AKE 40 S

Manuale di Bosch AKE 40 S

AKE 40 S

Manuale per Bosch AKE 40 S in Olandese. Questo manuale PDF ha 153 pagine.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
  • 38
  • 39
  • 40
  • 41
  • 42
  • 43
  • 44
  • 45
  • 46
  • 47
  • 48
  • 49
  • 50
  • 51
  • 52
  • 53
  • 54
  • 55
  • 56
  • 57
  • 58
  • 59
  • 60
  • 61
  • 62
  • 63
  • 64
  • 65
  • 66
  • 67
  • 68
  • 69
  • 70
  • 71
  • 72
  • 73
  • 74
  • 75
  • 76
  • 77
  • 78
  • 79
  • 80
  • 81
  • 82
  • 83
  • 84
  • 85
  • 86
  • 87
  • 88
  • 89
  • 90
  • 91
  • 92
  • 93
  • 94
  • 95
  • 96
  • 97
  • 98
  • 99
  • 100
  • 101
  • 102
  • 103
  • 104
  • 105
  • 106
  • 107
  • 108
  • 109
  • 110
  • 111
  • 112
  • 113
  • 114
  • 115
  • 116
  • 117
  • 118
  • 119
  • 120
  • 121
  • 122
  • 123
  • 124
  • 125
  • 126
  • 127
  • 128
  • 129
  • 130
  • 131
  • 132
  • 133
  • 134
  • 135
  • 136
  • 137
  • 138
  • 139
  • 140
  • 141
  • 142
  • 143
  • 144
  • 145
  • 146
  • 147
  • 148
  • 149
  • 150
  • 151
  • 152
  • 153
Pagina: 1
Italiano - 1 Descrizione dei simboli: Leggere il «Libretto d’istruzioni per l’uso». Non esporre alla pioggia. Estrarre immediatamente la spina di rete prima di eseguire interventi di regolazione e di manutenzione, op- pure quando il cavo della corrente è danneggiato o tagliato. Quando si utilizza l’elettroutensile, portare sempre la cuffia di prote- zione e gli occhiali protettivi. Il freno di sicurezza ed il freno mo- tore bloccano la catena della sega nel giro di breve tempo. Indicazioni generali di sicurezza per elettrouten- sili Leggere tutte le avvertenze di pericolo e le istruzioni opera- tive. In caso di mancato rispetto delle avvertenze di pericolo e delle istruzioni operative si potrà creare il pe- ricolo di scosse elettriche, incendi e/o incidenti gravi. Conservare tutte le avvertenze di pericolo e le istruzioni operative per ogni esigenza futura. Il termine «elettroutensile» utilizzato nelle avver- tenze di pericolo si riferisce ad utensili elettrici ali- mentati dalla rete (con linea di allacciamento) ed ad utensili elettrici alimentati a batteria (senza linea di allacciamento). Sicurezza della postazione di lavoro ■ Tenere la postazione di lavoro sempre pulita e ben illuminata. Il disordine oppure zone della po- stazione di lavoro non illuminate possono essere causa di incidenti. ■ Evitare d’impiegare l’elettroutensile in am- bienti soggetti al rischio di esplosioni nei quali si abbia presenza di liquidi, gas o polveri in- fiammabili. Gli elettroutensili producono scintille che possono far infiammare la polvere o i gas. ■ Tenere lontani i bambini ed altre persone du- rante l’impiego dell’elettroutensile. Eventuali distrazioni potranno comportare la perdita del controllo sull’elettroutensile. Sicurezza elettrica ■ La spina di allacciamento alla rete dell’elet- troutensile deve essere adatta alla presa. Evi- tare assolutamente di apportare modifiche alla spina. Non impiegare spine adattatrici as- sieme ad elettroutensili dotati di collega- mento a terra. Le spine non modificate e le prese adatte allo scopo riducono il rischio di scosse elettriche. ■ Evitare il contatto fisico con superfici colle- gate a terra, come tubi, riscaldamenti, cucine elettriche e frigoriferi. Sussiste un maggior ri- schio di scosse elettriche nel momento in cui il corpo è messo a massa. ■ Custodire l’elettroutensile al riparo dalla piog- gia o dall’umidità. La penetrazione dell’acqua in un elettroutensile aumenta il rischio di una scossa elettrica. ■ Non usare il cavo per scopi diversi da quelli previsti ed, in particolare, non usarlo per tra- sportare o per appendere l’elettroutensile op- pure per estrarre la spina dalla presa di cor- rente. Non avvicinare il cavo a fonti di calore, olio, spigoli taglienti e neppure a parti della macchina che siano in movimento. I cavi dan- neggiati o aggrovigliati aumentano il rischio d’in- sorgenza di scosse elettriche. ■ Qualora si voglia usare l’elettroutensile all’aperto, impiegare solo ed esclusivamente cavi di prolunga che siano adatti per l’impiego all’esterno. L’uso di un cavo di prolunga omolo- gato per l’impiego all’esterno riduce il rischio d’in- sorgenza di scosse elettriche. ■ Qualora non fosse possibile evitare di utiliz- zare l’elettroutensile in ambiente umido, uti- lizzare un interruttore di sicurezza. L’uso di un interruttore di sicurezza riduce il rischio di una scossa elettrica. Sicurezza delle persone ■ È importante concentrarsi su ciò che si sta fa- cendo e maneggiare con giudizio l’elettrouten- sile durante le operazioni di lavoro. Non utiliz- zare mai l’elettroutensile in caso di stanchezza oppure quando ci si trovi sotto l’effetto di dro- ghe, bevande alcoliche e medicinali. Un attimo di distrazione durante l’uso dell’elettroutensile può essere causa di gravi incidenti. ■ Indossare sempre equipaggiamento protet- tivo individuale, nonché guanti protettivi. In- dossando abbigliamento di protezione personale come la maschera per polveri, scarpe di sicu- rezza che non scivolino, elmetto di protezione op- pure protezione acustica a seconda del tipo e dell’applicazione dell’elettroutensile, si riduce il ri- schio di incidenti. ■ Evitare l’accensione involontaria dell’elettrou- tensile. Prima di collegarlo alla rete di alimenta- zione elettrica e/o alla batteria ricaricabile, prima di prenderlo oppure prima di iniziare a tra- sportarlo, assicurarsi che l’elettroutensile sia spento. Tenendo il dito sopra l’interruttore mentre si trasporta l’elettroutensile oppure collegandolo all’alimentazione di corrente con l’interruttore inse- rito, si vengono a creare situazioni pericolose in cui possono verificarsi seri incidenti. Istruzioni per la sicurezza AVVERTENZA F 016 L70 540.book Seite 1 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 65 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 2
Italiano - 2 ■ Prima di accendere l’elettroutensile togliere gli attrezzi di regolazione o la chiave inglese. Un accessorio oppure una chiave che si trovi in una parte rotante della macchina può provocare seri incidenti. ■ Evitare una posizione anomala del corpo. Avere cura di mettersi in posizione sicura e di mantenere l’equilibrio in ogni situazione. In questo modo è possibile controllare meglio l’elet- troutensile in caso di situazioni inaspettate. ■ Indossare vestiti adeguati. Non indossare ve- stiti larghi, né portare bracciali e catenine. Te- nere i capelli, i vestiti ed i guanti lontani da pezzi in movimento. Vestiti lenti, gioielli o capelli lunghi potranno impigliarsi in pezzi in movimento. ■ In caso fosse previsto il montaggio di disposi- tivi di aspirazione della polvere e di raccolta, assicurarsi che gli stessi siano collegati e che vengano utilizzati correttamente. L’utilizzo di un’aspirazione polvere può ridurre lo svilupparsi di situazioni pericolose dovute alla polvere. Trattamento accurato ed uso corretto degli elet- troutensili ■ Non sottoporre la macchina a sovraccarico. Per il proprio lavoro, utilizzare esclusiva- mente l’elettroutensile esplicitamente previ- sto per il caso. Con un elettroutensile adatto si lavora in modo migliore e più sicuro nell’ambito della sua potenza di prestazione. ■ Non utilizzare mai elettroutensili con interrut- tori difettosi. Un elettroutensile con l’interruttore rotto è pericoloso e deve essere aggiustato. ■ Prima di procedere ad operazioni di regola- zione sulla macchina, prima di sostituire parti accessorie oppure prima di posare la mac- china al termine di un lavoro, estrarre sempre la spina dalla presa della corrente e/o estrarre la batteria ricaricabile. Tale precauzione eviterà che l’elettroutensile possa essere messo in fun- zione involontariamente. ■ Quando gli elettroutensili non vengono utiliz- zati, conservarli al di fuori del raggio di ac- cesso di bambini. Non fare usare l’elettrouten- sile a persone che non siano abituate ad usarlo o che non abbiano letto le presenti istruzioni. Gli elettroutensili sono macchine peri- colose quando vengono utilizzati da persone non dotate di sufficiente esperienza. ■ Eseguire la manutenzione dell’elettroutensile operando con la dovuta diligenza. Accertarsi che le parti mobili della macchina funzionino perfettamente, che non s’inceppino e che non ci siano pezzi rotti o danneggiati al punto da limitare la funzione dell’elettroutensile stesso. Prima di iniziare l’impiego, far riparare le parti danneggiate. Numerosi incidenti ven- gono causati da elettroutensili la cui manuten- zione è stata effettuata poco accuratamente. ■ Mantenere gli utensili da taglio sempre affilati e puliti. Gli utensili da taglio curati con particolare at- tenzione e con taglienti affilati s’inceppano meno frequentemente e sono più facili da condurre. ■ Utilizzare l’elettroutensile, gli accessori opzio- nali, gli utensili per applicazioni specifiche ecc., sempre attenendosi alle presenti istru- zioni. Così facendo, tenere sempre presente le condizioni di lavoro e le operazioni da eseguire. L’impiego di elettroutensili per usi diversi da quelli consentiti potrà dar luogo a situazioni di pericolo. Assistenza ■ Fare riparare l’elettroutensile solo ed esclusi- vamente da personale specializzato e solo im- piegando pezzi di ricambio originali. In tale maniera potrà essere salvaguardata la sicurezza dell’elettroutensile. Indicazioni di sicurezza per seghe a catena: ■ Quando la sega è in azione tenere tutte le parti del corpo lontane dalla catena della sega. Prima di avviare la sega assicurarsi che la ca- tena della sega non possa arrivare a toccare niente. Lavorando con una sega a catena vi è il serio pericolo che in un attimo di distrazione la ca- tena della sega possa far presa su un indumento oppure su parti del corpo. ■ Afferrare l’elettroutensile sulle superfici iso- late dell’impugnatura in quanto la sega a ca- tena può venire a contatto con il proprio cavo di rete. Il contatto della sega a catena con un cavo sotto tensione può mettere sotto tensione parti metalliche dell’apparecchio, causando una scossa elettrica. ■ Tenere la sega a catena sempre afferrando con la mano destra l’impugnatura posteriore e con la mano sinistra l’impugnatura anteriore. Tenendo la sega a catena in posizione operativa opposta si aumenta il rischio di lesioni e pertanto non deve essere utilizzata. ■ Portare occhiali e cuffie di protezione. Si con- siglia di utilizzare ulteriori equipaggiamenti di protezione per la testa, le mani, le gambe ed i piedi. Tramite indumenti di protezione adatti si ri- duce il rischio di incidenti dovuto a materiale di scarto scaraventato per l’aria o a contatti acci- dentali con la catena della sega. ■ Non lavorare mai con la sega a catena su un albero. Utilizzando impropriamente una sega a catena su un albero si vengono a creare seri ri- schi di incidenti. ■ Assicurarsi sempre una posizione operativa sicura ed utilizzare la sega a catena esclusiva- mente su una base che sia ben solida, sicura e piana. Una base scivolosa oppure una superfi- cie d’appoggio instabile, come in caso di utilizzo di una scala, possono provocare una perdita dell’equilibrio oppure del controllo sulla sega a catena. F 016 L70 540.book Seite 2 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 66 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 3
Italiano - 3 ■ Durante il taglio di un ramo che si trova sotto sollecitazione, calcolare sempre la possibilità che possa scattare all’indietro. Liberando la tensione delle fibre del legno è possibile che il ramo teso possa colpire l’operatore e/o fargli per- dere il controllo sulla sega a catena. ■ Si raccomanda di operare con la dovuta atten- zione quando si taglia legname nel sottobo- sco ed alberi giovani. Il materiale sottile può ri- manere impigliato nella catena della sega e col- pire l’operatore facendogli perdere l’equilibrio. ■ Portare la sega a catena tenendola all’impu- gnatura anteriore e spenta, la catena della sega non deve essere rivolta verso il corpo. Durante il trasporto oppure la conservazione della sega a catena applicare sempre la coper- tura di protezione. Maneggiando con cautela la sega a catena si riduce la probabilità di un con- tatto accidentale con la catena della sega in fun- zione. ■ Attenersi alle istruzioni relative alla lubrifica- zione, alla tensione della catena ed alla sosti- tuzione di accessori opzionali. Una catena che non sia tesa oppure lubrificata correttamente può rompersi oppure aumentare il rischio di un con- traccolpo. ■ Avere cura di tenere le impugnature sempre asciutte, pulite e completamente libere da olio e da materiale grasso. Impugnature sporche di grasso e di olio sono scivolose e possono com- portare la perdita del controllo. ■ Tagliare esclusivamente legname. Non utiliz- zare la sega a catena per lavori per i quali la stessa non è esplicitamente prevista – Esem- pio: Non utilizzare la sega a catena per ta- gliare materie plastiche, muratura oppure ma- teriali da costruzione che non siano di legno. L’impiego della sega a catena per lavori non con- sentiti può causare situazioni molto pericolose. Possibili cause ed accorgimenti per impedire un contraccolpo: – Un contraccolpo si può verificare quando la punta del binario di guida tocca un oggetto oppure quando il legname si piega e la catena della sega resta bloccata nel taglio. – Toccando la punta del binario di guida si può in alcuni casi provocare una reazione improvvisa all’indietro nel corso della quale il binario di guida viene sollevato e scaraventato in direzione dell’operatore. – Il blocco della catena della sega sul bordo supe- riore del binario di guida può far ribaltare violen- temente la guida in direzione dell’operatore. – Ognuna di queste reazioni può comportare la perdita di controllo sulla sega ed il pericolo con- creto di seri incidenti. Mai fare affidamento esclu- sivamente sui dispositivi di sicurezza di cui di- spone la sega a catena. Lavorando con una sega a catena si devono adottare diverse precauzioni in modo da poter operare con sicurezza ed evi- tare di creare situazioni pericolose. Un contraccolpo è la conseguenza di un utilizzo non appropriato oppure non corretto dell’elettroutensile. Esso può essere evitato soltanto prendendo misure adatte di sicurezza come dalla descrizione che se- gue: ■ Tenere la sega ben saldamente con entrambe le mani e con i pollici e le dita che afferrano saldamente le impugnature della sega a ca- tena. Portare il proprio corpo e le braccia in una posizione che permetta di resistere bene ad ogni forza di contraccolpo. Adottando mi- sure adatte l’operatore è in grado di controllare pienamente le forze di contraccolpo che si pos- sono sviluppare. Mai lasciare la sega a catena in modo incontrollato. ■ Evitare una posizione anomala del corpo e non eseguire tagli oltre l’altezza della spalla. Questa accortezza consente di evitare che si possa toccare involontariamente la punta del bi- nario di guida rendendo possibile un miglior con- trollo della sega a catena quando si presentano situazioni inaspettate. ■ Utilizzare sempre guide di ricambio e catene della sega esplicitamente prescritte dalla casa costruttrice. In caso di guide di ricambio e catene della sega non appropriate vi è il pericolo che la catena possa rompersi oppure provocare un contraccolpo. ■ Per quanto riguarda l’affilatura e la manuten- zione della catena della sega, attenersi alle istruzioni della casa costruttrice. Limitatori di profondità troppo bassi aumentano la tendenza a provocare contraccolpi. Ulteriori avvertenze di pericolo: ■ Prima di mettere in esercizio per la prima volta la sega a catena si raccomanda l’Utente di farsi ad- destrare da parte di una persona qualificata ed esperta su come operare con la stessa e sul modo di utilizzare l’equipaggiamento di prote- zione; l’addestramento deve essere eseguito at- traverso esempi pratici. Come primo esercizio si dovrebbe eseguire il taglio di tronchi di alberi po- sti su un cavalletto per segare oppure su un ba- samento. ■ Questo apparecchio non deve essere utilizzato da persone (bambini compresi) che hanno capa- cità fisiche, sensoriali (visive, uditive) o mentali ri- dotte oppure a cui manchi esperienza e cono- scenza, se le stesse non sono sorvegliate oppure istruite relativamente all’uso dell’apparecchio da parte di una persona responsabile per la loro si- curezza. I bambini dovrebbero essere sorvegliati per assi- curarsi che non giochino con l’apparecchio. F 016 L70 540.book Seite 3 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 67 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 4
Italiano - 4 ■ A bambini e ragazzi è proibito utilizzare la sega a catena; l’uso è permesso ad apprendi- sti che abbiano almeno 16 anni e che operino sotto la guida di maggiorenni. La stessa cosa vale per persone che non sanno utilizzare la sega a catena oppure che non conoscono suf- ficientemente la macchina. Il libretto d’istruzioni per l’uso dovrebbe essere sempre a portata di mano. Persone troppo stanche oppure che non sono in grado di essere sottoposte a sforzi non sono autorizzate a utilizzare la sega a catena. La macchina è idonea per abbattere alberi come an- che per tagliare tronchi di alberi, rami, travi di legno, tavole, ecc. e può essere utilizzata per eseguire tagli longitudinalmente e trasversalmente rispetto alla di- rezione delle fibre del legname. La macchina non è adatta per l’esecuzione di tagli di materiali minerali. Il presente manuale fornisce le istruzioni per un cor- retto assemblaggio ed un utilizzo sicuro della Vostra sega a catena. Leggere attentamente tali istruzioni. Estrarre con attenzione dall’imballaggio tutti i com- ponenti della macchina e controllare che la lista sia completa: – Sega a catena – Copertura per lama – Catena per la sega – Lama – Tappo del serbatoio per l’olio – Protezione della catena – Istruzioni per l’uso In caso che un qualsiasi elemento dovesse mancare oppure dovesse essere danneggiato, mettersi in contatto con il ri- venditore presso il quale avete acquistato la macchina. 1 Impugnatura posteriore 2 Interruttore di avvio/arresto 3 Pulsante di sicurezza 4 Tappo del serbatoio per l’olio 5 Sblocco del frenacatena (protezione mano) 6 Impugnatura anteriore Dati tecnici Sega a catena AKE 30 S AKE 35 S AKE 40 S Codice di ordinazione 3 600 H34 4.. 3 600 H34 5.. 3 600 H34 6.. Potenza assorbita nominale [W] 1800 1800 1800 Velocità della catena (avanzamento libero) [m/s] 9 9 9 Lunghezza della lama [cm] 30 35 40 Tendere la catena senza necessità di utensili (SDS) ● ● ● Ruota dentata cilindrica – ● ● Frenacatena ● ● ● Tipo di catena per la sega 3/8" - 90 3/8" - 90 3/8" - 90 Spessore dell’elemento di trazione [mm] 1,1 (0,043") 1,1 (0,043") 1,1 (0,043") Quantità degli elementi di trazione 45 52 57 Capacità del serbatoio di scorta olio [ml] 200 200 200 Lubrificazione automatica della catena ● ● ● Denti a presa mordente ● ● ● Peso senza cavo di rete, ca. ** [kg] 3,9 4,0 4,1 Classe protezione / II / II / II **misurato con binario di guida e catena Nota bene: Si prega di tener presente il codice prodotto applicato sulla targhetta di costruzione della Vostra macchina per- ché le denominazioni commerciali di singole macchine possono variare. Le operazioni di accensione producono temporanei abbassamenti di tensione. In caso di reti di alimentazioni che non siano in condizioni ottimali può capitare che altre macchine possono subire dei disturbi. In caso di impedenze di rete minori di 0,25 Ohm non si dovrebbero verificare disturbi. Uso conforme alle norme Introduzione Volume di fornitura Componenti illustrati F 016 L70 540.book Seite 4 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 68 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 5
Italiano - 5 7 Ruota dentata cilindrica (solo AKE 35/40 S) 8 Protezione della catena 9 Catena della sega 10 Lama 11 Denti a presa mordente 12 Manopola di bloccaggio 13 Cuffia di protezione 14 Manopola per tensione della catena 15 Cavo di prolunga* 16 Spina di rete** 17 Numero di serie 18 Bullone di recupero della catena 19 Rocchetto per catena 20 Bullone di fissaggio 21 Simbolo della direzione di marcia e di taglio 22 Ugello per l’olio 23 Traversino di guida per la lama 24 Bullone di tensione per la catena 25 Indicatore del livello dell’olio 26 Feritoie di ventilazione **Varia secondo il Paese *Gli accessori illustrati o descritti nelle istruzioni per l’uso non sono sempre compresi nella fornitura! Sicurezza elettrica Per sicurezza, la Vostra macchina è equipaggiata con un isolamento di protezione e non richiede nes- suna messa a terra. La tensione di esercizio corri- sponde a 230 V AC, 50 Hz (per Paesi non apparte- nenti alla CE 220 V, 240 V a seconda del modello). Utilizzare esclusivamente cavi di prolunga omolo- gati. Possono essere utilizzati esclusivamente cavi di prolunga del tipo H07-F oppure IEC (60227 IEC 53). In caso di utilizzo della macchina con un cavo di pro- lunga, è obbligatorio ricorrere a cavi che abbiano le seguenti sezioni trasversali: – 1,0 mm2: massima lunghezza 40 m – 1,5 mm2: massima lunghezza 60 m – 2,5 mm2: massima lunghezza 100 m Per una maggiore sicurezza, si consiglia di usare un dispositivo di protezione dalla corrente residua (RCD) con una corrente di apertura non superiore ai 30 mA. Ogni volta prima di utilizzare la macchina si deve controllare il dispositivo di protezione dalla cor- rente residua. Indicazione per prodotti che non vengono venduti in GB: ATTENZIONE: Per la Vostra sicurezza è necessario che la spina 16 applicata alla macchina sia collegata al cavo di prolunga 15 come rappresentato nella fi- gura. Il raccordo del cavo di prolunga deve essere protetto contro gli spruzzi dell’acqua, deve essere di gomma oppure essere coperto da gomma. Il cavo di prolunga deve essere usato con un dispo- sitivo di scarico della trazione. Il cavo di collegamento deve essere controllato re- golarmente e può essere utilizzato soltanto quando è in perfetto stato. Un cavo di collegamento danneggiato può essere ri- parato esclusivamente presso uno dei centri autoriz- zati per il Servizio Tecnico Bosch. Collegare la sega a catena alla rete di ali- mentazione solo dopo aver concluso com- pletamente tutte le operazioni di montag- gio. Maneggiando la catena della sega avere cura di portare sempre dei guanti di protezione. Montaggio della lama fissa e della ca- tena della sega 1. Estrarre con attenzione tutti i componenti dall’im- ballaggio. 2. Poggiare la sega a catena su una superficie piana. 3. Posare la catena della sega 9 nella scanalatura rotante della lama 10. Fare attenzione al corretto senso di rotazione. Confrontare la catena con il simbolo relativo al senso di rotazione 21. 4. Posizionare le maglie di catena attorno al roc- chetto per catena 19 ed applicarvi sopra la lama 10 in modo tale che il bullone di fissaggio 20 ed entrambi i traversi di guida per la lama 23 arri- vino a fare presa nel foro longitudinale della Per la Vostra sicurezza Attenzione! In caso di cavo completamente ta- gliato, danneggiato oppure aggrovigliato, prima di passare ad eseguire lavori di manu- tenzione o di pulizia, spegnere la sega a ca- tena ed estrarre la spina di rete. Attenzione! Non toccare la catena in rotazione. Mai utilizzare la sega a catena nelle vicinanze di persone, di bambini o di animali; altrettanto, non utilizzare la macchina dopo aver consu- mato prodotti alcolici, né dopo aver fatto uso di narcotici, né dopo aver ingerito medicinali anestetizzanti. Montaggio/Controllo della catena della sega A1 A2 A3 F 016 L70 540.book Seite 5 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 69 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 6
Italiano - 6 lama 10 ed il bullone di tensione della catena 24 faccia presa nel relativo foro sulla lama 10. Se necessario, ruotare leggermente la manopola per tensione della catena 14 per allineare il bullone di tensione della catena 24 al foro della lama 10. Controllare se tutte le parti sono posizionate cor- rettamente e tenere in questa posizione la lama con la catena. (vedere figura ) 5. Ruotare la manopola per tensione della ca- tena 14 fino a quando la catena della sega è solo leggermente tesa. 6. Applicare la cuffia di protezione 13 avendo cura di farla combaciare con precisione. (vedere figura ) 7. Avvitare la manopola di fermo 12 sul bullone di fissaggio 20 serrandola manualmente. (vedere figura ) Se la manopola di bloccaggio viene ser- rata troppo saldamente, è possibile che la sega a catena perda tensione durante l’uso. La manopola di bloccaggio deve bloccare solo leggermente la lama. Serraggio della catena della sega La tensione della catena deve essere controllata ogni volta prima di iniziare a lavorare, dopo aver eseguito i primi tagli e regolarmente ogni 10 minuti durante il pe- riodo in cui si lavora. In modo particolare in caso di ca- tene nuove della sega c’è da aspettarsi che all’inizio si verifica una maggiore espansione. La durata della catena della sega dipende in modo determinante da una sufficiente lubrificazione e da una corretta tensione. Non tendere la catena della sega quando è ancora surriscaldata perché essa si restringe quando si raf- fredda e poggerebbe quindi in modo troppo teso sulla lama. 1. Poggiare la sega a catena su una superficie piana. 2. Controllare se le maglie di catena poggiano cor- rettamente nella fessura di guida della lama 10 e sul rocchetto per catena 19. 3. Allentare la manopola di fermo 12 solo fino al punto in cui la lama sia tenuta ancora in posizione (non togliere la manopola di fermo!). 4. Ruotare la manopola per tensione della ca- tena 14 in senso orario fino a quando sarà stata raggiunta la corretta tensione della catena. Tra- mite la rotazione, la lama 10 viene premuta in avanti sopra al bullone di tensione della ca- tena 24. 5. La catena della sega 9 è stata tesa corretta- mente se al centro può essere sollevata di ca. 5 – 10 mm. Operando con una mano, sollevare la catena della sega nel senso inverso al peso pro- prio della macchina. 6. Qualora la tensione della catena della sega 9 fosse troppo forte, allentarla ruotando legger- mente la manopola per tensione della catena 14 in senso antiorario e controllare nuovamente la tensione della catena. Se necessario, regolare nuovamente la tensione della catena come de- scritto. 7. Avvitare la manopola di fermo 12 sul bullone di fissaggio 20 serrandola manualmente. Se la manopola di bloccaggio viene ser- rata troppo saldamente, è possibile che la sega a catena perda tensione durante l’uso. La manopola di bloccaggio deve bloccare solo leggermente la lama. Importante: Al momento della consegna della sega a catena, il contenitore per l’olio adesivo è vuoto. Prima di utilizzare la mac- china, è quindi importante riempire il con- tenitore versandovi l’apposito l’olio. Se si utilizza la sega a catena senza l’olio ade- sivo per seghe a catena oppure quando il livello dell’olio dovesse essere al di sotto della marcatura del minimo si arrecano seri danni alla catena. La lunga durata e le buone prestazioni di taglio della catena dipendono da una lubrificazione ottimale. Per questo motivo, durante l’esercizio, la lubrifica- zione della catena della sega avviene automatica- mente attraverso l’ugello per l’olio 22 che distribui- sce apposito olio adesivo per seghe a catena. Riempimento dell’olio: – Poggiare su una superficie adatta la sega a ca- tena con il tappo del serbatoio per l’olio 4 rivolto verso l’alto. – Pulire con uno straccio la zona intorno al tappo del serbatoio per l’olio 4 e svitare il tappo. – Riempire il serbatoio dell’olio con apposito olio adesivo biodegradabile per seghe a catena della Bosch. – Accertarsi che nel serbatoio dell’olio non possa penetrarvi sporcizia. Riavvitare il tappo del serba- toio per l’olio 4 e chiudere. Importante: per consentire la ventilazione tra il serbatoio per l’olio e la zona circo- stante vi sono sul tappo del serbatoio per l’olio piccoli canali di compensazione. Al fine di evitare una fuoriuscita di olio pre- stare sempre attenzione affinché la sega, in caso di inattività, sia posata sempre in posizione orizzontale (tappo del serbatoio per l’olio 4 rivolto verso l’alto). A1 A2 A3 A1 A2 A3 C Lubrificazione della catena B F 016 L70 540.book Seite 6 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 70 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 7
Italiano - 7 Al fine di evitare danni alla sega a catena, utiliz- zare esclusivamente il raccomandato olio biode- gradabile adesivo. Mai utilizzare olio riciclato op- pure olio vecchio. In caso di utilizzo di olio non omologato si viene a perdere ogni diritto di ga- ranzia. Osservare la tensione di rete! La tensione della rete deve corrispondere a quella indicata sulla tar- ghetta della macchina. Le macchine con l’indica- zione di 230 V possono essere collegate alla rete di 220 V. Avviare ed arrestare la macchina Tenere la sega a catena in posizione come descritto al paragrafo «Lavorare con la sega a catena». Per accendere la macchina, premere verso l’interno il pulsante di sicurezza 3, poi premere completa- mente l’interruttore di avvio/arresto 2 e tenerlo in questa posizione. A questo punto si può rilasciare il pulsante di sicurezza 3. Per spegnere la macchina rilasciare l’interruttore avvio/arresto 2. Una volta terminata l’operazione di taglio, non cercare di fermare la sega a catena attraverso la protezione per le mani anteriore (si attiverebbe il freno di sicurezza contro i contraccolpi). Il frenacatena è un meccanismo di protezione che, in caso che la macchina rimbalzi all’indietro, si attiva attraverso la protezione mano 5 anteriore. La ca- tena si blocca nel giro di breve tempo. Eseguire ad intervalli regolari una prova per verifi- carne il funzionamento. Spingere in avanti (posi- zione ➋) la protezione anteriore delle mani 5 e met- tere in funzione brevemente la sega a catena. La ca- tena non dovrebbe avviarsi. Per sbloccare di nuovo il freno di sicurezza contro i contraccolpi, rilasciare l’interruttore di avvio/arresto 2 e ritirare indietro la protezione anteriore delle mani 5 (posizione ➊). Prima dell’operazione di taglio Prima della messa in esercizio e regolarmente nel corso delle operazioni di taglio è indispensabile ese- guire i seguenti controlli: – La sega a catena si trova in uno stato adatto a ga- rantire un funzionamento sicuro? – Il serbatoio dell’olio è pieno? Prima di iniziare a lavorare ed ad intervalli regolari durante i lavori, controllare l’indicatore del livello dell’olio 25. Ag- giungere dell’altro olio, quando il livello dell’olio ha raggiunto il bordo inferiore nella finestrella di controllo. Il contenuto del serbatoio è sufficiente per circa 15 minuti, a seconda delle pause e dell’intensità del lavoro. – La catena è tesa correttamente ed è ben affilata? Durante i lavori di taglio, controllare la tensione della catena ogni 10 minuti. In modo particolare in caso di catene nuove della sega c’è da aspet- tarsi una maggiore espansione. La stato della ca- tena della sega influenza significativamente la prestazione di taglio. Solo attraverso catene ben affilate è possibile evitare sovraccarichi. – Il frenacatena è sbloccato e si è sicuri che fun- ziona correttamente? – Avete indossato l’equipaggiamento di protezione previsto? Portare occhiali e cuffie di protezione. Si consiglia di utilizzare ulteriori equipaggiamenti di protezione per la testa, le mani, le gambe ed i piedi. Indumenti di protezione adatti riducono il ri- schio di incidenti dovuti a pezzi tagliati proiettati per l’aria ed il pericolo di toccare accidentalmente la catena della sega. Contraccolpo della sega Per contraccolpo della sega si intende un improv- viso contraccolpo all’indietro oppure in senso verti- cale della sega a catena che si verifica mentre la sega è in funzione e che può essere provocato dal contatto della punta della sega con il materiale da ta- gliare oppure quando la catena dovesse bloccarsi. Quando si verifica un contraccolpo della sega, la macchina reagisce in modo imprevedibile e provoca spesso gravi incidenti ferendo gravemente l’opera- tore oppure anche persone che si soffermano nella zona operativa. In caso di tagli laterali, tagli trasversali e tagli longi- tudinali è indispensabile operare con particolare at- tenzione perché in questi casi non è possibile appli- care i denti a presa mordente 11. Per evitare il pericolo di contraccolpi della sega: – Accostare la sega a catena al pezzo in lavora- zione tenendola in una posizione che sia la più piana possibile. – Mai lavorare con una catena allentata, allargata oppure eccessivamente consumata. – Affilare correttamente la catena della sega atte- nendosi alle rispettive norme. – Mai eseguire operazioni di taglio tenendo la sega oltre l’altezza della spalla. – Mai segare con la punta della lama. – Tenere la sega a catena sempre bene ferma con entrambe le mani. – Utilizzare sempre una speciale catena Bosch con proprietà di attutire i contraccolpi. Messa in funzione Frenacatena Lavorare con la sega a catena D B D F 016 L70 540.book Seite 7 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 71 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 8
Italiano - 8 – Utilizzare i denti a presa mordente 11 come leva. – Fare attenzione ad avere sempre la corretta ten- sione della catena. Comportamento generale Tenere la sega a catena sempre ben ferma ed utilizzando entrambe le mani: con la mano sinistra afferrare l’impugnatura anteriore e con la mano de- stra l’impugnatura posteriore. Afferrare saldamente le impugnature tenendo le mani sempre ben serrate. Mai tentare di eseguire operazioni di taglio con una sola mano. Tenere il cavo della corrente sempre nella parte posteriore, al di fuori del campo operativo della catena della sega e della zona in cui si trova il materiale da tagliare. Avere cura di prendere posi- zioni tali da impedire che il cavo possa rimanere im- pigliato tra rami e ramoscelli. Mettere in azione ed adoperare la sega a catena esclusivamente prendendo una posizione sicura. Tenere la sega a catena leggermente spostata verso destra rispetto al proprio corpo. Prima di appoggiare la catena sul legname da ta- gliare, la catena deve aver raggiunto la sua com- pleta velocità. Nel far questo, utilizzare i denti a presa mordente 11 per fissare la sega a catena sul legname. Durante l’operazione di taglio, utilizzare i denti a presa mordente come leva. In caso di tagli di rami più robusti oppure di tronchi, applicare i denti a presa mordente man mano su un punto inferiore. A tal fine, ritirare la sega a catena per allentare la presa dei denti mordenti e per appli- carla su un punto più basso. Così facendo, non estrarre la sega dal taglio in esecuzione. Durante l’operazione di taglio, non usare forza per premere sulla catena della sega, ma lasciar lavorare la sega esercitando una leggera pressione di leva attraverso il punto di appoggio dei denti a presa mor- denti 11. Mai utilizzare la sega a catena tenendola con le braccia tese. Mai tentare di eseguire tagli su punti difficilmente accessibili, né operando stando su una scala. Mai eseguire operazioni di taglio tenendo la sega oltre l’altezza della spalla. Per raggiungere i migliori risultati di taglio è indi- spensabile cercare di non ridurre la velocità della ca- tena sottoponendo la macchina a sovraccarico. Attenzione al momento in cui si arriva alla fine del ta- glio. Non appena la sega avrà completato il taglio, all’improvviso si percepirà un notevole cambia- mento del peso. In questa situazione il rischio di in- cidenti per gambe e per piedi è molto alto. Togliere la sega dal taglio in esecuzione quando la catena della sega è ancora in azione. Taglio di tronchi Attenersi alle seguenti prescrizioni di sicurezza: Posare il tronco come da illustrazione e pog- giarlo in modo tale che le parti appena tagliate non possano chiudersi e bloccare quindi la catena della sega. In caso di pezzetti di legno più corti, prima dell’ope- razione di taglio, metterli in posizione adatta e bloc- carli bene. Tagliare esclusivamente oggetti di legno. Evitare di toccare pietre e chiodi perché potrebbero essere proiettati in aria e potrebbero danneggiare la catena della sega o creare seri pericoli per l’incolumità dell’operatore o delle persone che si trovano nelle vicinanze. Mai avvicinare la sega in azione a reti metalliche di recinzione oppure a pavimenti. La sega non è adatta per eseguire tagli su rami fini. I tagli longitudinali devono essere eseguiti con estrema accuratezza perché in questi casi non è possibile utilizzare i denti a presa mordente 11. Ese- guire i tagli tenendo la macchina con un’angolatura che sia la più piatta possibile al fine di evitare il peri- colo di un contraccolpo della sega. In caso di lavori di taglio da eseguire su un pendio, lavorare sempre stando alla parte superiore oppure lateralmente rispetto a tronchi verticali oppure a ma- teriale da tagliare poggiato per terra in posizione orizzontale. Attenzione a non inciampare su resti di tronchi d’al- beri, rami, radici, ecc.. Taglio di legname sotto sollecitazione In caso di taglio di legname, rami oppure alberi che si trovano sotto sollecitazione vi è il pericolo di pro- vocare incidenti. In casi del genere è importante operare con la massima attenzione. Questi tipi di lavori dovrebbero essere eseguiti soltanto da personale specializzato appositamente adde- strato. Se il legno poggia su entrambi i lati, tagliare prima da sopra (Y) per un terzo attraverso il tronco e poi ta- gliare il tronco completamente da sotto (Z) allo stesso punto al fine di evitare che la sega possa scheggiare oppure restare bloccata. Così facendo, evitare che la catena della sega possa arrivare a toccare per terra. Se il legname è posato su un solo lato, tagliare prima da sotto (Y) per un terzo verso l’alto e poi tagliare il tronco completamente da so- pra (Z) allo stesso punto al fine di evitare che la sega possa scheggiare oppure restare bloccata. Taglio di alberi Portare sempre un elmetto al fine di pro- teggersi da rami che potrebbero cadere. Tramite la sega a catena è possibile tagliare sol- tanto alberi il cui diametro del tronco sia minore della lunghezza della lama stessa. D E F G E H H I F 016 L70 540.book Seite 8 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 72 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 9
Italiano - 9 ➊ Assicurare la zona di operazione. Accertarsi che nella zona di operazione non si trovino né persone, né animali. Mai tentare di liberare una sega rimasta bloccata lasciando il motore della sega in moto. Per libe- rare la catena della sega, utilizzare dei cunei di legno. Se vi sono due o più persone che tagliano i rami ed abbattono alberi contemporaneamente, la distanza tra gli operatori che tagliano i rami e quelli che ta- gliano il tronco dell’albero deve corrispondere almeno al doppio dell’altezza dell’albero che si sta abbat- tendo. Quando si abbattono alberi si deve stare at- tenti ad evitare di esporre altre persone a qualunque tipo di pericolo, a non colpire nessuna linea di alimen- tazione ed a non provocare nessun tipo di danno ma- teriale. Se un albero dovesse arrivare a toccare una linea di alimentazione, informare immediatamente l’ente di approvvigionamento dell’energia. In caso di lavori di taglio eseguiti su pendii, chi opera con la sega a catena sul terreno deve prendere posi- zione nella parte superiore dell’albero che si intende abbattere perché il tronco dell’albero dopo il taglio pro- babilmente rotolerà oppure scivolerà verso il basso. ➋ Prima di iniziare l’operazione di abbattimento di un albero si deve predisporre una via di fuga che sia agibile in caso d’emergenza e, se necessario, se ne dovrà preparare una. La via di fuga di emergenza deve essere agibile nella direzione diagonalmente opposta a quella della prevista linea di caduta. ➌ Per poter determinare la direzione della caduta dell’albero, prima dell’abbattimento è necessario prendere in considerazione la pendenza naturale dell’albero, la posizione dei rami più grossi e la dire- zione del vento. Liberare l’albero da ogni tipo di sporcizia, materiale pietroso, corteccia staccata dal tronco, chiodi, graffe e fili di ferro. Esecuzione di intaglio a tacche: Tagliare ad an- golo retto rispetto alla direzione della caduta un intaglio (X – W) con una profondità pari ad 1/3 del diametro del tronco dell’albero. Eseguire prima l’in- taglio a tacche inferiore orizzontale. Questa proce- dura consente di evitare che la catena della sega oppure il binario di guida possano rimanere inca- strati quando ci si accinge ad eseguire il secondo in- taglio a tacche. Esecuzione del taglio di abbattimento: Eseguire il taglio di abbattimento (Y) almeno 50 mm sopra il ta- glio orizzontale dell’intaglio a tacche. Eseguire il ta- glio di abbattimento in posizione parallela rispetto all’intaglio a tacche orizzontale. Eseguire il taglio di abbattimento con una profondità tale da far rimanere soltanto una striscia ritagliata (striscia di abbatti- mento) che possa fungere da cerniera. La striscia ri- tagliata ha la funzione di impedire che l’albero possa girare su se stesso e cadere nella direzione sba- gliata. Non tagliare mai completamente la striscia ri- tagliata. Quando il taglio di abbattimento si avvicina alla cer- niera l’albero dovrebbe cominciare a cadere. In caso dovesse essere chiaro che l’albero potrebbe non ca- dere nella direzione richiesta oppure potrebbe pie- garsi all’indietro e bloccare la catena della sega, in- terrompere il taglio di abbattimento e inserire nel ta- glio cunei di legno, di materiale sintetico o di lega leggera in modo da aprire ulteriormente il taglio e dare all’albero la linea di caduta richiesta. Quando l’albero inizia a cadere, togliere la sega a catena dal taglio, spegnere la macchina, posarla ed abbandonare l’area di pericolo utilizzando la via di fuga precedentemente determinata. Attenzione a rami che potrebbero cadere dall’alto ed evitare di in- ciampare. Conficcando un cuneo (Z) nel taglio orizzontale, l’al- bero deve essere dunque abbattuto. Quando l’albero comincia a cadere, fare attenzione a rami oppure frasche in caduta. Sramatura Con questo termine si intende il taglio di rami dal tronco dell’albero abbattuto. Nel corso della srama- tura, non tagliare mai prima i rami più grandi che in- dicano verso il basso e sui quali l’albero poggia. Ta- gliare i rami più piccoli procedendo come da figura. In caso di rametti che si trovano sotto sollecitazione, tagliarli dalla parte inferiore verso l’alto in modo da evitare che la sega possa incastrarsi. Taglio di tronco d’albero Con questo termine si intende il taglio sulla lun- ghezza richiesta dell'albero abbattuto. Assicurarsi sempre una posizione operativa sicura ed una distri- buzione uniforme del peso del corpo su entrambi i piedi. Se possibile, il tronco dovrebbe poggiare su rami, travi oppure cunei. Seguire le istruzioni sem- plici previste per facili operazioni di taglio. Quando la completa lunghezza del tronco d’albero poggia in maniera uniforme come da illustrazione, il taglio viene eseguito partendo dalla parte superiore. Quando il tronco d’albero poggia su un’estremità come indicato nell’illustrazione, tagliare prima 1/3 del diametro del tronco partendo dal lato inferiore e poi continuare a tagliare il resto partendo dalla parte superiore all’altezza del taglio inferiore. Quando il tronco d’albero poggia su entrambe le estremità come indicato nell’illustrazione, tagliare prima 1/3 del diametro del tronco partendo dal lato superiore e poi continuare a tagliare 2/3 partendo dalla parte inferiore all’altezza del taglio superiore. In caso di lavori di taglio su pendio, prendere sempre una posizione operativa nella parte supe- riore del tronco dell’albero come da illustrazione. Per poter mantenere il controllo completo al momento del “taglio completo”, quando ci si avvicina alla fine del taglio ridurre la pressione esercitata senza allen- tare minimamente la presa sulle impugnature della sega a catena. Fare sempre in modo che la catena K L M N O F 016 L70 540.book Seite 9 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 73 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 10
Italiano - 10 della sega non arrivi a toccare il terreno. Una volta terminato completamento il taglio, prima di allonta- nare la sega a catena dal punto di taglio, attendere che la catena della sega si sia fermata completa- mente. Prima di passare da un albero all’altro, spe- gnere sempre il motore della sega a catena. Prima di eseguire ogni intervento di manu- tenzione, estrarre la spina di rete. Nota: Per garantire un funzionamento durevole ed affidabile, eseguire regolarmente le seguenti opera- zioni di manutenzione. Controllare regolarmente se la sega a catena abbia dei difetti visibili come per esempio potrebbe essere una catena libera, sbalzata fuori della guida oppure anche danneggiata, fissaggi liberi e usurati oppure componenti danneggiati. Controllare se i coperchi ed i dispositivi di protezione sono intatti e se sono stati montati correttamente. Riparazioni necessarie oppure lavori di manuten- zione devono essere eseguiti prima di applicare la sega a catena. Se nonostante gli accurati procedimenti di produ- zione e di controllo la sega a catena dovesse gua- starsi, la riparazione va fatta effettuare da un punto di assistenza autorizzato per gli elettroutensili Bo- sch. Prima di spedire le seghe a catena si prega di as- solutamente di scaricare il serbatoio dell’olio. Comunicare sempre il codice di ordinazione a 10 cifre dell’elettroutensile in caso di richieste o di ordinazione di pezzi di ricambio! Controllare la catena della sega e la lama seguendo le istruzioni riportate al paragrafo «Controllo della catena della sega». La scanalatura di guida della lama, con il tempo è soggetta ad usura. Quando si sostituisce la catena della sega, ruotare la lama di 180° al fine di compen- sarne l’usura. Controllare il rocchetto per catena 19. Se dovesse essere usurato oppure danneggiato per via degli alti carichi cui è stato sottoposto, farlo sostituire presso un Centro di Assistenza Clienti. La catena della sega può essere riaffilata a regola d’arte presso un qualunque Centro per Assistenza Clienti per Elettroutensili Bosch autorizzato. Attra- verso il dispositivo affilalame Bosch per seghe a ca- tena oppure tramite il Dremel-Multi con l’inserto per smerigliatura 1453 è possibile riaffilare la catena senza ricorrere all’aiuto di altri utensili. Attenersi alle istruzioni allegate relative all’operazione di affilatura. Il funzionamento della lubrificazione automatica della catena può essere controllato avviando la sega e tenendo la punta rivolta verso un pezzo di cartone o di carta poggiato sul pavimento. Attenzione! Non toccare il pavimento con la catena! Mantenere una distanza di sicurezza di almeno 20 cm. Se così fa- cendo si nota una scia di olio che diventa sempre più grande, significa che l’automatismo di lubrificazione funziona correttamente. Se invece non si riscontra nessuna traccia d’olio nonostante il serbatoio dell’olio sia pieno, leggere il paragrafo «Ricerca di causa di anomalie» oppure rivolgersi al Servizio Clienti Bosch. Catena della sega e lama AKE 30 S.......................................... F 016 800 259 AKE 35 S.......................................... F 016 800 260 AKE 40 S.......................................... F 016 800 261 Catena per la sega AKE 30 S.......................................... F 016 800 256 AKE 35 S.......................................... F 016 800 257 AKE 40 S.......................................... F 016 800 258 Pulizia Gruppo di accessori affilalame e per la pulizia.................................. F 016 800 262 Olio per seghe a catena adesivo, 1 litro ................................................ 2 607 000 181 Pulire la cuffia di protezione sagomata in materiale sintetico della sega a catena utilizzando una spaz- zola morbida ed uno straccio pulito. Non è permesso Cura e manutenzione Sostituire/girare la catena della sega e la lama Affilatura della catena della sega Controllo dell’automatismo di lubrificazione Accessorio opzionale Pulizia/Immagazzinaggio A F 016 L70 540.book Seite 10 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 74 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 11
Italiano - 11 utilizzare né acqua, né solventi, né prodotti di lucida- tura. Eliminare ogni tipo di sporcizia ed in special modo dalle feritoie di ventilazione 26 del motore. In seguito ad una durata di impiego di 1 fino a 3 ore, smontare la cuffia di protezione 13, la lama e la ca- tena e pulire utilizzando una spazzola. Pulire la zona sotto la cuffia di protezione 13, il roc- chetto per catena 19 ed il fissaggio della lama to- gliendo con una spazzola ogni tipo di sporcizia rima- stavi attaccata. Pulire l’ugello per l’olio 22 utiliz- zando uno straccio pulito. Qualora si volesse immagazzinare la sega a catena per maggiori periodi di tempo, pulire la catena della sega e la lama. Conservare la sega a catena in un posto sicuro che sia asciutto e che non sia accessibile a bambini. Per impedire una perdita di olio, accertarsi che la macchina venga posata in posizione orizzontale (vite del foro di riempimento dell’olio 4 orientata verso l’alto). Se per conservare in deposito si utilizza l’imballag- gio di vendita, il serbatoio dell’olio deve essere svuo- tato completamente. La tabella seguente indica i controlli da effettuare e le azioni da intraprendere se la Vostra macchina non do- vesse funzionare correttamente. Qualora non si riuscisse ad identificare o a risolvere il problema, rivolgersi al rivenditore. Avvertenza: Spegnere la macchina e staccare la spina dalla presa di alimentazione prima di iniziare con la ricerca della causa del guasto. Individuazione dei guasti e rimedi Problema Possibili cause Rimedi La sega a catena non funziona È scattato il freno di sicurezza Manca l’alimentazione della corrente Presa difettosa Cavo della corrente danneggiato Valvola di sicurezza difettosa Tirare indietro la protezione per le mani 5 alla posizione ➊ (figura D) Controllare l’alimentazione della corrente Provare altre sorgenti di corrente e, se neces- sario, cambiare Controllare il cavo di alimentazione e, se necessario, sostituirlo Sostituire la valvola La sega a catena lavora ad intermit- tenza Cavo della corrente danneggiato Contatto esterno labile Contatto interno labile Interruttore avvio/arresto difettoso Controllare il cavo di alimentazione e, se necessario, sostituirlo Rivolgersi ad un’officina specializzata Bosch Rivolgersi ad un’officina specializzata Bosch Rivolgersi ad un’officina specializzata Bosch Catena della sega asciutta Manca olio nel serbatoio dell’olio La disaerazione nel tappo del serba- toio per l’olio è otturata Canale della fuoriuscita dell’olio ottu- rato Versare dell’olio riempiendo il serbatoio Pulire il tappo del serbatoio per l’olio Liberare il canale della fuoriuscita dell’olio Frenacatena/ freno motore Problema con il meccanismo di com- mutazione nella protezione mano anteriore Rivolgersi ad un’officina specializzata Bosch Catena/binario di guida troppo caldi Manca olio nel serbatoio dell’olio La disaerazione nel tappo del serba- toio per l’olio è otturata Canale della fuoriuscita dell’olio otturato Tensione della catena troppo alta Catena non più affilata Versare dell’olio riempiendo il serbatoio Pulire il tappo del serbatoio per l’olio Liberare il canale della fuoriuscita dell’olio Regolare la tensione della catena Riaffilare la catena oppure sostituirla La sega a catena si inceppa, vibra oppure non taglia correttamente Tensione della catena troppo lenta Catena non più affilata Catena eccessivamente consumata Dentatura della sega indica nella dire- zione sbagliata Regolare la tensione della catena Riaffilare la catena oppure sostituirla Sostituire la catena Montare di nuovo la catena della sega con la dentatura che indica nella direzione corretta F 016 L70 540.book Seite 11 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 75 • F 016 L70 540 • 10.02
Pagina: 12
Italiano - 12 Avviare ad un riciclaggio rispettoso dell’ambiente gli imballaggi, gli elettroutensili e gli accessori di- smessi. Solo per i Paesi della CE: Non gettare elettroutensili dismessi tra i rifiuti domestici! Conformemente alla norma della di- rettiva 2002/96/CE sui rifiuti di appa- recchiature elettriche ed elettroni- che (RAEE) ed all’attuazione del re- cepimento nel diritto nazionale, gli elettroutensili diventati inservibili devono essere raccolti separata- mente ed essere inviati ad una riutilizzazione ecolo- gica. Il servizio di assistenza risponde alle Vostre do- mande relative alla riparazione ed alla manuten- zione del Vostro prodotto nonché concernenti le parti di ricambio. Disegni in vista esplosa ed infor- mazioni relative alle parti di ricambio sono consulta- bili anche sul sito: www.bosch-pt.com Il team assistenza clienti Bosch è a Vostra disposi- zione per rispondere alle domande relative all’acqui- sto, impiego e regolazione di apparecchi ed acces- sori. Italia Officina Elettroutensili Robert Bosch S.p.A. c/o GEODIS Viale Lombardia 18 20010 Arluno Tel.: +39 (02) 36 96 26 63 Fax: +39 (02) 36 96 26 62 Fax: +39 (02) 36 96 86 77 e-mail: officina.elettroutensili@it.bosch.com Svizzera Tel.: +41 (044) 8 47 15 13 Fax: +41 (044) 8 47 15 53 Valori misurati per rumorosità rilevati conforme- mente alla norma 2000/14/CE. Il livello di rumore stimato A dell’apparecchio am- monta normalmente: Livello di pressione acustica 95 dB(A); livello di potenza sonora 103 dB(A). In- certezza della misura K=1,2 dB. Usare la protezione acustíca! Valori totali delle oscillazioni (somma di vettori in tre direzioni) rilevati conformemente alla norma EN 60745: Valore di emissione dell’oscillazione ah=4 m/s2, in- certezza della misura K=1,5 m/s2. Il livello di vibrazioni indicato nelle presenti istruzioni è stato rilevato seguendo una procedura di misura- zione conforme alla norma EN 60745 e può essere utilizzato per confrontare gli elettroutensili. Lo stesso è idoneo anche per una valutazione temporanea della sollecitazione da vibrazioni. Il livello di vibrazioni indicato rappresenta gli impie- ghi principali dell’elettroutensile. Qualora l’elettrou- tensile venisse utilizzato tuttavia per altri impieghi, con accessori differenti oppure con manutenzione insufficiente, il livello di vibrazioni può differire. Que- sto può aumentare sensibilmente la sollecitazione da vibrazioni per l’intero periodo di tempo operativo. Per una valutazione precisa della sollecitazione da vibrazioni bisognerebbe considerare anche i tempi in cui l’apparecchio è spento oppure è acceso ma non è utilizzato effettivamente. Questo può ridurre chiaramente la sollecitazione da vibrazioni per l’in- tero periodo operativo. Adottare misure di sicurezza supplementari per la protezione dell’operatore dall’effetto delle vibrazioni come p. es.: manutenzione dell’elettroutensile e de- gli accessori, mani calde, organizzazione dello svol- gimento del lavoro. Assumendone la piena responsabilità, dichiariamo che il prodotto descritto nei «Dati tecnici» è con- forme alle seguenti normative oppure ai relativi do- cumenti: EN 60745 in base alle prescrizioni delle di- rettive 2004/108/CE, 2006/42/CE, 2000/14/CE. Prova di omologazione num. 2129874.01 CE attra- verso stazione di collaudo notificata num. 0344, KEMA Quality B.V. Arnhem, Netherlands. 2000/14/CE: Livello di potenza sonora garantito 105 dB(A). Procedimento di valutazione della conformità se- condo appendice V. Categoria di prodotto: 6 Documentazione tecnica presso: Bosch Lawn and Garden Ltd., PT-LG/EAE, Stowmarket, Suffolk IP14 1EY, England Leinfelden, il 19.01.2010 Dr. Egbert Schneider Dr. Eckerhard Strötgen Senior Vice President Head of Product Engineering Certification Robert Bosch GmbH, Power Tools Division Con riserva di modifiche Smaltimento Servizio di assistenza ed assistenza clienti Dichiarazione di conformità F 016 L70 540.book Seite 12 Freitag, 12. Februar 2010 11:19 11 76 • F 016 L70 540 • 10.02

Domande e risposte

Hai una domanda sul Bosch AKE 40 S ma non riesci a trovare una risposta nel manuale dell'utente? Probabilmente gli utenti di ManualsCat.com potranno aiutarti a rispondere alla tua domanda. Completando il seguente modulo, la tua domanda apparirà sotto al manuale del Bosch AKE 40 S. Assicurati di descrivere il problema riscontrato con il Bosch AKE 40 S nel modo più preciso possibile. Quanto più è precisa la tua domanda, maggiori sono le possibilità di ricevere rapidamente una risposta da parte di un altro utente. Riceverai automaticamente una e-mail per informarti che qualcuno ha risposto alla tua domanda.

Chiedi informazioni sul Bosch AKE 40 S

Nome
E-mail
Risposta

Visualizza di seguito un manuale del Bosch AKE 40 S. Tutti i manuali su ManualsCat.com possono essere visualizzati gratuitamente. Tramite il pulsante "Seleziona una lingua", puoi scegliere la lingua in cui desideri visualizzare il manuale.

  • Marca: Bosch
  • Prodotto: Motosega
  • Modello/nome: AKE 40 S
  • Tipo di file: PDF
  • Lingue disponibili: Olandese, Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Italiano, Svedese, Portoghese, Danese, Norvegese, Finlandese, Turco, Greco, Polacco, Russo, Ceco, Rumeno, Slovacco, Ungherese, Sloveno, Croato, Ucraino