Manuale di Bosch TR 220

Visualizza di seguito un manuale del Bosch TR 220. Tutti i manuali su ManualsCat.com possono essere visualizzati gratuitamente. Tramite il pulsante "Seleziona una lingua", puoi scegliere la lingua in cui desideri visualizzare il manuale.

  • Marca: Bosch
  • Prodotto: Termostati
  • Modello/nome: TR 220
  • Tipo di file: PDF
  • Lingue disponibili: , , , ,

Sommario

Pagina: 71
72
Indice
6 720 610 301 (00.08)
Indice
Avvertenze 73
Spiegazione dei simbolipresenti
nel libretto 74
1 Caratteristiche principali
degli apparecchi 74
1.1 Fornitura compresa nell’imballo 74
1.2 Dati tecnici 74
1.3 Accessori 74
1.4 Ulteriori caratteristiche 74
1.5 Esempio degli impianti 74
2 Installazione 75
2.1 Montaggio 75
2.1.1 Montaggio del modulo bus BM 1 75
2.1.2 Montaggio del TR 220 75
2.1.3 Montaggio degli accessori 76
2.2 Allacciamento elettrico 77
3 Messa in esercizio 78
3.1 Pronto funzionamento con un
HSM collegato (accessori) 78
3.2 Istruzioni d’uso generali 78
3.3 Impostazione della temperatura
ambiente (selettore calore) 78
3.4 Impostare la temperatura
ambiente (temperatura di risparmio) 78
3.5 Protezione antigelo 78
3.6 Modifica della funzione 79
3.6.1 Funzionamento automatico
(impostazione di base) 79
3.6.2 Funzione giorno 79
3.6.3 Funzione notte 79
3.7 Programmazione 80
3.7.1 Informazioni generali 80
3.7.2 Impostazione della lingua 80
3.7.3 Impostazione del giorno della
settimana e dell’ora 80
3.7.4 Impostazione del programma di
riscaldamento con o senza
ottimizzazione 80
3.7.5 Inserimento del programma di acqua
calda sanitaria 82
3.7.6 Programma ferie 84
3.7.7 Visualizzazione dei valori impostati 85
3.7.8 Inserire il programma orario per il
circolatore 86
3.7.9 Il livello esperto 87
3.7.10 Cancellazione 89
3.7.11 Altre indicazioni 90
3.7.12 TR 220 collegato con sensore
remoto RF 1 (accessori) 90
3.7.13 TR 220 collegato con comando
a distanza (non di nostra fornitura) 90
3.7.14 Segnalazioni del TR 220 91
4 Informazioni generali 92
5 Ricerca di anomalie 94
Appendice 96
Italiano
Pagina: 72
73
Avvertenze
6 720 610 301 (00.08)
Avvertenze
Informazioni generali
B Attenersi alle presenti istruzioni per garantire
un perfetto funzionamento.
B Il montaggio e la messa in funzione del
TR 220 devono essere effettuati solo da un
installatore autorizzato.
B Montare gli apparecchi cooperanti seguendo
le istruzioni corrispondenti e metterli in fun-
zione.
Utilizzo
B Utilizzare il TR 220 esclusivamente in collega-
mento con le caldaie a gas riportate
nell’elenco. Rispettare lo schema di collega-
mento!
Specifiche elettriche
B Non collegare in nessun caso il TR 220 alle
rete elettrica da 230 V.
B Prima di eseguire il montaggio del TR 220 e
del modulo bus, staccare l’alimentazione di
tensione (230 V AC) dalla caldaia e da tutti gli
altri partecipanti al bus.
B Non montare il TR 220 in ambienti umidi.
Spiegazione dei simboli pre-
senti nel libretto
Parole di avvertimento definiscono il livello di
rischio che si presenta quando non vengono
osservati i provvedimenti per la riduzione dei
danni.
• Prudenza significa che possono verificarsi
danni lievi alle cose.
• Avvertimento significa che possono verifi-
carsi danni lievi alle persone o danni gravi alle
cose.
• Pericolo significa che potrebbero verificarsi
gravi danni alle persone. In casi particolar-
mente gravi può essere a rischio la vita.
Le avvertenze contengono importanti informa-
zioni per quei casi, in cui non vi sono pericoli per
l’uomo o per l’apparecchio.
Le avvertenze sono contrasse-
gnate nel testo con un triangolo
di avvertimento su sfondo gri-
gio.
i
Le avvertenze sono contrasse-
gnate nel testo con il simbolo indi-
cato accanto. Sono delimitate da
linee orizzontali sopra e sotto il te-
sto.
Italiano
Pagina: 73
74
Caratteristiche principali degli apparecchi
6 720 610 301 (00.08)
1 Caratteristiche principali degli apparecchi
1.1 Fornitura compresa
nell’imballo (figura 1)
• Termostato ambiente TR 220
• Breve guida per l’uso
• Modulo bus CAN (BM 1).
1.2 Dati tecnici
1.3 Accessori
• RF 1: sensore di rilevamento della tempera-
tura ambiente
Utilizzato quando la posizione di montaggio
del TR 220 non è adatta alla misurazione della
temperatura (capitolo 2.1.2)
• HSM: modulo di accensione del riscalda-
mento
(massimo 1 HSM consentito) per il comando
del circolatore
• Comando a distanza non di nostra fornitura)
(p. es. sotto forma di un combinatore telefo-
nico, vedere capitolo 2.2).
1.4 Ulteriori caratteristiche
1.5 Esempio degli impianti
(figura 3)
Per uno schema semplificato degli impianti
vedere figura 3 (la rappresentazione del montag-
gio ed altre possibilità nella documentazione di
pianificazione).
Dimensioni
dell’apparecchio
figura 2
Tensione nominale
Alimentazione bus
0...5 V DC
17...24 V DC
Corrente nominale
alimentazione
< 40 mA
Campo di regolazione ca. 5...30 °C
Uscita regolatore Bus
Temper. ambiente
consentita:
- TR 220 0... +40 °C
Autonomia ca. 8 ore
Tipo di protezione IP 20
Tab. 1 Dati tecnici
Orologio
programmator
e digitale
3 punti di commutazione
per ogni giorno della
settimana
Caldaia con Bosch Heatronic a
capacità bus
Ottimizzazione
del
riscaldamento
attivabile
Acqua calda
sanitaria
programma orario o ora-
temperatura
Circolatore programma orario
(con HSM)
Superficie
abitabile
fino a ca. 80 m2
Impianto di
riscaldamento
a pavimento,
pavimenti
climatizzati
non adatto, utilizzare la
centralina climatica
Tab. 2
Italiano
Pagina: 74
75
Installazione
6 720 610 301 (00.08)
2 Installazione
Lo schema dettagliato degli impianti per il mon-
taggio dei componenti idraulici e dei relativi ele-
menti di comando si trova nella documentazione
di pianificazione o nel capitolato d’appalto.
2.1 Montaggio
2.1.1 Montaggio del modulo bus BM 1
l BM 1 è pronto per il montaggio in versione ad
innesto.
Caldaia con Bosch Heatronic
B Togliere la copertura dei collegamenti elettrici
(figura 4).
B Togliere la protezione (figura 5).
B Rimuovere il coperchio d’otturazione
(figura 6).
B Spingere il BM 1 verso l’alto lungo le guide
fino ad incastrarlo ed inserire il coperchio
d’otturazione (figura 7).
B Infilare la spina del BM 1 nella slot
(modulo ST 9 TA) (figura 8).
B Collegare il TR 220 od il bus (figura 16).
B Montare la protezione (figura 5) e la copertura
dei collegamenti elettrici (figura 4).
SUPRAPUR con Bosch Heatronic
B Togliere la protezione superiore (figura 9).
B Rimuovere il coperchio della cassetta di
accensione (figura 10).
B Togliere la copertura dei collegamenti elettrici
(figura 4).
B Togliere la protezione (figura 5).
B Rimuovere la presa a morsetto avvitabile sul
BM 1.
B Estrarre la presa (345) dall’incasso.
B Montare il BM 1 come descritto in prece-
denza (figura 6, 7 e 8).
B Infilare la spina (345) nel BM 1 (figura 11).
B Collegare il TR 220 od il bus (figura 17).
B Montare la protezione (figura 5) e la copertura
dei collegamenti elettrici (figura 4).
2.1.2 Montaggio del TR 220
La qualità di regolazione del TR 220 dipende dal
luogo d’installazione. Luogo d’installazione consi-
gliato per TR 220: figura 12.
Requisiti necessari sul luogo d’installazione:
• Il locale d’installazione (= locale di riferimento)
deve essere idoneo alla regolazione dell’intero
impianto di riscaldamento.
• (Possibilmente) scegliere una parete divisoria
non esposta a correnti d’aria o a radiazioni ter-
miche (anche provenienti da dietro, p. es. tra-
mite un tubo vuoto, un muro ad intercapedine
ecc.)
• Circolazione dell’aria nella stanza senza
intoppi garantita dalle apposite feritoie nella
parte superiore ed inferiore del TR 220
(lasciare libere le parti tratteggiate nella
figura 12).
Con valvole manuali preimpostate nel locale di
riferimento:
B Impostare la potenza dei radiatori al livello
minimo possibile.
In questo modo il locale di riferimento si
riscalda come le altre stanze.
Con valvole termostatiche nel locale di riferi-
mento:
B aprire completamente le valvole termostati-
che.
Pericolo: scossa elettricag!
B Prima del collegamento elettri-
co è indispensabile staccare
l’alimentazione di tensione alla
caldaia e a tutti gli altri parteci-
panti al bus.
Italiano
Pagina: 75
76
Installazione
6 720 610 301 (00.08)
B Impostare la potenza dei radiatori al livello
minimo possibile tramite la vite di regolazione
del ricircolo.
In questo modo il locale di riferimento si
riscalda come le normali stanze.
Se non è disponibile un luogo d’installazione
adatto:
B Montare il RF 1 (e gli accessori) nella stanza
che ha maggiore bisogno di riscaldamento, p.
es. la stanza dei bambini od il bagno.
Con l’ottimizzazione del riscaldamento
accesa:
Durante la fase di riduzione della temperatura
devono essere mantenute le stesse condizioni
nel locale di riferimento:
• tenere chiuse le stesse porte
• lasciare le finestre possibilmente chiuse
• scaldare le stesse stanze
• non spostare e non coprire i radiatori e le val-
vole
• attivare sempre lo stesso sensore ambiente
(TR 220 oder RF 1).
Montaggio:
B Togliere la parte frontale della centralina (a)
(figura 13).
Durante il montaggio della base le scritte sui mor-
setti devono essere leggibili:
B Montare la base con due viti (c) su una scatola
circolare ad incasso reperibile in commercio
(d) con Ø 55 mm.
-oppure-
B Fissare la base con quattro viti direttamente
alla parete (per il montaggio della base vedere
figura 14).
B Eseguire l’allacciamento elettrico (vedere
capitolo 2.2).
B Inserire di nuovo la parte superiore (a).
2.1.3 Montaggio degli accessori
B Montare gli accessori in conformità alle norme
di legge e seguendo le istruzioni per l’installa-
zione allegate:
– Sensore di rilevamento della temperatura
esterna RF 1
– Modulo di accensione del riscaldamento
HSM
– Comando a distanza (non di nostra forni-
tura)
– NTC nel bollitore dell’acqua calda sanitaria
(se disponibile).
i
Deve essere sempre in funzione
solo un sensore ambiente.
B Se necessario montare un in-
terruttore a muro che interrom-
pa il sensore ambiente RF 1.
In questo modo si attiva il sen-
sore integrato nel TR 220.
i
Se non è possibile mantenere
queste condizioni per diversi gior-
ni:
B Attivare il TR 220 senza otti-
mizzazione del riscaldamento.
Italiano
Pagina: 76
77
Installazione
6 720 610 301 (00.08)
2.2 Allacciamento elettrico
B Collegamento bus dal TR 220 ad altri parteci-
panti al bus (figura 15):
Utilizzare un cavo in rame a 4 fili schermati
da lamine con una sezione trasversale del
conduttore di almeno 0,25 mm2
.
In questo modo i cavi sono protetti da influssi
esterni come p. es. linee elettriche ad alta ten-
sione, fili di contatto, cabine di trasformazione,
apparecchi radio e televisori, stazioni radio
amatoriali, forni a microonde e simili.
B Posare tutte le linee da 24 V (corrente di
misura) separatamente dalle linee principali
da 230 V o 400 V per evitare possibili interfe-
renze induttive (distanza minima 100 mm).
B Lunghezza massima dei cavi di collegamento
bus:
– Tra i due partecipanti agli estremi opposti
ca. 150 m.
– Lunghezza complessiva di tutte le linee bus
ca. 500 m.
Si può risparmiare il metraggio dei cavi
installando scatole di derivazione.
Collegamento dei partecipanti al bus
(figura 15)
Assegnazione dei fili:
• 1 = alimentazione di tensione 17...24 V DC
• 2 = linea dati (BUS-High)
• 4 = GND
• 6 = linea dati (BUS-Low).
Caldaie:
B Collegare p. es. il TR 220 direttamente al bus
BM 1 (figura 16)
SUPRAPUR:
B Collegare p. es. il TR 220 alla muffola termi-
nale (figura 17).
Se presente:
B collegare il sensore esterno RF 1(accessori)
(figura 18).
Se presente:
B Collegare il comando a distanza (e gli acces-
sori; se applicati) (figura 19).
Funzione del comando a distanza:
• A contatto chiuso:
riduzione di temperatura
• con contatto aperto:
il TR 220 funzionerà in base al tipo di funzione
impostato.
i
Per evitare un cattivo funziona-
mento:
B Non creare un collegamento
circolare sotto i partecipanti al
bus.
B Come regola generale, cablare
il morsetto1 sul morsetto 1 e
così di seguito.
i
Se necessario allungare i cavi del
RF 1:
B Allungare i cavi con una linea
doppia intrecciata (min. 2 x
0,75 mm2
e max. 40 m).
i
Il comando a distanza deve esse-
re provvisto di un contatto libero
adeguato ad una corrente di
5 V DC.
Italiano
Pagina: 77
78
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
3 Messa in esercizio
3.1 Pronto funzionamento con
un HSM collegato (accessori)
B Posizionare la codifica dell’HSM su “1”.
3.2 Istruzioni d’uso generali
• Con lo sportellino chiuso tutte le funzioni sono
attive (vedere "Tempi di reazione" a
pagina 90).
• Se il TR 220 è impostato sul selettore “ ” (k),
la spia luminosa sottostante lampeggia (l).
3.3 Impostazione della tempera-
tura ambiente (selettore
calore)
B Modificare la temperatura ambiente con la
quale il TR 220 deve regolare il “normale eser-
cizio di riscaldamento”, utilizzando il selettore
“ ” (k).
Non appena il TR 220 richiede calore, la cal-
daia (la pompa) si aziona fino a raggiungere la
temperatura impostata.
3.4 Impostare la temperatura
ambiente (temperatura di
risparmio)
B Aprire lo sportellino.
B Modificare la temperatura ambiente, con la
quale il TR 220 dovrebbe regolare la funzione
“Notte”, tramite il selettore “ ” (m).
Non appena il TR 220 richiede calore, la cal-
daia (la pompa) si aziona fino a raggiungere la
temperatura impostata.
Consigli:
B se l’edificio è sufficientemente isolato: ruotare
il selettore (m) su “5” (protezione antigelo).
3.5 Protezione antigelo
Se i selettori “ ” (k) e “ ” (m) sono su “5”, la
stanza regolata dal TR 220 è protetta dal gelo. Il
riscaldamento (pompa) è spento.
Se solo uno dei due selettori è su “5”, la prote-
zione antigelo vale solo per questa modalità di
funzionamento.
A seconda del collegamento del bollitore e del
programma per acqua calda sanitaria impostato
viene garantita la protezione del boiler dal gelo
(vedere capitolo 3.7.5).
i
Impostare il selettore della tempe-
ratura sulla temperatura di manda-
ta massima necessaria.
Italiano
Pagina: 78
79
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
3.6 Modifica della funzione
3.6.1 Funzionamento automatico (impo-
stazione di base)
• Cambio automatico tra il normale programma
di riscaldamento e quello di riduzione della
temperatura a seconda del programma orario
digitato.
• Esercizio di riscaldamento (= “giorno”): il
TR 220 regola la temperatura sul valore impo-
stato dal selettore “ ” (k).
• Riduzione di temperatura (= “notte”): il
TR 220 regola la temperatura sul valore impo-
stato dal selettore “ ” (m).
Altre funzioni vengono indicate da una spia di
controllo.
In qualsiasi momento è possibile reimpostare la
modalità di funzionamento automatico
3.6.2 Funzione giorno
Con la funzione “Giorno” il TR 220 regola
costantemente la temperatura sul valore impo-
stato con il selettore “ ” (k), ignorando l’impo-
stazione del programma orario.
B Premere il pulsante (g).
La funzione “Giorno” è accesa.
La funzione “Giorno” resta attiva fino a quando:
• premendo nuovamente il pulsante si riat-
tiva la modalità di funzionamento automatico.
• premendo il pulsante (h) s’imposta la fun-
zione “Notte”.
Consigli per l’estate:
B premere il pulsante e ruotare il selettore
“ ” (k) su “5”.
La protezione antigelo è attiva!
3.6.3 Funzione notte
Con la funzione “Notte” il TR 220 regola costan-
temente la temperatura sul valore impostato con
il selettore “Risparmio” (vedere capitolo 3.4),
ignorando l’impostazione del programma orario.
B Premere il pulsante (h).
La funzione “Notte ” è accesa.
La funzione “Notte” resta attiva fino a quando:
• a mezzanotte (00:00 Uhr) si imposta di
nuovo il funzionamento automatico.
• premendo nuovamente il pulsante si riat-
tiva la modalità di funzionamento automatico.
• premendo il pulsante (g) s’imposta la fun-
zione “Giorno”.
Consiglio:
Usare questa funzione se si desidera andare a
letto presto o se si si lascia l’appartamento per
un lungo periodo.
Se si rientra prima di mezzanotte:
B premere il pulsante .
Il TR 220 lavora di nuovo con modalità di fun-
zionamento automatico e riscalda alla tempe-
ratura corrispondente impostata.
Italiano
Pagina: 79
80
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
3.7 Programmazione
L’inserto pieghevole in copertina offre una
visione generale del sistema.
Le figure mostrano sempre le impostazioni di fab-
brica.
3.7.1 Informazioni generali
B Per iniziare la programmazione aprire lo spor-
tellino.
B Premere brevemente il pulsante (p) o
(o), per spostare il valore mostrato di un’unità.
Se si preme più a lungo il valore cambia più
velocemente.
Per rilevare le modifiche:
B Chiudere lo sportellino alla fine di una pro-
grammazione.
La conversione dei dati può durare al massimo
3 minuti.
3.7.2 Impostazione della lingua
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere brevemente il pulsante fino
aquando appare sul display Deutsch +/–.
B Impostare la lingua desiderata con i tasti o
.
Lingue disponibili:
• Tedesco/Deutsch
• Olandese/Nederlands
• Italiano
• Francese/Français.
3.7.3 Impostazione del giorno della setti-
mana e dell’ora
Nella messa in funzione o dopo una lunga
assenza di corrente deve essere impostato per
primo il giorno della settimana e poi l’ora.
Giorno della settimana
B Ruotare il selettore (n) su “ ” .
Sul display appare Giorno +/–.
B Se invece appare Ora +/–: premere il pul-
sante (q).
B Impostare il giorno della settimana attuale con
i pulsanti o .
Ora
B Ruotare il selettore (n) su “ ” .
Sul display appare Ora +/–.
B Se invece appare Giorno +/–: premere il pul-
sante .
B Impostare l’ora con i tasti o .
Premendo il pulsante i secondi si azzerano.
Non appena si rilascia il pulsante l’orologio
riprende la sua normale funzione.
Per impostare l’ora legale/ora solare:
B Impostare l’ora come descritto.
B Non cambiare i punti di commutazione (inizio
riscaldamento, inizio riduzione, ecc).
3.7.4 Impostazione del programma di
riscaldamento con o senza ottimiz-
zazione
Possibilità d’impostazione
• al massimo tre programmi al giorno in eserci-
zio normale di riscaldamento e tre in riduzione
di temperatura
• a scelta ogni giorno alla stessa ora o ad ore
diverse
• con o senza ottimizzazione del riscaldamento.
Italiano
Pagina: 80
81
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
Accendere o spegnere l’ottimizzazione del
riscaldamento
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere il tasto (q) fino a quando appare
sul display Ottimiz risc OFF.
B Accendere o spegnere l’ottimizzazione del
riscaldamento con i tasti o . Questo
significa:
– Ottimiz risc OFF: il programma di riscalda-
mento riscalda secondo i tempi di commu-
tazione.
– Ottimiz risc ON: il programma di riscalda-
mento per raggiungere la temperatura
ambiente desiderata secondo le fasce ora-
rie.
Il TR 220 sposta automaticamente i tempi
di commutazione per il riscaldamento. Per
farlo si orienta ai tempi di riscaldamento
che ha utilizzato i giorni precedenti. In que-
sto modo il TR 220 può tenere conto delle
oscillazioni di temperatura di una stagione.
Osservare le condizioni necessarie del
locale di riferimento, vedere capitolo 2.1.2.
Impostazione dei punti di commutazione
L’impostazione di fabbrica è dotata di un eserci-
zio di riscaldamento e di uno di riduzione della
temperatura. I punti di commutazione non asse-
gnati sono visualizzati con --:--.
B Ruotare il selettore (n) su “ ”.
Sul display appare Giorno +/–.
B Selezionare il giorno della settimana con i pul-
santi o :
– Giorni settimana: iniziare ogni giorno alla
stessa ora con il programma "giorno" ed
ogni giorno alla stessa ora con il pro-
gramma "notte".
– Un giorno singolo (p. es. Giovedì): iniziare
sempre questo giorno della settimana,
all’ora stabilita, il programma corrispon-
dente. Questo significa che ogni giovedì
alla stessa ora comincia il programma di
riscaldamento o di riduzione
B Premere il pulsante (q).
Sul display appare 1. Riscaldamento.
B Impostare la prima fase di riscaldamento desi-
derata con i pulsanti o .
B Premere il pulsante .
Sul display appare 1. Riduzione.
B Impostare la prima fase di riduzione della tem-
peratura con i tasti o .
B Premere il pulsante .
B A scelta è possibile impostare altre fasi di
riscaldamento e di riduzione nel modo
descritto.
-oppure-
B Impostare i punti di commutazione per un altro
giorno della settimana.
– Premere il pulsante a lungo, fino a
quando non compare Giorno +/–.
– Selezionare il giorno ed inserire gli orari.
Selezione del punto di commutazione
I punti di commutazione che non devono essere
modificati, possono essere saltati con il pulsante
(q).
i
Con l’ottimizzazione del riscalda-
mento accesa i display Riscalda-
mento e Riduzione den
corrispondono alle fasce orarie
impostate per raggiungere la tem-
peratura desiderata.
i
Nel caso in cui siano stati modifi-
cati gli orari di un singolo giorno,
selezionando Giorni settimana
appare come ora --:--, ossia non
esiste un punto di commutazione
comune per tutti i giorni della set-
timana. I punti di commutazione
per i giorni singoli sono però attivi.
Italiano
Pagina: 81
82
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
B Premere il pulsante a lungo, fino a quando
non compare il punto di commutazione desi-
derato.
Cancellazione del punto di commutazione
B Premere il pulsante a lungo, fino a quando
non compare il punto di commutazione desi-
derato.
B Premere brevemente il pulsante “C” (r) con
una punta.
Sul display appare --:-- (vedere anche
capitolo 3.7.10).
3.7.5 Inserimento del programma di
acqua calda sanitaria
Informazioni generali
• La versione di fabbrica è equipaggiata di un
programma orario per la produzione
dell’acqua calda sanitaria.
• Se il pulsante ECO della caldaia non non è
premuto, nel caso di caldaie combinate che
riscaldano l’acqua sanitaria secondo il princi-
pio diretto, può essere bloccato l’interruttore
Comfort a seconda dell’orario. In questo caso
è attivato il "normale" riscaldamento
dell’acqua sanitaria con principio diretto
(vedere le istruzioni d’uso della caldaia).
• Le caldaie con boiler incorporato lo riempiono
in base all’orario.
• Il capitolo "Impostazione dell’ora e delle tem-
perature per la produzione di acqua calda
sanitaria" a pagina 83 descrive come si può
passare ad un programma orario e della tem-
peratura nelle caldaie con boiler incorporato.
• Il programma può essere interrotto in ogni
momento per un singolo programma di carico.
• Nei boiler incorporati con sensore della tem-
peratura NTC viene garantita la protezione
antigelo (10 °C).
Caricamento del bollitore: subito (= igno-
rare il programma)
B Ruotare il selettore (n) su “ ” .
Sul display appare subito no +/–.
B Accendere/spegnere il programma automa-
tico con oder . Significato:
– subito: no: programma automatico nor-
male (funzionamento dell’acqua calda a
seconda del programma orario impostato
oppure del programma orario unito a quello
della temperatura).
– subito: sì: il bollitore viene caricato
(subito) una volta, nonostante il blocco
della produzione di acqua calda. Se il bolli-
tore è già carico il display ritorna subito alla
funzione subito: no.
Nella caldaia combinata la funzione
Comfort è attiva per 2 ore.
Con tempo e temperatura prestabiliti viene
riscaldato alla temperatura più alta program-
mata (massimo 60 °C). Un’eventuale pro-
grammazione di disinfezione termica viene
ignorata.
Impostazione degli orari di produzione di
acqua calda sanitaria
• Al massimo tre punti di commutazione e disin-
serzione al giorno per la produzione di acqua
calda sanitaria.
• Durante il tempo di produzione dell’acqua
calda sanitaria il bollitore viene ricaricato solo
per prendere acqua o per raffreddare.
• Per impianti con bollitore per acqua calda:
l’acqua calda sanitaria è a disposizione in
quantità limitata anche durante il tempo di
blocco.
Prudenza: nel boiler con con-
tatto termostato non è garantita
la protezione antigelo durante il
"Tempo di blocco" (vedere
pagina 83).
Italiano
Pagina: 82
83
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
A seconda della portata del bollitore e del
consumo d’acqua un caricamento al giorno è
spesso sufficiente (p. es. prima della prima
fase di riscaldamento oppure la sera, dopo
l’ultima fase).
• Per impianti con caldaie combinate che
producono acqua calda secondo il princi-
pio diretto:
durante il tempo di blocco il rubinetto
dell’acqua calda deve restare aperto fino a
quando non esce acqua calda, così da evitare
che lo scambiatore di calore interno alla cal-
daia (p. es. negli apparecchi ZWBR...) resti
caldo.
B Ruotare il selettore (n) su “ ”.
B Premere il pulsante (q).
Sul display appare Giorno +/–.
B Impostare il giorno della settimana con o
.
B Premere il pulsante .
Sul display appare1. Sblocco boll.
B Impostare il primo tempo di rilascio con i tasti
o .
B Premere il pulsante .
Sul display appare 1. Blocco boll.
B Impostare il primo tempo di blocco con i tasti
o .
B Impostare tutti gli altri punti di commutazione
come descritto ampiamente nel
capitolo 3.7.4.
Impostazione dell’ora e delle temperature
per la produzione di acqua calda sanitaria
Questa impostazione è disponibile solo se un
boiler è collegato alla caldaia.
Se un boiler è collegato ad un contatto termo-
stato può essere utilizzata solo la funzione
San:solo ora +/-.
Ad ogni fascia oraria viene assegnata una tempe-
ratura del bollitore che il TR 220 si prefigge di
raggiungere. Impostando la precedenza di pro-
duzione dell’acqua calda sanitaria vengono rag-
giunte velocemente temperature più elevate.
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere il pulsante (q) a lungo, fino a
quando non appaiono sul display:
– San:solo ora +/– o
– San:ora/temp +/–
B Scegliere l’ora e la temperatura (San:ora/
temp +/–) con i tasti e .
Caldaie con bollitore per l’acqua calda
Solo ora: durante il blocco il bollitore si raffredda
(in modo incontrollato), a seconda dell’intensità
di prelievo e della temperatura d’ingresso
dell’acqua, fino alla temperatura antigelo (10 °C).
Ora/temp: è possibile scegliere al massimo sei
diverse fasce orarie con la temperatura del bolli-
tore corrispondente.
i
Dato che durante la produzione di
acqua calda sanitaria il riscalda-
mento viene utilizzato solo breve-
mente o per niente, è meglio
evitarne la produzione durante la
prima fase di riscaldamento gior-
naliera.
i
Selezionare prima la funzione
“Programma orario e della tempe-
ratura per il bollitore dell’acqua
calda”.
i
Il raffreddamento ad un livello più
basso avviene prevalentemente
con il consumo dell’acqua. Que-
sto significa che, anche se è pre-
impostata una temperatura del
bollitore più bassa, può esserci
acqua bollente!
Italiano
Pagina: 83
84
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
Il bollitore cerca di raggiungere il più veloce-
mente possibile la temperatura impostata. La
velocità di raffreddamento dipende dalla richiesta
d’acqua e dalla temperatura dell’acqua fredda!
Caldaie senza la produzione di acqua sani-
taria
Le impostazioni date ed i tempi non vengono
rispettati!
B Ruotare il selettore (n) su “ ” .
B Premere il pulsante (q).
Sul display appare Giorno +/–.
B Impostare il giorno della settimana con i tasti
o p. es. Giorni settimana.
B Premere il pulsante .
Sul display appare 1. Ora bollitore.
B Impostare il tempo con i tasti e .
B Premere il pulsante .
Sul display appare 1. Temp. bollit.
B Impostare la temperatura con i tasti e .
B Per raggiungere da questo momento un
“blocco”, impostare la temperatura del bolli-
tore p. es. sui 10 °C.
B Per impostare temperature del bollitore supe-
riori ai 60 °C (fino a 70 °C): tenere premuto
per 5 secondi il pulsante .
B Premere il pulsante .
B Inserire i punti di commutazione da 2 a 6 nello
stesso modo.
3.7.6 Programma ferie
Il programma ferie si regola subito sulla tempera-
tura di mandata impostata con il selettore “Ridu-
zione”.
Il bollitore dell’acqua calda si raffredda ed il circo-
latore si spegne.
Ruotare il selettore (n) su “ ”.
Sul display appare Giorno ferie +/– .
B Impostare il numero dei giorni di ferie con i
tasti o (99 giorni al massimo).
B Premere il pulsante .
B Per impostare la modalità di funzionamento
desiderata dopo il programma ferie utilizzare i
tasti o :
– Automatico, se deve essere riscaldato a
partire dal primo ciclo di riscaldamento
– Funz. risc., se deve essere riscaldato a
partire dalla mezzanotte, perché per esem-
pio si desidera rientrare già nel pomeriggio.
B Impostare la temperatura di risparmio (= tem-
peratura di mandata che dovrebbe valere
durante l’assenza) sul selettore “ ” (m) .
Tenere presenti le esigenze degli animali
domestici, delle piante da appartamento ecc.
Avvertenza: rischio di scottatu-
re!
B Impostare le temperature sopra
i 60 °C solo per breve tempo e
per la disinfezione termica!
i
Il selettore della temperatura ac-
qua calda sanitaria sulla caldaia
deve essere sempre impostato su
una temperatura maggiore o
uguale a quella richiesta dal
TR 220!
i
L’indicazione --:-- significa che
questo punto di commutazione
non è assegnato.
i
Il giorno attuale vale come giorno
di ferie, vale a dire che il TR 220
comincia subito con il programma
ferie. Il giorno di rientro conta,
solo se in questo giorno non non
si vuole riscaldare l’ambiente!
Italiano
Pagina: 84
85
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
B Chiudere lo sportellino.
La funzione ferie è attiva da subito ed i giorni
rimanenti vengono mostrati permanentemente
sul display.
Una volta passati i giorni registrati il TR 220 ter-
mina automaticamente a mezzanotte la funzione
di riduzione della temperatura e ritorna al funzio-
namento automatico o alla funzione giorno.
Per interrompere anticipatamente la funzione
ferie:
B premere due volte il pulsante (g),
-oppure-
B azzerare il numero dei giorni su “0”.
3.7.7 Visualizzazione dei valori impostati
B Ruotare il selettore (n) su “i”.
I valori vengono visualizzati per 3 secondi, poi
il TR 220 passa ai successivi.
B Interrompere il passaggio automatico pre-
mendo il pulsante o .
– : per passare al valore successivo.
– : per passare al valore precedente.
B Riavviare il display automatico premendo il
pulsante (q).
Possono essere visualizzati i seguenti valori:
i
Se viene visualizzato --.- significa
che il valore della temperatura
corrispondente è o disponibile cir-
ca 1 minuto dopo la messa in fun-
zione, oppure non disponibile o
interrotto.
Testo di
visualizzazione Descrizione
Giovedì attuale giorno della set-
timana
Temp. amb. imp. Temperatura ambiente
impostata
Temp. rilevata temperatura attuale
dell’ambiente (se nes-
suna RF 1 è collegata)
Temp. locale temperatura ambiente
sul TR 220 (se è colle-
gata una RF 1)
Temp. amb. rem temperatura ambiente
sul sensore RF 1 (se è
collegata una RF 1)
Temp. max.
mand.
massima temperatura
di mandata impostata
sulla caldaia
Temp. mand. ril temperatura di mandata
sulla caldia
% pot.
riscald
(solo con
Funzione ECO +/-)
Potenza di riscalda-
mento richiesta dal
TR 220
(non corrisponde alla
potenza della caldaia)
Temp. mand.
imp.
(solo con Funzione
ECO +/-) temperatura
di mandata richiesta dal
Ottimiz risc
OFF/ON
stato di ottimizzazione
del riscaldamento
Ril./Blocco prod.
san.
(solo con San:solo ora
+/-) stato del pro-
gramma di carica-
mento dell’acqua calda
sanitaria
Italiano
Pagina: 85
86
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
3.7.8 Inserire il programma orario per il
circolatore
La funzione è attiva solo se è collegato un HSM.
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere il pulsante (q) per ca. 5 secondi,
fino a quando appare sul display Prog. ricir-
colo.
B Premere brevemente il pulsante , fino a
quando appare Giorno +/– sul display.
B Impostare il giorno della settimana con i tasti
o , p. es. Giorni settimana
B Premere il pulsante .
Sul display appare 1. Ricircolo ON.
B Impostare l’orario di attivazione del circolatore
con i tastin o .
B Premere il pulsante .
Sul display appare 1. Ricircolo OFF.
B Impostare l’orario di disattivazione del circola-
tore con i tasti o .
B Premere il pulsante .
B Impostare tutti gli altri punti di commutazione
come descritto ampiamente nel
capitolo 3.7.4.
Caric. boll. OFF/
ON
stato di caricamento
del bollitore dell’acqua
calda sanitaria
Max temp. san. temperatura massima
consentita del bollitore
oppure temperatura
max. di prelievo
dell’acqua calda nel
caso di apparecchi
combinati
Temp. sanitaria temperatura del bolli-
tore temperatura di pre-
lievo dell’acqua calda
nel caso di apparecchi
combinati
Temp. san. imp. temperatura dell’acqua
calda impostata
Circolatore OFF/
ON
stato del circolatore
(solo con HSM)
Fiamma
OFF/ON
stato del bruciatore
Pumpa
OFF/ON
stato del circolatore
della caldaia
Funzione inverno stato del selettore della
temperatura di mandata
della caldaia
Guasto A3 guasto alla caldaia
Testo di
visualizzazione Descrizione
i
Spesso basta accendere il circo-
latore 10 o 20 minuti prima di al-
zarsi. Durante il resto della
giornata il contenuto dei tubi resta
sufficientemente caldo grazie al
prelievo frequente dell’acqua.
Italiano
Pagina: 86
87
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
3.7.9 Il livello esperto
In questo livello si possono impostare i seguenti
valori:
• la regolazione del sensore locale e di quello
remoto
• la regolazione per la scala dei selettori “ ” e
“ ”
• cambiare i diversi parametri di regolazione:
– Modo di funzionamento: Eco/Comfort
– Intraeffetto
– Tempo di adattamento
Regolazione del sensore di rilevamento
della temperatura ambiente
La regolazione del sensore di rilevamento della
temperatura ambiente cambia gli indicatori di
temperatura del TR 220. Il valore può essere
aumentato o diminuito al massimo di 3K ( °C) in
passi da 0,1 K.
B Montare lo strumento di precisione adatto
(tarato) in modo tale da misurare bene la tem-
peratura ambiente del TR 220, senza cedere
però calore.
B Chiudere lo sportellino sul TR 220.
B Prima della regolazione, tenere lontano il
TR 220, almeno per un’ora, da tutte le fonti di
calore (raggi del sole, radiatori, ecc.).
B Aprire lo sportellino.
B Leggere subito la “giusta” temperatura
ambiente sullo strumento di misura di preci-
sione (e segnarla).
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere il pulsante (q) ca. 5 secondi, fino
a quando appare sul display Prog. ricircolo.
B Premere il pulsante ca. 5 secondi, fino a
quando appare sul display Livello esperto.
B Premere brevemente il pulsante fino a
quando appare sul display Sens. locale +/–.
La temperatura ambiente di “gelo” sul TR 220
viene visualizzata esattamente sugli 0,1 °C.
B Modificare il sensore locale con o .
Regolazione del sensore remoto (accessori
RF 1)
La regolazione del RF 1 cambia gli indicatori di
temperatura sul TR 220. Il valore può essere
aumentato o diminuito di massimo 3 K ( °C) in
passi da 0,1 K.
B Montare lo strumento di precisione adatto
(tarato) in modo tale da misurare bene la tem-
peratura ambiente del RF 1, senza cedere
però calore.
B Chiudere lo sportellino sul TR 220.
B Prima della regolazione, tenere lontano il RF 1
almeno per un’ora da tutte le fonti di calore
(raggi del sole, radiatori, ecc.).
B Aprire lo sportellino.
B Leggere subito la “giusta” temperatura
ambiente sullo strumento di misura di preci-
sione (e segnarla).
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere il pulsante (q) ca. 5 secondi, fino
a quando appare sul display Prog. ricircolo.
B Premere il pulsante ca. 5 secondi, fino a
quando appare sul display Livello esperto.
B Premere brevemente il pulsante fino a
quando appare sul display
Sens. remoto +/–.
La temperatura ambiente di “gelo” sul TR 220
viene visualizzata esattamente sugli 0,1 °C.
B Modificare la regolazione del RF 1 con i tasti
o .
i
Se necessario, la regolazione del
sensore remoto dovrebbe essere
eseguita in una fase di lavoro se-
parata.
Italiano
Pagina: 87
88
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
Regolazione per la scala dei selettori “ ” o
“ ” .
Regolando la scala è possibile compensare le
possibili tolleranze di soppressione dei selettori
“ ” o “ ” sul TR 220.
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere il pulsante (q) per ca. 5 secondi,
fino a quando appare sul display Prog. Ricir-
colo.
B Premere il pulsante per ca. 5 secondi, fino
a quando appare sul display
Livello Esperto.
B Scala “ ” : premere il pulsante fino a
quando appare sul display Scala risc. +/–.
-oppure-
B Scala “ ” : premere il pulsante , fino a
quando appare sul display Scala riduz. +/–.
B Ruotare il selettore corrispondente in una
posizione usata più frequentemente, p. es:
– 20 °C per “ ”
– 15 °C per “ ”
B Correggere il valore visualizzato con o .
Impostazione del modo di funzionamento
“Eco” o “Comfort”
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere il pulsante (q) per ca. 5 secondi,
fino a quando appare sul display Prog. Ricir-
colo.
B Premere il pulsant per ca. 5 secondi, fino a
quando appare sul display Livello Esperto.
B Premere il pulsante fino a quando appare
sul display Comfort +/-.
B Con i tasti o scegliere il modo di funzio-
namento Comfort +/- o Funzione Eco +/-.
– Comfort: la temperatura di mandata è uti-
lizzata come grandezza regolante. La
pompa gira più a lungo. La temperatura dei
radiatori oscilla di meno.
– Funzione Eco: viene comandata la
potenza della caldaia. La pompa gira più
brevemente. La temperatura dei radiatori
oscilla di più.
Impostazione dell’intraeffetto
L’intraeffetto (fattore di amplificazione “V”) può
essere impostato tra 10 e 25 in passi da 5 unità.
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere il pulsante (q) per ca. 5 secondi,
fino a quando appare sul display Prog. Ricir-
colo.
B Premere il pulsante per ca. 5 secondi, fino
a quando appare sul display Livello Esperto.
B Premere il pulsante fino a quando appare
sul display Intraeff. V +/–.
B Impostare l’intraeffetto con i tasti o .
L’intraeffetto, a seconda dei cambiamenti
della temperatura ambiente, influisce sulla
richiesta di calore:
– Intraeffetto più basso (p. es. 10):
influenza minima sulla richiesta di calore. Si
raggiunge la temperatura ambiente impo-
stata dopo lungo tempo con brevi sovrao-
scillazioni.
– Intraeffetto più alto (p. es. 25): influenza
maggiore sulla richiesta di calore. Si rag-
giunge velocemente la temperatura
ambiente impostata con tendenza alle
sovraoscillazioni.
i
Nel caso di impianti di riscalda-
mento contenenti grosse quantità
d’acqua:
B Scegliere l’intraeffetto più alto,
per fare riscaldare più veloce-
mente la grande quantità d’ac-
qua contenuta.
Italiano
Pagina: 88
89
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
Impostazione del tempo di adeguamento
Il tempo di adeguamento (fattore di correzione
“I”) può essere impostato tra 2 e 5 in passi da 1
unità.
B Ruotare il selettore (n) su “P”.
B Premere il pulsante (q) per ca. 5 secondi,
fino a quando appare sul display Prog. Ricir-
colo.
B Premere il pulsante per ca. 5 secondi, fino
a quando appare sul display Livello Esperto.
B Premere il pulsante fino a quando appare
sul display Tempo adeg. +/–.
B Impostare il tempo di adeguamento con i tasti
o .
Aumentandolo di una cifra, il tempo di ade-
guamento raddoppia.
DIl tempo di adeguamento è la velocità con la
quale si compensa una divergenza di regola-
zione permanente:
– Tempo di adeguamento breve (p. es. 2):
sovraoscillazione limitata della temperatura
ambiente grazie alla correzione più lenta.
– Tempo di adeguamento lungo (p. es. 5):
sovraoscillazione maggiore della tempera-
tura ambiente dovuta alla correzione
veloce.
3.7.10 Cancellazione
• Può essere cancellato a scelta quanto segue:
– solo singoli punti di commutazione
– un programma (p. es. solo il programma di
riscaldamento)
– l’intero contenuto del bollitore
• Il tasto “C” (r) è posizionato spostato, per
evitare di azionarlo involontariamente. Si
preme facilmente con una punta (p. es. con
una penna).
Cancellazione dei singoli punti di commu-
tazione
B Ruotare il selettore (n) sulla posizione deside-
rata.
B Premere il pulsante (q) fino a quando non
appare il punto di commutazione desiderato.
B Premere brevemente il tasto “C” (r).
Cancellazione di tutti i punti di commuta-
zione personalizzati
Se si vogliono apportare numerose modifiche
ad un programma esistente, è consigliabile par-
tire dalle impostazioni di fabbrica.
Esempio: cancellare dal programma di riscalda-
mento completo il circuito di riscaldamento non
mescolato.
B Ruotare il selettore (n) su “ ”.
Sul display appare Giorno +/–.
B Premere brevemente il tasto “C” (r).
La programmazione standard è di nuovo
impostata: Giorno settima; 1. Riscaldamento
06:00; 1. Riduzione 22:00, altri punto di com-
mutazione --:--.
Italiano
Pagina: 89
90
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
Reimpostare tutte le programmazioni stan-
dard
B Premere il pulsante “C” (r) per più di 15
secondi.
Dopo cinque secondi appare il messaggio
!!! Attenzione !!!
Cancella in 9 s.,
CANCELLA in 8 s.,
Cancella in 7 s.,
...
3.7.11 Altre indicazioni
Autonomia
Dopo un giorno di funzionamento il TR 220
dispone di un’autonomia di circa 8 ore.
In mancanza di corrente il display si spegne.
Dopo la fine del periodo di autonomia si cancella
l’ora attuale. Tutte le altre impostazioni restano.
B Allo scadere dell’autonomia: impostare di
nuovo l’ora (vedere capitolo 3.7.3, "Ora").
B Non accendere il riscaldamento in estate,
piuttosto impostare una temperatura bassa
sul TR 220 (vedere capitolo 3.6.2).
Tempi di reazione
• Il tempo di reazione nel bus è al massimo di tre
minuti
• I partecipanti al bus difettosi vengono ricono-
sciuti al massimo dopo 3 minuti.
Breve guida per l’uso.
Sul lato destro della base si trova una breve
guida per l’uso.
3.7.12 TR 220 collegato con sensore
remoto RF 1 (accessori)
Con il RF 1 il sensore incorporato nel TR 220
non è attivo. Il RF 1 è determinante per il display
e per la regolazione.
B Attivare il RF 1 quando il luogo d’installazione
del TR 220 presenta condizioni di misura-
zione inadeguate.
3.7.13 TR 220 collegato con comando a
distanza (non di nostra fornitura)
Attivazione del riscaldamento con un comando a
distanza.
Applicazione più frequente:
combinatore telefonico per l’accensione telefo-
nica del riscaldamento con un codice personale.
B Prima di lasciare l’impianto:
scegliere la modalità d’esercizio per il ritorno
(funzionamento automatico o riscaldamento
permanente).
B Chiudere il comando a distanza: il TR 220
lavora nella funzione “ ” , il bollitore
dell’acqua calda si raffredda ed il circolatore è
spento.
Nel display appare Blocco remoto.
Se il comando viene aperto, per esempio tra-
mite un segnale telefonico in codice, il TR 220
torna ad operare secondo il programma pre-
cedentemente impostato.
i
In caso di lunghe assenze l’appar-
tamento (le pareti ecc.) si raffred-
da completamente e potrebbe
essere per tanto necessario anti-
cipare l’attivazione del riscalda-
mento, per riportare la
temperatura ambiente ai valori de-
siderati.
Italiano
Pagina: 90
91
Messa in esercizio
6 720 610 301 (00.08)
3.7.14 Segnalazioni del TR 220
I guasti alla caldaia vengono trasmessi al TR 220
dove possono essere letti.
Nel caso di guasto alla caldaia, lampeggia
anche la spia di controllo “ ” (I) e sul display
appare per esempio Verif. autom. A3.
B Attenersi alle indicazioni contenute nel
libretto d’uso della caldaia.
-oppure-
B contattare uno dei centri di assistenza autoriz-
zati.
Se nel display appare TR 220 Errore CAN 4:
B controllare se la caldaia è accesa.
B Se questo errore o un altro Errore CAN conti-
nua ad essere visualizzato informare il centro
assistenza autorizzato.
Italiano
Pagina: 91
92
Informazioni generali
6 720 610 301 (00.08)
4 Informazioni generali
... e consigli per risparmiare energia:
• La temperatura nel locale di riferimento (luogo
d’installazione del TR 220) è la misura guida
per l’intera rete di riscaldamento. Per questo è
necessario impostare la potenza dei radiatori
su valori più bassi possibili:
– nelle valvole manuali tramite la preimpo-
stazione.
– nelle valvole termostatiche completa-
mente aperte tramite la vite di regolazione
del ricircolo.
Se le valvole termostatiche del locale di
riferimento non sono completamente
aperte possono ostacolare l’ingresso del
calore, nonostante il TR 220 ne richieda
una quantità maggiore.
• Regolare la temperatura delle stanze secon-
darie tramite le valvole termostatiche.
• Se nel locale di riferimento sono presenti fonti
di calore estranee (p. es. raggi solari, stufe,
ecc.) il riscaldamento delle stanze secondarie
può raggiungere temperature troppo basse (il
riscaldamento resta freddo). In questo caso
montare nella stanza secondaria più fredda un
sensore RF 1.
• Risparmiare molta energia riducendo la tem-
peratura ambiente durante il giorno o la notte:
Diminuire la temperatura ambiente di 1 K (°C):
per risparmiare fino al 5% d’energia.
Da evitare: non lasciare scendere la tempera-
tura giornaliera di riscaldamento delle stanze
sotto i +15 °C, altrimenti le pareti raffreddate
emanano altro freddo, la temperatura
ambiente aumenta e si consuma più energia di
quella che sarebbe necessaria con un
apporto di calore costante.
• Buon isolamento termico dell’edificio: la tem-
peratura di risparmio impostata non viene rag-
giunta; tuttavia si risparmia energia perché il
riscaldamento rimane spento.
Impostare poi in anticipo il programma di ridu-
zione della temperatura.
• Evitare di lasciare costantemente socchiuse
le finestre. Ciò comporterebbe una continua
fuoriuscita di calore dall’ambiente senza con-
sentire un buon ricambio d’aria dei locali.
• È preferibile un’aerazione breve ma intensa
(aprire completamente la finestra).
• Durante la fase di areazione chiudere la val-
vola termostatica o attivare la funzione “Notte”
sul TR 220.
Italiano
Pagina: 92
93
Informazioni generali
6 720 610 301 (00.08)
Con l’ottimizzazione del riscaldamento
accesa:
• l’ottimizzazione del riscaldamento apprende i
valori effettivi nel locale di riferimento (vedere
capitolo 2.1.3).
Durante il primo riscaldamento si possono
verificare sensibili variazioni di temperatura.
Durante la prima fase di apprendimento non
modificare il valore nominale fino alla fine del
riscaldamento. Dopo alcuni giorni il processo
di apprendimento si è perfezionato e la preci-
sione di regolazione aumenta.
• Impostare la temperatura su valori più bassi
possibili.
• Durante la fase di riduzione della temperatura
devono esserci sempre le stesse condizioni
per il locale di riferimento (vedere
capitolo 2.1.2).
Se si modificano le condizioni, possono pas-
sare diversi giorni prima che l’ottimizzazione
del riscaldamento si sia adeguata ai nuovi rap-
porti.
• Se per lungo tempo non viene riscaldato
l’ambiente, p. es. tutto il fine settimana, le
stanze possono raffreddarsi in modo tale che,
la caldaia non può riuscire a riscaldarle all’ora
stabilita (il tempo di attivazione della caldaia è
al massimo di 6 prima del riscaldamento).
In questo caso anticipare l’orario.
• Caricare il bollitore dell’acqua calda sanitaria
fuori dalla fase dell’inizio del riscaldamento, p.
es. 30 minuti dopo l’inizio del riscaldamento.
• Se i radiatori si scaldano troppo, è necessario
ridurre la temperatura di mandata massima
sulla caldaia.
Italiano
Pagina: 93
94
Ricerca di anomalie
6 720 610 301 (00.08)
5 Ricerca di anomalie
Display Causa Rimedio
Errore CAN 1 Comunicazione tra i parteci-
panti interrotta
Ripristinare la comunicazione
Errore CAN 2 Scambio di fili sul morsetto 2 e
6 o corto circuito
Collegare i cavi secondo lo schema elettrico
o eliminare il corto circuito
Errore CAN 3 vedere Errore CAN 1 + Errore CAN 2
Errore CAN 4 Caldaia spenta o nessun
BM 1 collegato
Accendere la caldaia o collegare BM 1
Errore CAN 5 vedere Errore CAN 1 + Errore CAN 4
Errore CAN 6 vedere Errore CAN 2 + Errore CAN 4
Errore CAN 7 vedere Errore CAN 1 + Errore CAN 2+ Errore CAN 4
Anomalia Causa Rimedio
La temperatura
ambiente desi-
derata non viene
raggiunta
La temperatura ambiente desi-
derata non viene raggiunt
Valvola/e termostatica/e del locale di riferi-
mento impostata/e su valori troppo bassi
Aprire completamente la/e valvola/e termosta-
tica/e o sostituirla con valvola/e manuale/i
Selettore della temperatura di
mandata della caldaia impo-
stato su valori troppo bassi
Impostare il selettore della temperatura di man-
data su valori più alti
Aria nell’impianto di riscalda-
mento
Fare sfiatare i radiatori o l’impianto di riscalda-
mento
La temperatura
ambiente desi-
derata viene
superata di
molto
Il luogo d’installazione del
TR 220 non è adeguato (parete
esterna, vicinanza ad una fine-
stra, correnti d’aria...)
Scegliere un luogo più idoneo per l’installa-
zione (vedere capitolo 2.1.2) o applicare un
sensore esterno RF 1
Ampie oscilla-
zioni della tem-
peratura
ambiente
Influenze temporanee di fonti di
calore estranee nella stanza,
radiazioni solari, lampade, tele-
visore, caminetto ecc.
Scegliere un luogo più idoneo per l’installa-
zione (vedere capitolo 2.1.2) o applicare un
sensore esterno RF 1
Italiano
Pagina: 94
95
Ricerca di anomalie
6 720 610 301 (00.08)
Aumento della
temperatura
invece di un
abbassamento
Impostazione errata dell’ora Controllare l’impostazione
Temperatura
ambientetroppo
alta nella fase di
riduzione della
temperatura
Edificio con elevata accumula-
zione termica
Anticipare l’inizio della fase di riduzione della
temperatura
Il termostato
non effettua
alcun tipo di
regolazione
Errato collegamento elettrico
del TR 220
Controllare il collegamento basandosi sullo
schema elettrico e correggerlo di conse-
guenza
Il display non
visualizza l’ora
attuale, oppure il
doppio punto
non lampeggia
Interruzione molto breve dell’ali-
mentazione elettrica
Spegnere l’interruttore principale della caldaia,
attendere qualche secondo e riaccenderlo
Il bollitore
dell’acqua calda
sanitaria non
scalda
Selettore della temperatura
dell’acqua calda sanitaria impo-
stato su valori troppo bassi
Impostare il selettore della temperatura della
caldaia su valori più alti
Display Temp.
sanitaria ist
sullo “0”
Nessun funzionamento
dell’acqua sanitaria dall’ultima
interruzione di tensione
Iniziare la produzione d’acqua sanitaria:
Posizionare il selettore su “ ”,
subito sì e prendere l’acqua calda
Anomalia Causa Rimedio
Italiano
Pagina: 96
97
Anhang/Aanhangsel/Annexe/Appendice
6 720 610 301 (00.08)
3
BM1 Busmodul, Busmodule, Module de bus, Modulo bus
HK Heizkreis, Verwarmingscircuit, Circuit de chauffage, Circuito di riscaldamento
HSM Heizungsschaltmodul, Verwarmingsschakelmodule, Module de commande du chauffage, Modulo di accen-
sione del riscaldamento
KP Kesselthermenpumpe, Gaswandketelpomp, Pompe de la chaudière murale, Pompa della caldaia
KW Kaltwassereintritt, Koudwateringang, Entrée eau froide, Ingresso acqua fredda sanitaria
SF Speichertemperaturfühler (NTC), Boilertemperatuurvoeler (NTC), Résistance NTC de la sonde de tempéra-
ture dans le chauffe-eau, Sensore della temperatura del bollitore (NTC)
TR 220 Raumtemperaturregler, Ruimtetemperatuurregelaar, Thermostat d’ambiance, Termostato ambiente
WS Warmwasserspeicher, Warmwaterboiler, Chauffe-eau à accumulation, Bollitore dell’acqua calda sanitaria
WW Warmwasseraustritt, Warmwateruitgang, Sortie eau chaude (EC), Uscita acqua calda sanitaria
Z Zirkulationsanschluss, Circulatieaansluiting, Branchement de circulation, Collegamento ricircolo
ZP Zirkulationspumpe, Circulatiepomp, Pompe de circulation, Circolatore
230V AC

Z
KW
WW
ZP
HSM
230V AC
HK
BM1
6 720 604 435-36.1R
WS
KP
SF
TR 220
Pagina: 108
109
Anhang/Aanhangsel/Annexe/Appendice
6 720 610 301 (00.08)
– PROG - EBENE – – 17
PROGRAMM.NIVEAU 39
NIVEAU PROGRAMMA 62
Livello progr. 86
≥ 5 s
ZIRKU PUMPE PROG – – 17
CIRC.POMP PROGR. 39
PROG. POMP.CIR. 62
Progr. ricircolo 86
Tag wählen +/- alle Wochentage ...
Sonntag
siehe
Seite 117
17
Dag kiezen +/- Alle dagen van de week,
Maandag ... zondag
zie
pagina 117
39
SELEC. JOUR +/- tous les jours,
de lundi ... dimanche
voir
page 117
62
Giorno +/- tutti i giorni della setti-
mana lunedì ..... domenica
vedere
pagina 117
86
1. Zirkubeginn (6:00) 00:00 bis 23:50 (nur wirk-
sam mit Zubehör HSM)
siehe
Seite 117
17
1e begin circul. (6:00) 00:00 tot 23:50 (alleen
werkzaam met toebehoren
HSM)
zie
pagina 117
39
1. DEBU.CIRCULAT
(6:00)
00:00 à 23:50 (n’est opéra-
tionnelle qu’avec l’acces-
soire HSM branché)
voir
page 117
62
1. Ricircolo ON (6:00) da 00:00 a 23:50 (funzion-
ante solo con accessori
HSM)
vedere
pagina 117
86
1. Zirku Ende (22:00) 00:00 ... 23:50 (nur wirksam
mit Zubehör HSM)
siehe
Seite 117
17
1e einde circul. (22:00) 00:00 ... 23:50 (alleen werk-
zaam met toebehoren HSM)
zie
pagina 117
39
1. FIN CIRCULAT.
(22:00)
00:00 ... 23:50 (n’est opéra-
tionnelle qu’avec l’acces-
soire HSM branché)
voir
page 117
62
1. Ricircolo OFF
(22:00)
da 00:00 ... 23:50 (funzion-
ante solo con accessori
HSM)
vedere
pagina 117
86
Programmierübersicht (Werkseinstellung)
Programmeeroverzicht (fabrieksinstelling)
Vue globale de la programmation (réglage effectué à l’usine)
Panoramica della programmazione (impostazione di fabbrica)
Drehschalter-
stellung
Taste
drücken
Anzeige (Werks-
einstellung)
Einstellbereich (Tasten
oder )
Am TR 220
eingestellt
Beschreibung
ab Seite
Stand van
draaischakelaar
Druk op
toets
Display
(fabrieksinstelling)
Instelbereik
(toetsen of )
Ingesteld op
TR 220
Beschrijving
vanaf pagina
Position du bouton
de réglage
Appuyer
sur la
touche
Indication
(réglage à l’usine)
Plage de réglage
(touches ou )
réglée sur le
TR 220
Description à
partir de la
page
Posizione del
selettore
Premere il
pulsante
(impostazione di
fabbrica)
Campo d’intervento
(pulsanti o )
Impostato
Sul TR 220
Descrizione
da pagina
Pagina: 113
114
Anhang/Aanhangsel/Annexe/Appendice
6 720 610 301 (00.08)
Individuelle Zeitprogramme/Speciale tijdprogramma's/Programmes horaires individuels/
Programmi orari individuali
Heizzeiten für Heizung
Verwarmingstijden voor verwarming
temps de chauffage
Tempi di riscaldamento dell’impianto
Schaltpunkt
1. 2. 3.
Heizen Sparen Heizen Sparen Heizen Sparen
Schakelpunt
1e 2e 3e
Verwarmen Sparen Verwarmen Sparen Verwarmen Sparen
Point de
commutation
1er 2ème 3ème
Chauffer Economiser Chauffer Economiser Chauffer Economiser
Punto di
commutazione
1o
2o
3o
Riscalda-
mento Riduzione
Riscalda-
mento Riduzione
Riscalda-
mento Riduzione
Montag
Maandag
Lundi
Lunedì
Dienstag
Dinsdag
Mardi
Martedì
Mittwoch
Woensdag
Mercredi
Mercoledì
Donnerstag
Donderdag
Jeudi
Giovedì
Freitag
Vrijdag
Vendredi
Venerdì
Samstag
Zaterdag
Samedi
Sabato
Sonntag
Zondag
Dimanche
Domenica

Domande e risposte

Non ci sono ancora domande circa il Bosch TR 220

Chiedi informazioni sul Bosch TR 220

Hai una domanda sul Bosch TR 220 ma non riesci a trovare una risposta nel manuale dell'utente? Probabilmente gli utenti di ManualsCat.com potranno aiutarti a rispondere alla tua domanda. Completando il seguente modulo, la tua domanda apparirà sotto al manuale del Bosch TR 220. Assicurati di descrivere il problema riscontrato con il Bosch TR 220 nel modo più preciso possibile. Quanto più è precisa la tua domanda, maggiori sono le possibilità di ricevere rapidamente una risposta da parte di un altro utente. Riceverai automaticamente una e-mail per informarti che qualcuno ha risposto alla tua domanda.