Manuale di Ferm WEM1035

Visualizza di seguito un manuale del Ferm WEM1035. Tutti i manuali su ManualsCat.com possono essere visualizzati gratuitamente. Tramite il pulsante "Seleziona una lingua", puoi scegliere la lingua in cui desideri visualizzare il manuale.

  • Marca: Ferm
  • Prodotto: Saldatrici
  • Modello/nome: WEM1035
  • Tipo di file: PDF
  • Lingue disponibili: Olandese, Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Italiano, Svedese, Portoghese, Polacco, Danese, Russo, Norvegese, Finlandese, Ungherese, Sloveno, Croato

Sommario

Pagina: 42
IT
43
Ferm
corrosão de modo que possam continuar a
fazer bom contacto eléctrico.
•	 Verifique regularmente se os cabos da peça a
trabalhar e da máquina de soldar estão
firmemente ligados nas suas ligações.
Lubrificação
A máquina não requer qualquer lubrificação
adicional.
Falhas
Se ocorrer uma falha, por exemplo, como
resultado de desgaste duma peça, contacte a
assistência.
No fim deste manual do operador encontra um
diagrama de componentes expandido com as
peças que pode encomendar.
Protecção do meio ambiente
Com vista a evitar quaisquer danos de transporte,
a máquina é fornecida numa embalagem
resistente, fabricada na medida do possível em
materiais recicláveis. Entregue, portanto, a
embalagem para reciclagem.
Os aparelhos eléctricos ou electrónicos
avariados e/ou eliminados têm de ser
recolhidos nos pontos de reciclagem
adequados.
Garantia
Os termos e condições da garantia encontram-se
descritos no boletim da garantia fornecido em
separado.
SALDATRICE
I numeri contenuti nel testo sottostante si
riferiscono alle illustrazioni a pagina 2 + 109
Per la vostra sicurezza e quella degli
altri, per favore leggere attentamente
queste istruzioni prima di usare questo
apparecchio. Vi aiuteranno a capire il
funzionamento del vostro prodotto più
facilmente e ad evitare rischi.
Conservare questo manuale di
istruzioni in un luogo sicuro per uso
futuro.
Introduzione
Nel procedimento di saldatura per fusione il
materiale dell’elemento trattato viene fuso per
effetto del calore fornito. Nel caso della saldatura
mediante arco elettrico si fa inoltre uso di
materiale di saldatura supplementare (elettrodi).
La saldatura ha luogo dopo la solidificazione.
Il calore richiesto viene ottenuto mantenendo un
arco elettrico tra l’elettrodo e l’elemento trattato. Il
procedimento di saldatura necessita di una
corrente elevata (55-160 A) con un voltaggio
relativamente basso (10-48 V)). Un trasformatore
all’interno dell’apparecchiatura della saldatrice
assicura la riduzione della tensione di rete (400 V).
L’apparecchiatura non è adatta per l’utilizzo
industriale.
Contenuti
1. Dettagli dell’apparecchio
2. Misure di sicurezza
3. Montaggio accessori
4. Funzionamento
5. Servizi & manutenzione
1. Dettagli dell’apparecchio
Caratteristiche tecniche
Tensione 230 / 400 V ~
Frequenza 50 Hz
Potenza di saldatura 55 / 140 A (230 V) / 160 A (400 V)
Tensione a vuoto 45 V / 230 V
47.6 V / 400 V
Fattore di potenza 0.62
Diametro degli elettrodi 2 - 4 mm
Peso 22.1 kg
Dimensioni 56 x 32.5 x 40 cm
Protezione termica 75 ºC (±5 ºC)
Pagina: 43
IT
44 Ferm
Cavo di alimentazione HO7RN-F3 x 1.5 mm2
Cavo di saldatura HO1N2-D x 16 mm2
Contenuto della confezione
1 Saldatrice
1 Maschera per saldatura
1 Spazzola metallica/martellina
1 Manuale utente
1 Misure di sicurezza
1 Scheda di garanzia
Verificare che la macchina, le singole parti e gli
accessori non abbiano subito danni durante il
trasporto.
Informazioni sul prodotto
Fig. 1
1. Spia temperatura
2. Interruttore d’accensione
3. Manopola d’impostazione dell’intensità della
corrente
4. Cavo di saldatura con porta elettrodo
5. Cavo di massa con morsetto
6. Cappuccio in gomma
7. Maniglia
8. Aperture di ventilazione
9. Spazzola metallica/martellina
10. Maschera per saldatura
11. Elettrodi
Tabella: impostazione ed uso
Ø Electrodo (mm) Intensità di corrente (A) Esempio di elemento
trattato:
2 50-75 Spessore materiale 2-3 mm
Riparazione sostegno a parete
2.5 70-100 Spessore materiale 4-5 mm
Ringhiera giardino; giochi da giardino
3.2 95-150 Spessore materiale 6-7 mm
Saracinesca garage
4 130-160 Spessore materiale 8-12 mm
Da costruzione (pesante)
2. Misure di sicurezza
Legenda dei simboli
Segnala il rischio di lesioni personali, di
morte o di danni all’apparecchio in caso
di non osservanza delle istruzioni di
questo manuale.
Indica il rischio di scossa elettrica.
Stacchi la spina immediatamente dalla
linea principale in caso di danni al cavo
durante la manutenzione.
Tenere gli spettatori a distanza.
Indossare protezioni per occhi e orecchie.
Protegga da pioggia.
Indossare guanti protettivi
Durante la saldatura usare sempre una
maschera da saldatore.
Indossare abiti protettivi
Simbolo indicante alimentatori elettrici in
grado di assicurare energia per le
operazioni di saldatura eseguibili in
ambienti con rischio di scossa elettrica
accentuato.
EN60974-6
Normativa per saldatrici per
saldatura manuale ad arco con
carico limitato.
Pinza porta elettrodo
Terminale di massa
Caratteristica discendente
Trasformatore monofase
Presa di corrente con presa di terra
Diametro elettrodo
Fusibile 16A
Pagina: 44
IT
45
Ferm
I1
Intensità massima della corrente primaria
in Ampere
I2
Intensità di corrente secondaria in
Ampere
(S)
Tempo di caricamento, intervallo che
intercorre fra l’azzeramento (ACCESO) e
l’impostazione (SPENTO) del disgiuntore
termico.
r
Tempo di reset, intervallo che intercorre
fra l’impostazione (SPENTO) e
l’azzeramento (ACCESO) del disgiuntore
termico.
IP21S Classe di protezione. Schermato contro
la penetrazione di oggetti di grandezza
superiore a 12 mm e di acqua in caduta
verticale. Arresto con controllo acqua.
H Classe d’isolamento
U0
Tensione a vuoto in Volt
U1
Tensione di rete in Volt
Norme di sicurezza generali per gli apparecchi
di saldatura
•	 L’utente dell’apparecchio deve essere stato
istruito sull’uso e l’azionamento
dell’apparecchio.
•	 Assicurare un ambiente di lavoro ben
illuminato ed ordinato.
•	 Disinserire sempre la spina dalla presa di
corrente prima di eseguire lavori di
manutenzione sull’apparecchio.
•	 Disinserire la spina dalla presa di corrente
quando ci si allontana dall’apparecchio.
•	 Non usare l’apparecchio prima di avere
completamente montato ed installato
l’apparecchio secondo le istruzioni fornite nel
manuale.
Norme di sicurezza specifiche per
l’apparecchio di saldatura
•	 La saldatura causa l’emanazione di scintille e
metallo rovente. Ricordarsi che ciò costituisce
un pericolo d’incendio e rimuovere gli oggetti
infiammabili dall’ambiente di lavoro.
•	 Assicurare una buona ventilazione
nell’ambiente di lavoro. Durante la saldatura
vengono emessi dei gas che sono pericolosi
per la salute.
•	 Non saldare contenitori o tubi che contengono
o hanno contenuto liquidi o gas infiammabili
(pericolo d’incendio o esplosione).
•	 Non saldare materiali che sono stati puliti con
liquidi altamente infiammabili o che hanno
superfici dipinte (probabile emanazione di gas
pericolosi).
•	 Non lavorare in ambienti umidi o bagnati e non
saldare in condizioni di pioggia.
•	 Proteggere sempre i propri occhi con la
maschera per saldatore in dotazione.
•	 Usare guanti ed abiti di protezione asciutti e
non macchiati d’olio o sporco.
•	 Le scorie da staccare sono a volte
incandescenti e possono causare gravi lesioni
agli occhi durante la rimozione. Indossare
sempre occhialini e guanti protettivi.
•	 La radiazione ultravioletta può bruciare la
pelle durante la saldatura. Indossare quindi
sempre indumenti protettivi adatti.
•	 La saldatrice è protetta contro i sovraccarichi.
Essa dunque si spegne automaticamente in
caso di sovraccarico. La saldatrice si
riaccende automaticamente dopo essersi
raffreddata a sufficienza.
•	 Durante la saldatura ed il raffreddamento il
pezzo in lavorazione può deformarsi a causa
di forze di tensione. Tenerne sempre conto.
•	 Utilizzare solo i cavi di saldatura inclusi nella
fornitura (in gomma, Ø 10 mm2
).
•	 Nelle zone a rischio di incendi ed esplosioni si
applicano particolari normative.
•	 I giunti esposti a grandi sollecitazioni, e che
devono rispondere a determinati requisiti di
sicurezza, possono essere saldati solamente
da saldatori appositamente specializzati ed
autorizzati. Ad esempio: autoclave, guide di
scorrimento, barre di rimorchio, ecc.
•	 Attenzione: Collegare sempre il terminale di
messa a terra il più vicino possibile al giunto
saldato, in modo che la corrente di saldatura
possa prendere la via più breve dall’elettrodo
al terminale di messa a terra. Non collegare
mai il terminale di messa a terra alla scatola
del saldatore. Non collegare mai il terminale a
massa ad elementi a terra lontani dal pezzo,
ad esempio un tubo dell’acqua posto in un
altro angolo della stanza. In caso contrario
potrebbe verificarsi il danneggiamento del
sistema conduttore di terra della stanza dove
avviene la saldatura.
•	 Le protezioni delle linee di alimentazione alle
prese devono rispettare le normative (VDE
0100). Le prese con messa a terra devono
Pagina: 45
IT
46 Ferm
essere protette con massimo 16A - protezioni
ed interruttori automatici - (modelli e dati
tecnici: RT14-20, Ø 10 x 38, AC 400 V 16A.
IEC 60269. Azionare il ritardatore. Produttore:
Chint). Protezioni di tipo superiore potrebbero
causare l’incendio del cavo e dei danni da
incendio all’edificio.
Sicurezza elettrica
Spegnere immediatamente l’apparecchio
in caso di:
Difetto nella presa di corrente o nel
cordone di alimentazione e se il cavo è
danneggiato.
	 •		 L’interruttore	è	difettoso.
	 •		 	
Si	vede	del	fumo	o	si	sente	odore	di	
isolante bruciato.
Attenzione! A seconda delle condizioni
del punto di connessione alla rete
elettrica, l’alimentatore del saldatore può
causare interferenze sull’alimentazione di
altre utenze. In caso di dubbio su tale
questione richiedere consiglio all’autorità
relativa alla fornitura di energia elettrica.
•	 Accertarsi che le connessioni dell’apparecchio
di saldatura e di cablaggio elettrico siano
effettuate in modo corretto. Qualsiasi
possibilità di scossa elettrica rappresenta un
pericolo di morte.
•	 Accertare sempre la bontà delle connessioni
del porta elettrodo e del terminale di massa.¬
•	 Non lasciare che i cavi elettrici vengano
danneggiati a causa di trazioni. Scollegare i
cavi prima di spostare la saldatrice.
•	 Evitare il contatto con la parte elettricamente
conduttrice della saldatrice, del porta elettrodo
e del terminale di terra.
•	 Controllare sempre che la tensione di rete
disponibile corrisponda al valore indicato sulla
targhetta di riconoscimento dell’apparecchio.
•	 In caso di sostituzione di cavi o spine: gettare
via i vecchi cavi o spine non appena sostituiti
con i nuovi. L’inserimento in una presa di
corrente di un cordone elettrico staccato è
pericoloso.
•	 Per tutte le saldatrici funzionanti a 230 Volt
usare un fusibile di almeno 16 Ampere
•	 Quando si fa uso di prolunghe elettriche:
usare sempre cavi di prolunga approvati adatti
alla potenza dell’apparecchio. I conduttori
devono avere un diametro di almeno 1,5 mm2
.
Srotolare completamente la prolunga se
avvolta.
•	 I lavori relativi alla tensione di rete (su cavi,
prese, spine ecc.) devono essere effettuati
unicamente da personale elettrico
specializzato.
3. Montaggio accessori
Accertarsi d’avere rimosso la spina dalla
presa di corrente per il montaggio degli
accessori.
Installazione dell’apparecchio
•	 Installare la saldatrice in uno spazio asciutto e
pulito (scevro di polvere metallica, di polvere e
vernici)
•	 Posizionare la saldatrice su una superficie
solida e piana e ad almeno 20 cm di distanza
dalla parete.
•	 Proteggere la saldatrice dalla pioggia e dalla
luce solare diretta.
Maschera per saldature
Fig. 2
•	 Far slittare la maniglia sulla maschera per
saldature finché non si aggancia.
•	 Posizionare il vetro trasparente (vetro
protettivo) davanti al vetro oscurato per
saldature. Inserire i due vetri nell’apertura
anteriore.
•	 Accertarsi che i vetri siano posizionati in modo
tale che nell’apertura non possa penetrare
luce (dannosa).
•	 Sostituire il vetro protettivo trasparente
quando la visione del pezzo trattato diventa
insufficiente durante la saldatura. La
sostituzione del vetro oscurato di saldatura è
considerevolmente più costosa di quella del
vetro trasparente di protezione.
Montaggio di nuovi elettrodi
L’elettrodo consiste di un nucleo metallico
racchiuso in un rivestimento. Ad un’estremità
dell’elettrodo il nucleo non è ricoperto dal
rivestimento.
•	 Agire sul manico del porta elettrodo
stringendo la molla.
•	 Mettere un elettrodo con l’estremità non
rivestita (± 2 cm) nel porta elettrodo. Accertarsi
che la parte non rivestita effettui un buon
contatto con la parte metallica del porta
elettrodo (che l’elettrodo non sia inserito
Pagina: 46
IT
47
Ferm
troppo a fondo nel porta elettrodo).
•	 Rilasciare il manico della pinza. L’elettrodo è
ora montato.
N.B! Non lasciare che l’elettrodo bruci
fino ad accorciarsi oltre i 5 cm circa, per
prevenire il surriscaldamento e/o la
deformazione del porta elettrodo. In caso
contrario l’elettrodo bruciato sarebbe di
difficile rimozione.
Rimozione degli elettrodi usati
Agire sul manico del porta elettrodo stringendo la
molla in modo che l’elettrodo bruciato possa
cadere dal porta elettrodo.
N.B! Non rimuovere l’elettrodo dal porta
elettrodo con la mano. L’elettrodo è
arroventato!
N.B! Prestare attenzione al punto in cui
l’elettrodo usato cade in modo da
prevenire rischi d’incendio o possibili
lesioni.
Installazione
Fig. 4
I collegamento della giusta spina alla
saldatrice è consentito solamente gli
elettricisti autorizzati.
•	 Posizionare	la	vite	di	bloccaggio	(A)	nella	
posizione corretta per 230V (4a) o 400V (4b).
Vedere Fig. 4 a, b, c.
•	 Avvertenza!	Quando	l’interruttore	è	acceso	a	
“230V”, i cavi L, N e PE del cavo di
alimentazione dovrebbero essere collegati
alla corrente elettrica. Quando l’interruttore è
acceso a “400V”, i cavi L1, L2 e PE del cavo di
alimentazione dovrebbero essere collegati
alla corrente elettrica. Al di sopra deve essere
usato un fusibile adeguato.
4. Funzionamento
Prima dell’uso:
a. Informazioni generali sulla saldatura ad arco
elettrico
b. L’elettrodo
c. Abiti protettivi
d. Protezione facciale
e. Ambiente di lavoro
a. Informazioni generali sulla saldatura ad
arco elettrico
La temperatura dell’arco elettrico raggiunge
approssimativamente 7.000° Celsius, in modo da
fondere l’estremità dell’elettrodo e del pezzo in
lavorazione. Finché l’arco viene mantenuto,
l’elettrodo si fonde fornendo il materiale di
saldatura necessario alle parti da saldare. La
distanza tra l’elettrodo e il pezzo in lavorazione
deve essere la più corta possibile (circa 1,5-4mm)
a seconda del diametro e del tipo d’elettrodo. La
corrente necessaria per la saldatura viene fornita
dalla saldatrice. La potenza necessaria alla
saldatrice dipende dal lavoro da effettuare.
Accertarsi che gli elettrodi siano completamente
asciutti, dato che gli elettrodi umidi causano
problemi. Se l’elettrodo si attacca al pezzo in
lavorazione durante la saldatura l’intensità di
corrente usata è troppo bassa.
b. L’elettrodo
•	 L’elettrodo consiste di un nucleo metallico
racchiuso in un rivestimento. Il rivestimento ha
l’importantissima funzione di proteggere
dall’ossigeno e dall’azoto dell’aria circostante
il bagno di fusione e le gocce di apporto.
L’elettrodo si fonde durante la saldatura. Una
parte del rivestimento evapora creando uno
schermo gassoso protettivo. Una parte del
rivestimento galleggia sul bagno di fusione
(essendo più leggero del metallo)
proteggendo anche la saldatura in
raffreddamento. Dopo il raffreddamento
questo rivestimento diventa una scoria solida
ma facilmente rimovibile sulla giuntura
saldata.
•	 Manipolare gli elettrodi prestando attenzione a
non rompere il rivestimento. Accertarsi che gli
elettrodi siano totalmente asciutti, e
conservarli in luoghi privi d’umidità.
•	 È estremamente importante utilizzare
l’elettrodo giusto ai fini della bontà e della
robustezza della giunzione saldata. Gli
elettrodi universali saranno in molti casi adatti
al lavoro da eseguire.
Le confezioni degli elettrodi fanno menzione
delle posizioni in cui è possibile effettuare le
saldature con gli elettrodi in esse contenuti
(sopra la testa, verso il basso, ecc. tenendo
conto della velocità di fusione dell’elettrodo).
Sono disponibili in commercio degli elettrodi
specifici per le saldature dei diversi tipi di
acciaio inossidabile e di ghisa. Consultare il
proprio fornitore circa l’acquisto dell’elettrodo
giusto.
Pagina: 47
IT
48 Ferm
c. Abiti protettivi
Indossare abiti a copertura totale in modo che la
probabilità di riportare bruciature della pelle a
causa della radiazione ultravioletta o di schizzi di
metallo sia ridotta al minimo. Indossare
preferibilmente tute integrali in cotone, guanti da
saldatore e scarpe di sicurezza. Accertarsi sempre
che gli sversamenti di fusione non possano
introdursi nei guanti o nelle scarpe.
Un grembiale (di pelle) da saldatore ferma le
bruciature e il danneggiamento delle coperture da
parte delle scintille.
d. Protezione facciale
Fig. 2
Utilizzare un buon vetro (oscurato) per saldature e
con vetro protettivo. Accertarsi che entrambi i vetri
siano montati in modo corretto (ben fissati e
posizionati in modo da non lasciar passare la luce
del sole).
La maschera per saldature protegge l’utilizzatore
dalle radiazioni, il calore e gli schizzi di fusione
emessi durante il processo di saldatura. Essa
inoltre riduce l’inalazione dei fumi di saldatura. I
raggi ultravioletti invisibili sono causa del
cosiddetto “colpo d’arco”, un’oftalmia da raggi che
si sviluppa entro pochi secondi dopo avere
guardato un arco elettrico.
Evitare gli effetti di questa radiazione e delle alte
temperature sul viso e le altre parti esposte del
corpo, come il collo e le braccia.
È fondamentale proteggersi dagli effetti pericolosi
dell’arco elettrico: gli addetti ai lavori devono
tenersi ad una distanza minima di 15m.
Aiutanti o persone che si trovano nei pressi
dell’arco elettrico devono essere informati dei
pericoli e dotati delle protezioni necessarie. Ove
richiesto, erigere pareti di protezione.
e. Ambiente di lavoro
•	 Accertarsi che l’ambiente di lavoro sia ben
ventilato. Durante la saldatura vengono
emessi dei gas che sono pericolosi per la
salute.
•	 Rimuovere tutti gli oggetti infiammabili
dall’ambiente di lavoro. La saldatura causa
l’emanazione di scintille e metallo rovente.
•	 Accertarsi che nelle vicinanze del luogo di
lavoro sia presente dell’acqua di
raffreddamento. Non lasciare senza
sorveglianza i pezzi in lavorazione (caldi)
appena saldati nel luogo di lavoro.
Raffreddare il pezzo lavorato prima di lasciare
il luogo di lavoro.
Protezione da raggi e incendi
•	 Sul luogo di lavoro, apporre il cartello
“Attenzione! Non guardare direttamente la
fiamma!“ per richiamare l’attenzione sul
pericolo per gli occhi. I luoghi di lavoro devono
essere protetti il più possibile, onde garantire
la tutela delle persone che si trovano nelle
immediate vicinanze. Gli estranei devono
tenersi lontani dai lavori di saldatura.
•	 Nelle immediate vicinanze delle postazioni di
lavoro permanenti, le pareti non devono
essere di colore chiaro o lucenti. Le finestre
devono essere protette fino all’altezza del
capo dal passaggio o dal riflesso dei raggi, ad
esempio mediante una vernice adeguata.
Messa in opera
Fig. 3
Suggerimento: prima di cominciare a saldare
elementi difficili è bene eseguire delle prove su
pezzi di prova.
•	 Accertare la pulizia del pezzo in lavorazione:
rimuovere qualsiasi residuo di ruggine, grasso
o vernice.
•	 Impostare l’intensità di corrente necessaria
mediante la manopola sulla parte anteriore
della saldatrice.
La scelta dell’intensità di corrente dipende dal
pezzo da lavorare e dal tipo di elettrodo usato.
•	 Posizionare la parte di elettrodo priva di
rivestimento nel porta elettrodo e collegare il
terminale di terra al pezzo in lavorazione.
•	 Accendere la saldatrice con l’interruttore
generale.
•	 Mantenere la maschera per saldature davanti
al viso e muovere la punta dell’elettrodo sul
pezzo in lavorazione come se si stesse
accendendo un fiammifero. Questa è la
maniera migliore di instaurare un arco
elettrico. Non battere l’elettrodo sul pezzo in
lavorazione. Ciò danneggerebbe l’elettrodo e
impedirebbe la creazione dell’arco elettrico.
•	 Dopo avere instaurato l’arco elettrico cercare
di mantenere da subito una distanza regolare
tra l’estremità dell’elettrodo e il pezzo in
lavorazione. Mantenere la distanza uguale al
diametro dell’elettrodo. Mantenere la distanza
il più possibile costante durante la saldatura.
•	 Muovere l’elettrodo con un movimento di
trazione graduale sul pezzo in lavorazione.
•	 Mantenere l’elettrodo inclinato nella direzione
del movimento con un angolo di 60° - 70°
Pagina: 48
IT
49
Ferm
gradi tra l’elettrodo e il pezzo in lavorazione.
•	 Quando la giuntura saldata è stata eseguita,
interrompere l’arco elettrico allontanando
l’elettrodo dal pezzo in lavorazione.
•	 Spegnere la saldatrice.
N.B. Se si lascia la saldatrice accesa è
molto probabile che l’elettrodo faccia
contatto (mediante il banco di lavoro) con
il cavo di massa e cominci a saldare
spontaneamente.
•	 Rimuovere le scorie dalla giuntura saldata con
una martellina.
Prestare attenzione alla particelle di
metallo rovente. Indossare sempre
occhialini protettivi.
•	 Non saldare mai su residui di scorie: le scorie
formano uno strato isolato e contaminato,
cosa che determinerebbe una saldatura
indebolita (detta inclusione di scoria).
•	 Spazzolare la saldatura con una spazzola
metallica fino a ripulirla.
N.B. Il pezzo in lavorazione si trova
ancora a temperatura molto elevata. Non
lasciare il pezzo lavorato privo di
sorveglianza.
Spia temperatura
Fig. 1
Quando la temperatura della saldatrice diventa
troppo alta il termostato incorporato spegnerà
l’apparecchio (la spia si accende). Il ventilatore
incorporato raffredda l’apparecchio. Dopo il
raffreddamento la lampada si spegne. È bene
attendere un tempo sufficiente per il completo
raffreddamento dell’apparecchio; in caso di
saldatura intensiva sussiste un’elevata probabilità
di spegnimento da parte del termostato entro
pochi minuti.
5. Servizio & manutenzione
Assicurarsi che la macchina non sia in
funzione mentre si effettuano operazioni
di manutenzione sul motore.
Le macchine sono state progettate per funzionare
per lunghi periodi di tempo, pur richiedendo
interventi di manutenzione minimi. Un
funzionamento continuo soddisfacente dipende
dall’adeguata conservazione della macchina e da
una pulizia regolare.
Guasti
Qualora la macchina non funzionasse
correttamente, consultare l’elenco sottostante con
tutte le possibili cause e rimedi:
La saldatrice non funziona
•	 Cattivo contatto del terminale di terra col
pezzo in lavorazione
•	 Elettrodo non correttamente saldato nel porta
elettrodo
•	 Esclusione termica attivata
•	 Fusibile bruciato (nel contatore)
•	 Cavo interrotto
•	 Interruttore difettoso/contattare il proprio
fornitore .
L’elettrodo continua ad ‘attaccarsi’ al pezzo in
lavorazione.
•	 Usare il giusto tipo di elettrodo (universale).
•	 Intensità di corrente troppo bassa/girare la
manopola 3 in senso orario.
L’elettrodo è di colore rosso-arancio.
•	 Intensità di corrente troppo elevata per questo
tipo di elettrodo/girare la manopola 3 in senso
antiorario.
L’elettrodo schizza eccessivamente e fa molto
rumore durante la saldatura
•	 Intensità di corrente troppo elevata/girare la
manopola 3 in senso antiorario.
L’apparecchio è troppo caldo, la sia è accesa
•	 Le fessure di ventilazione sono ostruite/pulirle
con un panno asciutto; attendere qualche
minuto che la spia si spenga.
Le riparazioni e la manutenzione devono
essere eseguite solo da personale
qualificato o da un centro di assistenza.
Pulizia
•	 Assicurarsi che le fessure di ventilazione
siano libere dalla polvere e dallo sporco.
Usare un panno morbido inumidito con acqua
e sapone per rimuovere lo sporco più ostinato.
Non usare solventi come petrolio, alcool o
ammoniaca, ecc.
•	 Accertarsi che il porta elettrodo e il terminale
di massa restino privi di corrosione in modo da
poter assicurare un buon contatto elettrico.

Domande e risposte

Non ci sono ancora domande circa il Ferm WEM1035

Chiedi informazioni sul Ferm WEM1035

Hai una domanda sul Ferm WEM1035 ma non riesci a trovare una risposta nel manuale dell'utente? Probabilmente gli utenti di ManualsCat.com potranno aiutarti a rispondere alla tua domanda. Completando il seguente modulo, la tua domanda apparirà sotto al manuale del Ferm WEM1035. Assicurati di descrivere il problema riscontrato con il Ferm WEM1035 nel modo più preciso possibile. Quanto più è precisa la tua domanda, maggiori sono le possibilità di ricevere rapidamente una risposta da parte di un altro utente. Riceverai automaticamente una e-mail per informarti che qualcuno ha risposto alla tua domanda.