Manuale di Bosch DBH 740 R

Manuale per Bosch DBH 740 R in Olandese. Questo manuale PDF ha 255 pagine.

Pagina: 1
40 | Italiano 1 609 92A 33X | (23.2.17) Bosch Power Tools Portugal Robert Bosch LDA Avenida Infante D. Henrique Lotes 2E – 3E 1800 Lisboa Para efectuar o seu pedido online de peças entre na página www.ferramentasbosch.com. Tel.: 21 8500000 Fax: 21 8511096 Brasil Robert Bosch Ltda. Caixa postal 1195 13065-900 Campinas Tel.: (0800) 7045446 www.bosch.com.br/contacto Eliminação Aferramentapneumática,osacessórioseaembalagemdeve- riam ser enviados a uma recuperação ecológica de matéria prima.  Eliminar óleosemateriais delimpeza deacordocomas regras de protecção do meio ambiente. Observar as normas legais.  Elimine as lamelas do motor de forma adequada! As la- melas do motor contêm teflon. Não aquecer acima dos 400 °C, caso contrário podem formar-se vapores prejudi- ciais à saúde. Se a sua ferramenta pneumática não puder mais ser usada, ela deverá ser enviada a um centro de reciclagem ou devolvi- daaumrevendedor,p.ex.aumaoficinadeserviçopós-venda Bosch. Sob reserva de alterações. Italiano Norme di sicurezza Indicazioni generali di sicurezza per utensili pneumatici Leggereedosservaretutteleistru- zioni prima del montaggio, del fun- zionamento,dellariparazione,dellamanutenzioneedella sostituzione di accessori nonché prima di lavori in prossi- mità dell’utensile pneumatico. In caso di mancato rispetto delle seguenti norme di sicurezza possono verificarsi lesioni serie. Conservare accuratamente le istruzioni di sicurezza e consegnarle al personale di servizio. Sicurezza della postazione di lavoro  Prestare attenzione alle superfici che possono essere diventate scivolose a causa dell’uso della macchina ed al pericolo di inciampare nel tubo flessibile dell’aria o nel tubo flessibile idraulico. Scivolamenti, inciampi e ca- dutesono le causeprincipaliperlesionisulpostodilavoro.  Non utilizzare l’utensile pneumatico in ambienti sog- gettialrischiodiesplosionieneiqualisitrovinoliquidi, gas oppure polveri infiammabili. Nel corso della lavora- zione del pezzo possono svilupparsi scintille che possono far infiammare la polvere o i vapori.  Impedire che presenti, bambini e visitatori occasionali possano avvicinarsi alla postazione di lavoro mentre si sta operando con l’utensile pneumatico. La presenza di altre persone provoca distrazione che può comportare la perdita del controllo sull’utensile pneumatico. Sicurezza di utensili pneumatici  Non puntare mai il flusso d’aria verso se stessi oppure contro altre persone e dirigere l’aria fredda lontano dalle mani. L’aria compressa può causare lesioni serie.  Controllare raccordi di collegamento e tubazioni di ali- mentazione. Tutti i gruppi condizionatori, i giunti ed i tubi flessibili devono installati conformemente ai dati tecnici relativamente alla pressione ed al flusso d’aria. Una pres- sione troppo bassa pregiudica il funzionamento dell’uten- sile pneumatico ed una pressione troppo alta può causare danni materiali e lesioni.  Evitare di piegare e di stringere i tubi flessibili edevita- re l’uso di solventi e spigoli taglienti. Proteggere i tubi flessibilidacalore,olioeparti rotanti.Sostituireimme- diatamenteuntuboflessibiledanneggiato.Unatubazio- ne di alimentazione difettosa può provocare movimenti in- controllati del tubo per l’aria compressa comportando il pericolo di lesioni. Polvere oppure trucioli sollevati dall’aria possono provocare gravi lesioni agli occhi.  Accertarsi che le fascette per tubi flessibili siano sem- pre fissate bene. Fascette per tubi flessibili non serrate saldamente oppure danneggiate possono provocare una perdita incontrollata dell’aria. Sicurezza delle persone  Si raccomanda la massima attenzione avendo cura di concentrarsisempresulleproprieazionielavorarecon l’utensile pneumatico operando sempre con la dovuta ragionevolezza.Nonutilizzarel’utensilepneumaticoin caso di stanchezza oppure sotto l’effetto di droghe, be- vandealcolicheomedicinali.Unattimodidistrazionedu- rante l’uso dell’utensile pneumatico può causare lesioni gravi.  Indossare sempre equipaggiamento protettivo indivi- duale nonché occhiali protettivi. L’utilizzo di equipaggia- mento protettivo personale come maschera antipolvere, scarpeantisdrucciolevolidisicurezza,cascoprotettivoop- pureprotezionedell’udito,secondoleistruzionideldatore di lavoro oppure come richiesto dalle norme antinfortuni- stiche e dalle norme per la tutela della salute, riduce il ri- schio di lesioni.  Evitare la messa in funzione involontaria dell’elettrou- tensile. Assicurarsi che l’utensile pneumatico sia spen- to prima di collegarlo all’alimentazione dell’aria, prima di afferrarlo oppure di trasportarlo. Se durante il tra- sporto dell’utensile pneumatico viene messo il dito sull’in- terruttore di avvio/arresto oppure l’utensile pneumatico AVVERTENZA OBJ_BUCH-2092-002.book Page 40 Thursday, February 23, 2017 11:46 AM
Pagina: 2
Italiano | 41 Bosch Power Tools 1 609 92A 33X | (23.2.17) acceso viene collegato all’alimentazione dell’aria possono verificarsi incidenti.  Togliere utensili di regolazione prima di accendere l’utensile pneumatico. Un qualunque attrezzo di regola- zionechesitroviinunaparterotantedell’utensilepneuma- tico può provocare seri incidenti.  Mai sopravvalutare le proprie possibilità di reazione. Averecuradimettersiinposizionesicuraedimantene- re l’equilibrio in ogni momento. Una posizione di lavoro sicura ed un’adatta posizione del corpo permettono di po- ter controllare meglio l’utensile pneumatico in caso di si- tuazioni inaspettate.  Indossare vestiti adatti. Non indossare vestiti larghi, néportarebraccialiecatenine.Tenereicapelli,ivestiti ed i guanti lontano da parti in movimento. Vestiti larghi, gioielli o capelli lunghi possono impigliarsi in parti in movi- mento.  In caso fosse previsto il montaggio di dispositivi di aspirazione e di raccolta della polvere, assicurarsi che gli stessi siano collegati e che venganoutilizzati corret- tamente. L’utilizzo di tali dispositivi contribuisce a ridurre lo svilupparsi di situazioni pericolose provocate dalla pre- senza di polvere.  Non respirare mai direttamente l’aria di scarico. Evita- re che l’aria di scarico possa arrivare negli occhi. L’aria di scarico dell’utensile pneumatico può contenere acqua, olio, particelle di metallo ed impurità provenienti dal com- pressore. Questo può provocare seri pericoli per la salute. Maneggio accurato ed impiego di utensili pneumatici  Per bloccare e supportare il pezzo in lavorazione utiliz- zare dispositivi di serraggio oppure una morsa a vite. Tenendo il pezzo in lavorazione con la mano oppure cer- cando di tenerlo fermo con il corpo, non è più possibile operare in modo sicuro con l’utensile pneumatico.  Non sottoporre l’utensile pneumatico a sovraccarico. Pereffettuareiproprilavori,utilizzareesclusivamente l’utensile pneumatico esplicitamente previsto per il ca- so. Con l’utensile pneumatico adatto si lavora meglio ed in modo più sicuro nell’ambito della potenza di prestazione indicata.  Non utilizzare alcun utensile pneumatico il cui interrut- tore di avvio/arresto sia difettoso. Un utensile pneuma- ticoche non puòpiùessereaccesoo spentoè pericolosoe deve essere riparato.  Interrompere sempre l’alimentazione di aria prima di effettuare operazioni di regolazione sull’apparecchio, prima di sostituire accessori oppure nel caso in cui lo stessononvengautilizzato per lungotempo.Questami- sura preventiva impedisce l’avvio accidentale dell’utensile pneumatico.  Quando gli utensili pneumatici non vengono utilizzati, conservarlialdifuoridelraggiodiaccessodeibambini. Non permettere di usare l’utensile pneumatico a perso- ne che non siano abituate ad usarlo o che non abbiano letto le presenti istruzioni. Gli utensili pneumatici sono pericolosi se vengono utilizzate da persone non dotate di sufficiente esperienza.  Effettuare accuratamente la manutenzione dell’utensi- lepneumatico.Accertarsicheparti mobilidell’utensile funzionino perfettamente, che non s’inceppino e che non vi siano pezzi rotti o danneggiati al punto da pre- giudicare il funzionamento dell’utensile pneumatico stesso. Far riparare le parti danneggiate prima dell’im- piego dell’utensile pneumatico. Molti incidenti sono pro- vocatidalfattochegliutensilipneumaticinonvengonosot- toposti a sufficienti interventi di manutenzione.  Mantenere gli utensili da taglio sempre affilati e puliti. Gliutensilida tagliocuraticonparticolareattenzioneecon taglienti affilati s’inceppano meno frequentemente e sono più facili da condurre.  Utilizzare l’utensile pneumatico, gli accessori, gli uten- sili per applicazioni specifiche ecc. conformemente al- lepresentiistruzioni.Cosìfacendo,teneresemprepre- sente le condizioni di lavoro e le operazioni da effettuare. In questo modo vengono ridotti per quanto possibile la formazione di polvere, le vibrazioni e lo svilup- po di rumori.  L’utensile pneumatico dovrebbe essere preparato, re- golato o utilizzato esclusivamente da operatori qualifi- cati ed espressamente istruiti.  L’utensile pneumatico non deve essere modificato. Le modifiche possono ridurre l’efficacia delle misure di sicu- rezza ed aumentare i rischi per l’operatore. Service  Fare riparare l’utensile pneumatico solo ed esclusiva- mente da personale specializzato e solo impiegando pezzi di ricambio originali. In tale maniera potrà essere salvaguardata la sicurezza dell’utensile pneumatico. Indicazioni di sicurezza per martelli perforatori pneumatici  Controllare se la targhetta di identificazione è leggibi- le. Procurarsi eventualmente la targhetta per la sostituzio- ne dal produttore.  In caso di una rottura del pezzo in lavorazione o di una parte accessoria oppure persino dell’utensile pneuma- tico stesso, possono essere scagliati fuori pezzi a gran- de velocità.  Durante il funzionamento e in caso di interventi di ripa- razione o di manutenzione nonché durante la sostitu- zione di accessori sull’utensile pneumatico è necessa- rio avere sempre una protezione per gli occhi antiurto. Il grado della protezione necessaria dovrebbe essere valutato separatamente per ogni singolo caso.  Indossareuncasco di protezionesevengono effettuati lavori sopra la testa. In questo modo vengono evitate le- sioni.  Utilizzare l’utensile pneumatico solamente se lo scal- pello è assicurato contro caduta. In caso contrario l’ac- cessorio potrebbe essere espulso dallo scalpellatore.  Parti usurate, deformate oppure rotte del mandrino portautensile devono essere sostituite. In questo modo vengono evitate lesioni. OBJ_BUCH-2092-002.book Page 41 Thursday, February 23, 2017 11:46 AM
Pagina: 3
42 | Italiano 1 609 92A 33X | (23.2.17) Bosch Power Tools  Posizionare saldamente l’utensile pneumatico sulla su- perficiedalavorareprimadiaccenderel’utensilepneu- matico stesso.  L’operatore ed il personale addetto alla manutenzione devono essere in grado fisicamente di maneggiare il formato, il peso e la potenza dell’utensile pneumatico.  È importante essere preparati a movimenti inaspettati dell’utensile pneumatico che possono verificarsi a se- guito di forze di reazione oppure in caso di rottura dell’accessorio. Tenere sempre ben saldo l’utensile pneumatico e portare il proprio corpo e le proprie brac- ciainunaposizionechepermettedicompensarequesti movimenti. Queste misure precauzionali possono evitare lesioni.  Attenzione! In caso di funzionamento prolungato dell’utensile pneumatico gli accessori possono diven- tare bollenti. Utilizzare guanti di protezione.  In caso di un’interruzione dell’alimentazione dell’aria oppure una pressione d’esercizio ridotta, spegnere l’utensile pneumatico. Controllare la pressione d’eserci- zio e a pressione d’esercizio ottimale avviare di nuovo.  Utilizzando l’utensile pneumatico è possibile che l’ope- ratore, svolgendo le attività concernenti al lavoro, pro- visensazionifastidioseallemani,allebraccia,allespal- le, nell’area del collo oppure in altre parti del corpo.  Per il lavoro con questo utensile pneumatico assumere una posizione comoda, prestare attenzione ad un so- stegno sicuro ed evitare posizioni sfavorevoli oppure posizioni in cui risulta difficile mantenere l’equilibrio. Durante lavori che durano a lungo, l’operatore dovreb- be cambiare la postura; questo può aiutare ad evitare fastidi ed affaticamento.  Qualora l’operatore dovesse riscontrare sintomi come ad es. malessere continuo, disturbi, palpitazioni, dolo- re, formicolio, intorpidimento, bruciore o rigidità, que- sti sintomi di avvertimento non dovrebbero essere ignorati.L’operatoredovrebbecomunicarlialsuodato- re di lavoro e consultare un medico qualificato.  Nonutilizzareinnessuncasoloscalpellocomeutensile manuale. Gli scalpelli sono trattati termicamente e posso- no rompersi.  Utilizzare esclusivamente scalpelli affilati. Incaso diac- cessorinon affilatipossono verificarsifortivibrazionie rot- ture per sovraccarico.  Non raffreddare innessuncasoaccessoribollenti inac- qua. Questo può causare fragilità ed un guasto prematuro.  Non utilizzare lo scalpello come leva. In caso contrario potrebbe rompersi.  Al fine di rilevare linee di alimentazione nascoste, uti- lizzare adatte apparecchiature di ricerca oppure rivol- gersiallalocalesocietàerogatrice.Uncontattoconlinee elettriche può provocare lo sviluppo di incendi e di scosse elettriche. Danneggiando linee del gas si può creare il peri- colo di esplosioni. Penetrando una tubazione dell’acqua si provocano seri danni materiali.  Evitareilcontattoconuncavosottotensione.L’utensile pneumatico non è isolato ed il contatto con un cavo sotto tensione può causare una scossa elettrica. Lapolverechesiformanelcorsodi operazioni di smerigliatura, di ta- glio, levigatura, foratura e di altre operazioni simili può essere cancerogena oppure provocare effetti di ridotta fertilitàodimodificadelpatrimoniogenetico.Alcunedelle sostanze contenute in queste polveri sono: – piombo, in pitture e vernici contenenti piombo; – terra silicea cristallina in mattoni, cemento ed altri tipi di materiale da costruzione; – arsenico e cromato in legname trattato chimicamente. Il rischio di una malattia dipende dalla frequenza in cui si è espostia questesostanze. Per ridurre il pericolosi consiglia dilavorareesclusivamenteinlocalibenareaticonequipaggia- mento protettivo adatto (ad es. con mascherine speciali in grado di filtrare anche le più piccole particelle di polvere).  Durante il lavoro sul pezzo in lavorazione può svilup- parsiinoltreinquinamentoacusticochepuòessereevi- tatoadottandomisureadatte,comead. es.l’impiegodi materiali isolanti alla comparsa di rumori squillanti sul pezzo in lavorazione.  Inumidire la superficie da lavorare in modo tale da ri- durre sensibilmente la polvere creata durante la scal- pellatura.  Se l’utensile pneumatico dispone di un silenziatore, è necessario assicurarsi semprechelo stessosiapresen- te duranteil funzionamentodell’utensile pneumaticoe che si trovi in buone condizioni operative.  L’effetto delle vibrazioni può causare lesioni ai nervi e disturbi alla circolazione sanguigna in mani e braccia.  Utilizzare guanti aderenti. Le impugnature degli utensili pneumatici diventano fredde a causa del flusso dell’aria compressa. Mani calde sono più insensibili alle vibrazioni. Guanti non aderenti possono essere afferrati da parti ro- tanti.  Qualora dovesteaccorgerVichelapelledelleditaodel- lamanidiventaintorpidita,presentaformicolio,dolore oppure diventa bianca, sospendere il lavoro con l’uten- sile pneumatico, informare a riguardo il datore di lavo- ro e consultare un medico.  Durante il lavoro non tenere fermo l’accessorio.  Tenere l’utensile pneumatico con una presa non ecces- sivamentesaldamasicura,considerandolenecessarie forze di reazione della mano. Le vibrazioni possono au- mentare se l’utensile viene tenuto più saldamente.  Qualoravenisseroimpiegatiinnestiadentifrontali,de- vono essere utilizzate spine di fermo. Utilizzare prote- zionitubiflessibiliWhipcheckpergarantireprotezione incasodiunguastodelcollegamentodeltuboflessibile con l’utensile pneumaticooppure dei tubi flessibili uno con l’altro.  Non trasportare mai l’utensile pneumatico tenendolo per il tubo flessibile.  Spegnere immediatamente l’utensile pneumatico se l’accessorio si è bloccato. Essere pronti ad elevati mo- AVVERTENZA OBJ_BUCH-2092-002.book Page 42 Thursday, February 23, 2017 11:46 AM
Pagina: 4
Italiano | 43 Bosch Power Tools 1 609 92A 33X | (23.2.17) menti di reazione che causano un contraccolpo. L’ac- cessorio si blocca se: – l’utensile pneumatico viene sovraccaricato, – lo stesso rimane bloccato nel pezzo in lavorazione oppure – lo stesso attraversa completamente il materiale in lavorazione.  Utilizzare mezzi ausiliari per l’assorbimento dei mo- menti di reazione, come ad. es. un dispositivo di soste- gno. Qualora questo non fosse possibile, utilizzare un’impugnatura supplementare.  Nonavvicinaremailamanoall’accessoriorotante. Cisi può ferire.  Non far sobbalzare la punta sul pezzo in lavorazione. Questo può causare un aumento sensibile delle vibrazioni. Simboli I seguenti simboli sono molto importanti per l’utilizzo dell’utensile pneumatico in dotazione. È importante impri- mersi bene nella mente i simboli ed il rispettivo significato. Un’interpretazione corretta dei simboli contribuisce ad utiliz- zare meglio ed in modo più sicuro l’utensile pneumatico. Descrizione del prodotto e caratteri- stiche Leggere tutte le avvertenze di pericolo e le istruzioni operative. In caso di mancato ri- spetto delle avvertenze dipericoloe delleistru- zioni operative si potrà creare il pericolo di scosse elettriche, incendi e/o incidenti gravi. Alzare il lato apribile con l’illustrazione dell’utensile pneumati- co e lasciare aperto questo lato durante la lettura delle istru- zioni d’uso. Uso conforme alle norme L’utensile pneumatico è idoneo per forature a percussione in calcestruzzo,inmattoniedinrocciaedèadattoancheperleg- geri lavori di scalpellatura. È anche adatto per la foratura sen- zapercussionenellegno,nelmetallo,nellaceramicaeneima- teriali sintetici. Il martello perforatore è adatto per l’impiego in ambienti umi- di e per cantieri all’aperto. Componenti illustrati La numerazione dei componenti si riferisce all’illustrazione dell’utensile pneumatico riportata sulla pagina con la rappre- sentazione grafica. 1 Mandrino portautensile 2 Protezione antipolvere 3 Mandrino di serraggio 4 Vite ad alette per la regolazione dell’impugnatura supplementare 5 Interruttore arresto rotazione/percussione 6 Interruttore di avvio/arresto 7 Raccordo alla bocca di entrata dell’aria 8 Uscita aria con silenziatore 9 Raccordo per tubo 10 Impugnatura supplementare Simbolo Significato  Leggere ed osservare tutte le istru- zioni prima del montaggio, del fun- zionamento, della riparazione, del- la manutenzione e della sostituzione di accessori nonché prima di lavori in prossimità dell’utensile pneumatico. In caso di mancato rispetto delle norme di sicu- rezza e delle istruzioni operative pos- sono verificarsi lesioni serie.  Portare cuffie di protezione. L’ef- fetto del rumore può provocare la perdita dell’udito.  Indossare degli occhiali di protezione. W Watt Potenza Nm Newton metro Unità di energia (coppia) kg lbs Chilogrammo Pounds (libbra) Massa, peso mm Millimetro Lunghezza min s Minuti Secondi Periodo di tempo, durata min-1 Rotazioni o movimenti al minuto Numero di giri a vuoto bar psi bar pounds per square inch Pressione dell’aria l/s cfm Litri al secondo cubic feet/minute Consumo d’aria dB Decibel Unità di misura del volume acustico relativo QC Mandrino a cambio rapido Mandrino portautensile Simbolo per esagono cavo  Simbolo per attacco quadro maschio UNF Filettatura fine US (Unified National Fine Thread Series) G NPT Raccordo Whitworth National pipe thread Raccordo Simbolo Significato OBJ_BUCH-2092-002.book Page 43 Thursday, February 23, 2017 11:46 AM
Pagina: 5
44 | Italiano 1 609 92A 33X | (23.2.17) Bosch Power Tools 11 Guida di profondità 12 Fascetta per tubi flessibili 13 Tubo dell’aria di alimentazione 14 Vite di sicurezza per mandrino autoserrante* 15 Mandrino a cremagliera* 16 Gambo di alloggiamento SDS-plus per mandrino porta- punta* *L’accessorio illustrato oppure descritto non è compreso nel volu- me di fornitura standard. L’accessorio completo è contenuto nel nostro programma accessori. Informazioni sulla rumorosità e sulla vibrazione Valori di misurazione relativi al rumore rilevati conformemen- te alla norma EN ISO 15744. Il livello di rumore stimato A dell’utensile pneumatico ammon- ta normalmente: Livello di pressione acustica 89 dB(A); livel- lo di potenza sonora 100 dB(A); incertezza della misura K=3 dB. Usare la protezione acustica! Valori totali delle oscillazioni ah (somma di vettori in tre dire- zioni) misurati conformemente alla norma EN 28927: Foratura a percussione nel calcestruzzo: ah=5 m/s2 , K=1,0 m/s2 , Scalpellatura: ah=6 m/s2 , K=1,1 m/s2 , Foratura nel metallo: ah<2,5 m/s2 , K=1,5 m/s2 . Dati tecnici Dichiarazione di conformità Assumendone la piena responsabilità, dichiariamo che il pro- dottodescrittonei«Datitecnici»èconformealleseguentinor- mativeoppureairelatividocumenti:EN ISO 11148inbaseal- le prescrizioni della direttiva 2006/42/CE. Fascicolo tecnico (2006/42/CE) presso: Robert Bosch Power Tools GmbH, PT/ECS, 70538 Stuttgart, GERMANY Robert Bosch Power Tools GmbH 70538 Stuttgart, GERMANY Stuttgart, 01.01.2017 Montaggio Impugnatura supplementare (vedi figura A) Per ragioni di sicurezza, l’utensile pneumatico andrà utilizzato esclusivamente conl’impugnatura supplementare10montata. L’impugnatura supplementare 10 può essere spostata libera- mente e regolata in modo da permettere di prendere una po- sizione di lavoro di assoluta maneggevolezza. – Per la regolazione dell’impugnatura supplementare 4 gira- re la vite ad alette in senso antiorario e spostare l’impugna- tura supplementare 10sulla posizione richiesta. Una volta conclusa l’operazione, avvitare di nuovo forte la vite ad alette 4 in senso orario. Canalizzazione dell’aria di scarico Con una canalizzazione dell’aria di scarico è possibile deviare l’aria di scarico dal posto di lavoro tramite un tubo flessibile adatto ottenendo contemporaneamente un’ottimale insono- rizzazione. Inoltre vengono migliorate le condizioni operative in quanto il posto di lavoro non può più essere sporcato da ariacontenenteoliooppurepolvereotruciolinonvengonopiù fatti vorticare. – Svitare il silenziatore all’uscita dell’aria 8 e sostituirlo con un raccordo filettato per tubi flessibili 9. – Allentarela fascettapertubiflessibili12deltuboflessibile dell’ariadiscarico efissareiltuboflessibiledell’ariadisca- ricosopraalraccordofilettatopertubiflessibili9serrando saldamente la fascetta per tubi flessibili. Collegamento all’alimentazione dell’aria (vedi figura B)  Accertarsi che la pressione dell’aria non sia inferiore a 5 bar(72,5 psi),poichél’utensilepneumaticoèproget- tato per tale pressione d’esercizio. Per ottenre una potenza masssima devono essere rispettati i valori per la luce diametro interno del tubo ed il raccordo co- me indicato nella tabella «Dati tecnici». Per il mantenimento dell’intera potenza, utilizzare esclusivamente tubi con una lunghezza massima di 4 m. Per poter proteggere l’utensile pneumatico da eventuali dan- neggiamenti, sporcizia e formazione di ruggine, l’aria com- pressaalimentatadeveesserecompletamenteliberadacorpi estranei e da umidità. Martello perforatore pneumatico Codice prodotto 0 607 557 501 Mass. numero di giri sotto carico min-1 850 Frequenza colpi min-1 3900 Potenza resa W 740 Diametro di foratura max.: – Calcestruzzo – Acciaio – Legname mm mm mm 20 13 30 Mandrino portautensile SDS-plus Max. pressione operativa sull’utensile bar psi 5 72,5 Filettatura di raccordo del raccordo per tubo flessibile G 1/4" Luce diametro interno del tubo mm 13 Consumo d’aria nel funzionamento a vuoto l/s cfm 15 31,8 Peso in funzione della EPTA- Procedure 01:2014 kg lbs 3,0 6,6 Henk Becker Executive Vice President Engineering Helmut Heinzelmann Head of Product Certification PT/ECS OBJ_BUCH-2092-002.book Page 44 Thursday, February 23, 2017 11:46 AM
Pagina: 6
Italiano | 45 Bosch Power Tools 1 609 92A 33X | (23.2.17) Nota bene: È necessario utilizzare un’unità di preparazione aria. Questa garantisce un funzionamento corretto degli uten- sili ad aria compressa. Si prega di attenersi alle istruzioni d’uso relative all’unità di preparazione aria compressa. Tutti gli strumenti, le tubazioni di collegamento ed i tubi devo- no essere adatti alla rispettiva pressione ed alla quantità di aria necessaria. Evitare ogni restringimento dei tubi di alimentazione, p. es. tramite schiacciamenti, piegature oppure strappi! In caso di dubbio, controllare con un manometro la pressione all’entrata dell’aria mentre l’utensile pneumatico è acceso. Raccordodell’alimentazionedell’ariaall’utensilepneuma- tico – Avvitare il raccordo per tubo 9 nel raccordo della bocca di entrata dell’aria 7. Per poter evitare possibili danni alle valvole interne dell’utensile pneumatico, avvitando e svitando il raccordo per tubo 9 si dovrebbe bloccare il raccordo di collegamen- tosporgentedellabocca dientratadell’aria 7conunachia- ve fissa (misura 22 mm). – Allentare le fascette per tubi flessibili 12 del tubo dell’aria di alimentazione 13, e fissare il tubo dell’aria di alimenta- zione sopra il raccordo per tubo 9 stringendo forte la fa- scetta per tubi flessibili. Notabene:Collegareiltubodell’ariadialimentazionesempre prima all’utensile pneumatico, e poi all’unità di preparazione aria compressa. Scelta del mandrino portapunta e degli utensili Per eseguire lavori di foratura a martello e di scalpellatura (scalpellatura esclusivamente con accessorio MV 200) è ne- cessario utilizzare gli attrezzi SDS-plus che vengono inseriti nel mandrino portapunta SDS-plus. Per forature non battenti nel legname, nel metallo, nella cera- mica e nei materiali sintetici nonché per l’avvitamento vengo- no utilizzati utensili senza SDS-plus (p.es. punta con gambo cilindrico). Per questi utensili è necessario un mandrino auto- serrante oppure un mandrino a cremagliera. Sostituzione del mandrino a cremagliera Per poter lavorare con utensili senza SDS-plus (p.es. punte con bussola cilindrica) si deve montare un mandrino porta- punta apposito (mandrino a cremagliera oppure autoserran- te, accessori opzionali). Montaggio di mandrino a cremagliera (vedi figura C) – Avvitare il gambo di alloggiamento SDS-plus 16 in un man- drino a cremagliera 15. Assicurare il mandrino a crema- gliera 15 tramite la vite di sicurezza 14. Tenere presente che la vite di sicurezza è dotata di una filettatura sini- strorsa. Inserimento del mandrino a cremagliera (vedi figura D) – Pulire l’estremità del gambo di alloggiamento dell’accesso- rio ed applicarvi un leggero strato di grasso. – Inserire il mandrino a cremagliera con il gambo di alloggia- mento ruotandolo nel mandrino portautensile fino a farlo bloccare autonomamente. – Controllare il bloccaggiotirando ilmandrino acremagliera. Estrazione del mandrino a cremagliera – Spingere il mandrino di serraggio 3 all’indietro ed estrarre il mandrino a cremagliera 15. Cambio degli utensili Laprotezioneantipolvere2ha lafunzionediimpedireinlarga misura che la polvere provocata forando possa arrivare a pe- netrare nel mandrino portautensile durante la fase di funzio- namento. Applicando l’accessorio, attenzione a non danneg- giare la protezione antipolvere 2.  Una protezione antipolvere danneggiata deve essere sostituita immediatamente. Si consiglia di affidare l’operazione ad un Centro di Assistenza Clienti. Montaggio dell’utensile accessorio SDS-plus (vedi figura E) Con il mandrino portapunta SDS-plus è possibile sostituire l’utensile accessorio in modo facile e comodo senza l’impiego di ulteriori attrezzi. – Pulire il gambo dell’utensile accessorio ed applicarvi un leggero strato di grasso. – Applicare l’accessorio nel mandrino portautensile ruotan- dolo fino a farlo sarà arrivato a bloccarsi autonomamente. – Controllare il bloccaggio tirando l’accessorio. Il sistema dell’accessorio SDS-plus è un sistema mobile. In questo modo si ha una deviazione della rotazione nel corso del funzionamento a vuoto. Questo fatto non ha nessun effet- to sulla precisione della foraturaperché la centratura del foro avviene automaticamente nel corso della foratura. Smontaggio dell’utensile accessorio SDS-plus (vedi figura F) – Spingere il mandrino di serraggio 3 all’indietro ed estrarre l’accessorio. Inserimento di accessori senza SDS-plus Nota bene: Per eseguire forature battenti oppure lavori di scalpellatura non utilizzare mai utensili senza SDS-plus! Uten- sili non dotati del sistema SDS-plus ed i mandrini portapunta vengono danneggiati nel corso di lavori di foratura a martello e di scalpellatura. – Inserire un mandrino a cremagliera 15 (vedi «Sostituzione del mandrino a cremagliera», pagina 45). – Aprire il mandrino a cremagliera 15 ruotandolo fino a quando diventerà possibile applicarvi l’utensile. Inserire l’accessorio. – Inserirelachiavepermandrinonellerispettiveforaturedel mandrino a cremagliera 15 e stringere bene in modo uni- forme l’accessorio. Estrazione di accessori senza SDS-plus – Utilizzando la chiave per mandrino, ruotare la boccola del mandrino a cremagliera 15 in senso antiorario fino a poter estrarre l’accessorio. OBJ_BUCH-2092-002.book Page 45 Thursday, February 23, 2017 11:46 AM
Pagina: 7
46 | Italiano 1 609 92A 33X | (23.2.17) Bosch Power Tools Uso Avviamento L’utensile pneumatico funzionerà in modo ottimale con una pressione d’esercizio di 5 bar (72,5 psi), misurata all’ingres- so aria ad utensile acceso. Regolazione del modo operativo Mediante l’interruttore di arresto percussione/rotazione 5, selezionare la modalità dell’utensile pneumatico. Notabene:Modificarelamodalitàesclusivamenteadutensile spento. In caso contrario, l’utensile pneumatico potrebbe su- bire danni. – Ruotare l’interruttore arresto rotazione/percussione 5 nel- la posizione desiderata. Avviamento/arresto Per risparmiare energia, accendere l’utensile pneumatico sol- tanto al momento dell’utilizzo. – Per accendere l’utensile pneumatico premere l’interrutto- re di avvio/arresto 6 e tenerlo premuto durante l’esecuzio- ne del lavoro. – Per spegnere l’utensile pneumatico rilasciare l’interrutto- re di avvio/arresto 6. Indicazioni operative Carichi improvvisi producono un forte abbassamento del nu- mero di giri oppure fermano la macchina senza comunque provocare danni al motore. Regolazione della guida di profondità (vedi figura G) Tramite l’asta di profondità 11 è possibile determinare la pro- fondità della foratura richiesta X. – Allentare la vite ad alette 4 sull’impugnatura supplementa- re 10. – Estrarre l’asta di profondità fino a quando la distanza tra l’estremità della punta e l’estremità della guida profondità corrisponde alla richiesta profondità della foratura X. – Stringere di nuovo bene la vite ad alette. Manutenzione ed assistenza Manutenzione e pulizia  Gliinterventidimanutenzioneediriparazionepossono essere eseguiti esclusivamente da qualificato persona- le specializzato. In questo modo si garantisce il livello di sicurezza dell’utensile pneumatici. Questo tipo di lavoro viene eseguito in maniera veloce ed affi- dabile da ogni Centro di assistenza Clienti Bosch. Pulizia regolare – Pulireregolarmenteilfiltroall’entratadell’ariadell’utensile pneumatico. A tal fine, svitare il raccordo per tubo 9 e ri- muovere le particelle dipolvere esporcizia dalfiltro. Al ter- mine dell’operazione avvitare di nuovo bene il raccordo per tubo. – Le particelle di acqua e di sporcizia contenute nell’aria compressa provocano la formazione di ruggine e l’usura di lamelle, valvola etc. Per poter evitare tali effetti si dovreb- be applicare alcune gocce di olio per motori alla bocca di entrata dell’aria 7. Collegare nuovamente l’utensile pneu- matico all’alimentazione dell’aria (vedere «Collegamento all’alimentazione dell’aria», pagina 44), farlo funzionare per 5 – 10 s ed assorbire con uno straccio l’olio in uscita. Se l’utensile pneumatico non viene utilizzato per mag- giori periodi di tempo si consiglia di seguire sempre il procedimento descritto. Manutenzione regolare – Dopo le prime 150 ore di funzionamento, pulire la trasmis- sioneutilizzandounsolventenonaggressivo.Attenersialle indicazioni del produttore del solvente relativamente all’uso ed allo smaltimento. Al termine dell’operazione, lu- brificare la trasmissione utilizzando apposito lubrificante speciale Bosch. Ripetere l’operazione di pulizia rispettiva- mente dopo 300 ore di funzionamento dalla prima opera- zione di pulizia. Grasso speciale per la trasmissione (225 ml) Codice prodotto 3 605 430 009 – Le lamelle del motore dovrebbero essere controllate ad in- tervalli regolari da parte di personale qualificato e, se il ca- so, essere sostituite. Lubrificazione per gli utensili pneumatici che non fanno parte della serie CLEAN Nel caso di tutti gli utensili pneumatici Bosch che non fanno parte della serie CLEAN (un particolare tipo di motore pneu- maticochefunzionaconariacompressaesentedaolio),sido- vrebbe aggiungere costantemente nebbia di olio al flusso di aria compressa. L’apposito oliatore necessario per l’aria com- pressa sitrovainstallato nell’unità dipreparazioneariaprepo- sta all’utensile pneumatico (per ulteriori indicazioni rivolgersi alla casa costruttrice del compressore). Per la lubrificazione diretta dell’utensile pneumatico oppure per additivo al gruppo condizionatore dovrebbe essere utiliz- zato olio motore SAE 10 oppure SAE 20. Posizione per forature non bat- tenti nel legno, nel metallo, nella ceramica e nella plastica nonché per l’avvita-mento Posizione per scalpellatura I 0 I 0 OBJ_BUCH-2092-002.book Page 46 Thursday, February 23, 2017 11:46 AM

Domande e risposte

Hai una domanda sul Bosch DBH 740 R ma non riesci a trovare una risposta nel manuale dell'utente? Probabilmente gli utenti di ManualsCat.com potranno aiutarti a rispondere alla tua domanda. Completando il seguente modulo, la tua domanda apparirà sotto al manuale del Bosch DBH 740 R. Assicurati di descrivere il problema riscontrato con il Bosch DBH 740 R nel modo più preciso possibile. Quanto più è precisa la tua domanda, maggiori sono le possibilità di ricevere rapidamente una risposta da parte di un altro utente. Riceverai automaticamente una e-mail per informarti che qualcuno ha risposto alla tua domanda.

Chiedi informazioni sul Bosch DBH 740 R

Nome
E-mail
Risposta

Visualizza di seguito un manuale del Bosch DBH 740 R. Tutti i manuali su ManualsCat.com possono essere visualizzati gratuitamente. Tramite il pulsante "Seleziona una lingua", puoi scegliere la lingua in cui desideri visualizzare il manuale.

  • Marca: Bosch
  • Prodotto: Martelli
  • Modello/nome: DBH 740 R
  • Tipo di file: PDF
  • Lingue disponibili: Olandese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Italiano, Portoghese, Polacco, Slovacco, Greco, Cinese, Croato, Indonesiano, Arabo, Bulgaro, Vietnamita