensile, impugnare l'utensile
utilizzando i punti di presa isolati. Il contatto con un
filo percorso da corrente farà sì che le parti metalliche
esposte dell'utensile si trovino anch'esse sotto
tensione provocando scosse elettriche all'operatore.
6. Quando si eseguono tagli longitudinali, utilizzare
sempre una guida di taglio. In tal modo il taglio
risulterà più accurato e il rischio di blocco della lama
sarà ridotto.
7. Utilizzare sempre lame con le appropriate
dimensioni e sagoma (romboidale o rotonda) del
foro dell'albero. Le lame che non corrispondono alla
sagoma o al supporto di montaggio della sega
determinano una rotazione eccentrica e possono
provocare la perdita del controllo dell'utensile.
8. Non utilizzare rondelle o bulloni danneggiati o
inappropriati per la lama. Le rondelle e i bulloni
forniti sono progettati appositamente per la sega e
garantiscono prestazioni migliori e maggiore
sicurezza.
9. Causa e prevenzione dei contraccolpi
- Un contraccolpo è una reazione improvvisa dovuta a
frizioni, ostacoli o disallineamenti della lama di
taglio, che provoca il sollevamento improvviso della
sega. Quest'ultima, se non adeguatamente
controllata, può allontanarsi dal pezzo in lavorazione
e muoversi in direzione dell'operatore.
- Quando la lama è ostacolata o bloccata dalla
chiusura delle due estremità del taglio, rimane in
fase di stallo e la reazione del motore fa sì che la
sega si muova rapidamente all'indietro verso
l'operatore.
- Se la lama si incurva o si disallinea rispetto al taglio,
i denti del bordo posteriore della lama colpiscono la
superficie superiore del pezzo in lavorazione
provocando la fuoriuscita della lama dal taglio e il
movimento improvviso dell'utensile verso
l'operatore.
I contraccolpi sono determinati dall'uso improprio della
sega e/o da procedure o condizioni operative errate e
possono essere evitati adottando le specifiche
precauzioni illustrate di seguito.
• Mantenere una salda presa con entrambe le
mani sull'utensile e posizionare le braccia in
modo da poter contrastare efficacemente i
contraccolpi. Posizionare il corpo a destra o a
sinistra della lama, evitando di allinearlo con la
lama stessa. I contraccolpi possono provocare uno
spostamento improvviso dell'utensile all'indietro,
ma possono essere controllati dall'operatore
adottando precauzioni appropriate.
• Quando la lama è ostacolata o se si desidera
interrompere il taglio per qualsiasi motivo,
lasciare l'interruttore e attendere l'arresto
completo della lama senza spostare la sega dal
pezzo in lavorazione. Per evitare contraccolpi,
non rimuovere la sega dal pezzo in lavorazione
e non tirarla all'indietro mentre la lama è in
movimento. Esaminare le condizioni operative e
attuare gli interventi necessari per eliminare le
cause del blocco della lama.
• Quando si riavvia la sega con la lama inserita
nel pezzo in lavorazione, centrare
accuratamente la lama nel taglio e controllare
che i denti non siano inseriti nel materiale. Se la
lama è bloccata o ostacolata, il riavvio della sega
può provocare l'innalzamento improvviso
dell'utensile o un contraccolpo.
• Per ridurre il rischio di ostacolare la lama o
eventuali contraccolpi, sostenere
adeguatamente i pannelli di grandi dimensioni
da tagliare. I pannelli di grandi dimensioni tendono
a flettersi sotto il loro stesso peso. Collocare i
sostegni al di sotto del pannello su entrambi i lati,
sia vicino alla linea di taglio che all'estremità del
pannello.
Per ridurre il rischio di ostacolare la lama o il verificarsi
di contraccolpi, qualora occorra lasciare la sega sul
pezzo in lavorazione, accertarsi di collocarla sulla
parte più ampia e di lasciare libera di cadere la parte
più piccola.
Per evitare contraccolpi, sostenere i pannelli
vicino alla linea di taglio. (Fig. 2)
Non applicare i sostegni dei pannelli lontano dalla
linea di taglio. (Fig. 3)
• Non utilizzare lame non affilate o danneggiate.
Lame non affilate o in condizioni improprie
producono tagli di spessore limitato e determinano
il blocco della lama, una frizione eccessiva e
pericolosi contraccolpi. Mantenere le lame affilate e
pulite. Residui o incrostazioni di collanti e resina
sulle lame possono rallentare il taglio e aumentano
la possibilità di contraccolpi. Per pulire la lama,
rimuoverla dall'utensile ed eliminare le incrostazioni
con un solvente appropriato, acqua calda o
kerosene. Non utilizzare benzina.
• Prima di eseguire il taglio, accertarsi di aver
serrato accuratamente le leve di regolazione
della profondità e dell'angolazione di taglio. Se
le leve di regolazione si muovono durante il taglio,
la lama potrebbe bloccarsi e potrebbero verificarsi
contraccolpi.
• Prestare particolare attenzione nel caso sia
necessario eseguire tagli "ad immersione"
inserendo la lama in una parete esistente o in
un'altra superficie chiusa. Avanzando, la parte
sporgente della lama può colpire oggetti non visibili
e determinare un contraccolpo. Nel caso di tagli ad
immersione, far rientrare il coprilama inferiore con
l'apposita impugnatura.
Pagina: 22
23
• Tenere SEMPRE saldamente l'utensile con
entrambe le mani. NON posizionare MAI le mani
o le dita dietro la sega. In caso di contraccolpi, la
sega potrebbe arretrare improvvisamente e colpire
le mani, determinando gravi lesioni. (Fig. 4)
• Non forzare mai la sega. In caso contrario il
taglio non è netto, risulta inaccurato e si
possono verificare contraccolpi. Spingere la
sega in avanti a una velocità tale che la lama
esegua il taglio senza subire rallentamenti.
10. Prima di utilizare la sega, assicurarsi che il
coprilama sia posizionato correttamente. Non
utilizzare la sega se il coprilama non è libero di
muoversi e di chiudersi all'istante. Non bloccare il
coprilama nella posizione aperta. In caso di caduta
accidentale dell'utensile, il coprilama potrebbe
deformarsi. Sollevare il coprilama con l'apposita
impugnatura e accertarsi che sia libero di muoversi e
che non tocchi la lama o altre parti dell'utensile,
eseguendo prove con diverse angolazioni e profondità
di taglio. Per controllare il funzionamento del
coprilama, aprirlo con le mani e rilasciarlo osservando
attentamente la modalità di chiusura. Controllare
inoltre che l’impugnatura che consente di ritrarre il
coprilama non tocchi la carcassa dell'utensile.
Lasciare la lama scoperta è MOLTO PERICOLOSO e
può determinare il rischio di lesioni personali gravi.
11. Controllare il funzionamento della molla del
coprilama. Se il coprilama e la molla non
funzionano correttamente, prima di utilizzare la
sega è necessario ripristinarne l'efficienza con gli
opportuni interventi di manutenzione e/o
riparazione. Parti danneggiate e incrostazioni di
resine, collanti o residui di lavorazione possono
pregiudicare il corretto funzionamento del coprilama.
12. Ritrarre manualmente il coprilama solo se si
devono eseguire tagli speciali come tagli "ad
immersione" o tagli "combinati". Sollevare il
coprilama utilizzando l'apposita impugnatura e
rilasciarlo subito dopo che la lama è entrata nel
materiale. Per tutte le altre modalità di taglio, lasciare
che il coprilama svolga automaticamente le sue
funzioni.
13. Prima di collocare la sega sul banco o sul
pavimento, accertarsi sempre che il coprilama
copra la lama. Se la lama non è protetta ed è in
rotazione, la sega si sposterà all'indietro tagliando
tutto ciò che incontra sul suo percorso. Prestare
attenzione al tempo necessario per il completo arresto
della lama dopo aver rilasciato l'interruttore. Prima di
posare la sega dopo aver completato il taglio,
accertarsi che il coprilama sia chiuso e che la lama si
sia completamente arrestata.
14. Prestare particolare attenzione qualora si
eseguano tagli in legno umido, trattato a
pressione o con nodi. Regolare la velocità di taglio in
modo che la sega avanzi con regolarità e la rotazione
della lama non venga rallentata.
15. Evitare di tagliare chiodi. Prima di eseguire il
taglio, esaminare attentamente il pezzo in
lavorazione e rimuovere eventuali chiodi.
16. Collocare la superficie più ampia della base della
sega sulla parte del pezzo in lavorazione che
poggia sui sostegni, non sulla parte destinata a
cadere una volta eseguito il taglio. A titolo di
esempio, la Fig. 5 illustra il metodo di taglio
CORRETTO, mentre la Fig. 6 mostra quello
SCORRETTO. Se il pezzo in lavorazione è di
dimensioni ridotte, bloccarlo in una morsa. NON
TENERE PEZZI DI RIDOTTE DIMENSIONI CON LE
MANI.
17. Non utilizzare la sega circolare capovolgendola e
bloccandola in una morsa. Si tratta di una
modalità operativa estremamente pericolosa che
può provocare incidenti di grave entità. (Fig. 7)
18. Alcuni materiali contengono prodotti chimici che
possono essere tossici. Evitare l'inalazione della
polvere e il contatto con la pelle. Attenersi alle
istruzioni per la sicurezza del fornitore dei
materiali.
19. Non arrestare la lama applicando una pressione
laterale sulla lama stessa.
20. Utilizzare esclusivamente le lame indicate nel
presente manuale. Non utilizzare dischi abrasivi.
21. Quando si utilizza lo strumento, indossare una
protezione acustica e una maschera antipolvere.
CONSERVARE LE PRESENTI
ISTRUZIONI.
AVVERTENZA
L'USO IMPROPRIO o la mancata osservanza delle
norme di sicurezza contenute in questo manuale può
provocare lesioni personali gravi.
DESCRIZIONE FUNZIONALE
ATTENZIONE
• Prima di regolare o controllare le funzioni dell'utensile,
verificare sempre di averlo spento e scollegato
dall'alimentazione.
Regolazione della profondità di taglio
(Fig. 8)
ATTENZIONE
• Dopo aver regolato la profondità di taglio, serrare
accuratamente la leva.
Allentare la leva sulla guida di profondità e sollevare o
abbassare la base. Dopo aver raggiunto la profondità di
taglio desiderata, fissare la base serrando la leva. Per
garantire la massima sicurezza e precisione, impostare la
profondità di taglio in modo che dal pezzo in lavorazione
fuoriesca solo un dente della lama. Una regolazione
corretta della profondità di taglio consente di ridurre
l'eventualità di pericolosi CONTRACCOLPI che possono
provocare lesioni personali.
Tagli obliqui (Fig. 9)
Fermo positivo
Ruotare il fermo positivo in modo che la freccia sia rivolta
in una delle tre posizioni specificate (22,5°, 45°, 50°).
Quindi inclinare la base dell'utensile fino al punto di
arresto e fissarla con la leva. In questo modo, è stato
regolato lo stesso angolo indicato dalla freccia.
Pagina: 23
24
Impostazione dell’angolo di bisello
Allentare la leva e regolare provvisoriamente la base
dell’utensile sull’angolo di bisello 0°, quindi fissare
saldamente la leva. Ruotare il fermo positivo facendo in
modo che la freccia sia rivolta in una delle tre posizioni
(22,5°, 45°, 50°) che corrisponda o sia superiore
all’angolo di bisello desiderato. Allentare nuovamente la
leva, quindi inclinare e fissare saldamente la base
dell’utensile sull’angolo desiderato.
NOTA
• È possibile modificare la posizione del fermo positivo
allentando la leva e inclinando l’angolo di bisello su un
valore inferiore a quello desiderato per la posizione
del fermo.
• Quando la freccia del fermo positivo è rivolta su 22,5,
l’angolo di bisello può essere regolato da 0 a 22,5°;
quando è rivolta su 45, l’angolo può essere da 0 a 45°;
se è rivolta su 50, l'angolo può essere regolato da 0 a
50°.
Allineamento (Fig. 10)
Per tagli dritti, allineare la linea di taglio con la posizione A
sulla parte frontale della base. Per tagli obliqui a 45°,
allineare la linea di taglio alla posizione B.
Azionamento dell'interruttore (Fig. 11)
ATTENZIONE
• Prima di collegare l'utensile, controllare che
l'interruttore funzioni correttamente e ritorni alla
posizione "OFF" una volta rilasciato.
Per accendere l'utensile è sufficiente premere
l'interruttore. Per spegnere l'utensile, rilasciare
l'interruttore.
Accensione della spia (Fig. 12)
ATTENZIONE
• Evitare colpi alla spia per non danneggiarla o ridurne
la durata d’uso.
• Non osservare direttamente la luce o la fonte
luminosa.
La spia si illumina quando si collega l’utensile e rimane
accesa fino al suo spegnimento.
Se la spia non si illumina, il cavo di alimentazione o la
lampadina interna potrebbero essere difettosi. Se la spia
si accende ma l'utensile non si avvia nonostante sia
acceso, potrebbero essersi usurate le spazzole di
carbone oppure il motore o l'interruttore potrebbero
essere difettosi.
NOTA
• Utilizzare un panno asciutto per pulire la lente della
spia. Fare attenzione a non graffiare la lente della spia
per evitare riduzioni dell'intensità luminosa.
MONTAGGIO
ATTENZIONE
• Accertarsi sempre che l'utensile sia spento e
scollegato dalla presa di corrente prima di iniziare
qualsiasi operazione su di esso.
Alloggiamento della chiave esagonale
(Fig. 13)
La chiave esagonale è conservata sull'utensile. Per
rimuoverla, ruotarla verso sé e tirare.
Per montare la chiave esagonale, posizionarla
sull’impugnatura e ruotarla fino a portarla a contatto con la
sporgenza dell’impugnatura.
Rimozione o installazione della lama
(Fig. 14)
ATTENZIONE
• Assicurarsi che la lama sia installata in modo che i
denti siano rivolti verso la parte anteriore dell'utensile.
• Per installare o rimuovere la lama utilizzare solo la
chiave fornita da Makita.
Per rimuovere la lama, premere il blocco dell'albero in
modo che la lama non possa ruotare e utilizzare la chiave
esagonale per allentare il bullone ruotandolo in senso
antiorario. Rimuovere il bullone esagonale, la flangia
esterna e la lama.
Per montare la lama, attenersi alla procedura di
installazione procedendo in senso inverso. ACCERTARSI
DI AVER FISSATO SALDAMENTE IL BULLONE
ESAGONALE RUOTANDOLO IN SENSO ORARIO.
(Fig. 15)
Quando si sostituisce la lama, rimuovere gli accumuli di
segatura dai coprilama superiore e inferiore. Queste
operazioni di pulizia non sostituiscono la procedura di
controllo del funzionamento del coprilama inferiore, che
deve comunque essere eseguita prima di ogni utilizzo.
Collegamento di un aspiratore (Fig. 16)
Se si desidera eseguire tagli senza produrre polvere,
collegare all'utensile un aspiratore Makita. Montare il
raccordo sull'utensile utilizzando le viti. Collegare quindi il
tubo dell'aspiratore al raccordo secondo quanto illustrato
nella figura.
USO
ATTENZIONE
• Accertarsi di spostare in avanti l'utensile procedendo
in linea retta con regolarità e senza esercitare una
pressione eccessiva. Se si forza o si sposta dalla linea
di taglio l'utensile, il motore può surriscaldarsi e si
possono verificare pericolosi contraccolpi tali da
determinare lesioni personali gravi. (Fig. 17)
Durante il funzionamento, afferrare sempre l'utensile
utilizzando sia l'impugnatura anteriore sia l’impugnatura
posteriore. L'utensile viene fornito con un'impugnatura
anteriore e una posteriore. Se entrambe le mani vengono
utilizzate per tenere la sega, non potranno essere colpite
dalla lama. Collocare la base sul pezzo in lavorazione
senza che la lama entri in contatto con il materiale da
tagliare. Accendere l'utensile e attendere che la lama
raggiunga la massima velocità. Far avanzare l'utensile
sulla superficie del pezzo in lavorazione, procedendo in
piano e con regolarità fino al completamento del taglio.
Per ottenere tagli netti e precisi, avanzare in linea retta e
con velocità costante. Se durante il taglio si devia dalla
linea prevista, evitare di ruotare o forzare l'utensile in
modo da ritornare sulla linea di taglio, perché la lama
potrebbe bloccarsi e provocare pericolosi contraccolpi e
Pagina: 24
25
lesioni personali. Rilasciare l'interruttore, attendere che la
lama si arresti e quindi rimuovere l'utensile. Riallineare
l'utensile alla nuova linea di taglio e riprendere la
lavorazione. Evitare le posizioni che espongono
l'operatore ai trucioli e alla polvere espulsi dalla sega. Per
una maggiore sicurezza, indossare occhiali di protezione.
Guida di taglio (regolo guida) (accessori)
(Fig. 18)
La pratica guida di taglio consente di realizzare tagli dritti
accuratissimi. Far scorrere la guida di taglio
mantenendola aderente a un lato del pezzo in lavorazione
e fissarla in posizione con la vite sulla parte frontale della
base. La guida consente inoltre di realizzare tagli ripetuti
mantenendo uniforme la larghezza del taglio.
MANUTENZIONE
ATTENZIONE
• Prima di effettuare controlli e operazioni di
manutenzione, verificare sempre che l'utensile sia
spento e scollegato.
Regolazione di precisione per taglio a 90°
(taglio verticale)
Questa regolazione è preimpostata dal produttore.
Qualora fosse necessario correggerla, mettere a punto
l'impostazione con le viti di regolazione utilizzando una
chiave esagonale e controllando che la lama sia in
squadro con la base usando una squadra triangolare
oppure ad angolo retto. (Fig. 19 e 20)
Sostituzione delle spazzole di carbone
(Fig. 21)
Rimuovere e controllare periodicamente le spazzole di
carbone. Sostituire le spazzole quando sono consumate
fino all'indicatore di limite. Mantenere le spazzole di
carbone pulite e libere per farle slittare nei supporti.
Entrambe le spazzole di carbone devono essere sostituite
contemporaneamente.
Utilizzare solo spazzole di carbone identiche. Rimuovere i
coperchi dei portaspazzola con un cacciavite. Estrarre le
spazzole di carbone consumate, inserire le nuove
spazzole e fissare i coperchi dei portaspazzola. (Fig. 22)
Per mantenere la SICUREZZA e l'AFFIDABILITÀ del
prodotto, le riparazioni e qualsiasi altra operazione di
manutenzione o regolazione devono essere eseguiti dai
centri di assistenza autorizzati Makita utilizzando sempre
parti di ricambio originali Makita.
ACCESSORI
ATTENZIONE
• Si raccomanda di usare questi accessori per l'utensile
Makita descritto nel presente manuale. L'uso di
qualsiasi altro accessorio potrebbe provocare lesioni
personali. Utilizzare gli accessori esclusivamente per
l'uso dichiarato.
Per l'assistenza e ulteriori informazioni su tali accessori,
rivolgersi al centro di assistenza Makita più vicino.
• Lame in acciaio con placchette al carburo
• Guida di taglio (regolo guida)
• Chiave esagonale
• Ugello raccoglipolvere (raccordo)
Solo per i Paesi europei ENG102-1
Rumorosità
Il tipico livello di rumore ponderato "A" è determinato in
conformità alla norma EN60745-2-5:
Livello di pressione sonora (LpA): 95 dB (A)
Livello di potenza sonora (LWA): 106 dB (A)
Variazione (K): 3 dB (A)
Indossare una protezione acustica
Vibrazione ENG213-1
Il valore totale della vibrazione (somma vettoriale
triassiale) è determinato in conformità alla norma
EN60745-2-5:
Modalità di lavoro: taglio di pannelli in truciolare
Emissione vibrazioni (ah): 3 m/s2
Variazione (K): 1,5 m/s2
DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ CE ENH101-7
Modello 5008MG
Dichiariamo sotto nostra esclusiva responsabilità che il
presente prodotto è conforme alle seguenti norme o
documenti normativi:
EN60745, EN55014, EN61000 secondo le disposizioni
delle direttive del Consiglio, 2004/108/CE, 98/37/CE.
CE 2006
Tomoyasu Kato
Direttore
Produttore responsabile:
Makita Corporation
3-11-8, Sumiyoshi-cho, Anjo, Aichi, GIAPPONE
Rappresentanti autorizzati in Europa:
Makita International Europe Ltd.
Michigan Drive, Tongwell, Milton Keynes, Bucks MK15
8JD, INGHILTERRA
Combinazione
Lama ad uso generale per tagli
rapidi e agevoli, trasversali e obliqui.
Legno trattato a
pressione/umido
Concepito per il taglio rapido di
legno trattato a pressione e umido.
Tagli trasversali di
precisione
Tagli puliti contro la grana.

Domande e risposte

Non ci sono ancora domande circa il Makita 5008MG

Chiedi informazioni sul Makita 5008MG

Hai una domanda sul Makita 5008MG ma non riesci a trovare una risposta nel manuale dell'utente? Probabilmente gli utenti di ManualsCat.com potranno aiutarti a rispondere alla tua domanda. Completando il seguente modulo, la tua domanda apparirà sotto al manuale del Makita 5008MG. Assicurati di descrivere il problema riscontrato con il Makita 5008MG nel modo più preciso possibile. Quanto più è precisa la tua domanda, maggiori sono le possibilità di ricevere rapidamente una risposta da parte di un altro utente. Riceverai automaticamente una e-mail per informarti che qualcuno ha risposto alla tua domanda.